Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Solidarietà a Sallusti, per davvero

Una situazione dai contorni poco chiari, sembra che sia la sottile difefrenza tra autorizzare e ordinare, riferita al giudice, la causa della diffamazione attribuita a Sallusti (e pare sia stato Farina che ha commentato un articolo di un collega che lui riteneva valido fino a prova contraria -prova che per inciso non avremo mai-), aspettando la sentenza della Cassazione che giustificherà un provvedimento (e dire che l’articolo ad un certo punto dice, ora esagero…se ci fosse la pena di morte) contro una persona perseguitata chiaramente per aver espresso delle posizioni pro-life e che ricorda anche la vicenda Welby-Militia Christi, con i radicali nei panni del giudice Cocilovo (si vede che radicali e giudici sono due categorie intoccabili, anche quando, come nel caso della Rosa nel pugno ai tempi della sosiddetta diffamazione, avevano un’accusa di omicidio), cioè quelli che adesso udite udite dicono se la diffamazione di un semplice cittadino avrebbe portato a questo risultato clamoroso (si vede che per loro 60.000 euro non sono niente, con tutti i finanziamenti che prendono nonostante i referendum che propongono…), dimenticandosi che oltre al soggetto coinvolto (lobby) c’è l’oggetto che riguarda la difesa della vita innocente, quella che loro non si vergognano di dire che hanno trucidato (in gran unmero) con attrezzi rudimentali.

Comunicato-Stampa  Roma, 27 Settembre 2012

La sentenza della Corte di Cassazione di oggi ai danni del Direttore de “Il Giornale”, Sallusti (condannato a 14 mesi di reclusione!), lascia allibiti per l’ipocrisia tutta italiana di un caso che rappresenta forse l’essenza stessa della tristezza giuridica.  Sallusti è passato da una multa di 5000 euro in primo grado fino ai 14 mesi di reclusione dati dalla “ben nota” Corte d’Appello di Milano, la stessa che aprì la strada all’eutanasia Eluana Englaro, e confermati oggi dalla Corte di Cassazione. E’ ritenuto responsabile di una lettera pubblicata su “Libero” – del quale al tempo era Direttore  –  in cui affermava un’azione coercitiva di un magistrato finalizzata all’aborto da parte di una tredicenne.    Pur ammettendo esagerazioni nella lettera in questione resta il fatto che in Italia si viene condannati a 14 mesi di reclusione (14 MESI! non si danno neanche per un furto) quando si critica l’omicidio-aborto, mentre si vive tranquilli se, a norma di “legge”, lo si pratica, lo si difende, lo si consiglia e lo si finanzia! E rimane lo scandalo di aver autorizzato una bambina-madre di 13 anni ad uccidere il suo bambino-figlio.

2 commenti su “Solidarietà a Sallusti, per davvero

  1. hjorvardr
    settembre 28, 2012

    verrebbe quasi da ridere se la vicenda non fosse tragica… alla faccia del tanto decantato “pluralismo”…. che ipocriti!

  2. daouda
    settembre 28, 2012

    Solidarietà a sallusti nosferatu anche da parte mia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 28, 2012 da in Uncategorized.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: