Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Le persecuzioni dei cristiani

Avvengono in tutto il mondo.

Ovviamente a seconda delle appartenenze e convenienze politiche se ne vedono solo alcune, ma come sono vere in Nigeria e Kenya, così lo sono in Siria grazie all’opera di destabilizzazione portata avanti cinicamente dai governi occidentali che facilitano salafiti e fondamentalisti, a che lasciano spesso i cristiani tra due fuochi (come in Iraq), prime vittime di quando scoppia il caos.

Un salafita  del cosiddetto esercito ribelle in Siria a Homs ride mentre profana croce e paramenti sacri

Spesso tralasciamo quanto sia perseguitato il cristianesimo in occidente; dall’obiezione di coscienza in pericolo in Europa e America, al sempre minor spazio dato ai cattolici, quelli veri e non declinati in qualche cosa dopo un trattino, alla scomparsa forzosa dei crocifissi dai luoghi pubblici, al disprezzo e l’odio che si riversano come “espressioni artistiche” (sì a foma di escremento), come gli spettacoli di Castellucci, crocifissi nell’urina, rane crocifisse e blasfemie pubblicitarie.

Israele non so se può essere considerato occidente, è  uno stato pieno di contraddizioni dove al totalitarismo statale lacista si sposa il fondamentalismo religioso (e possiamo osservare le sue contraddizioni con la leva obbligatoria, ovviamente da deprecare, per ultraortodossi e arabi), ma molte cose che avvengono lì non trovano eco quì da noi.

E’ importante richiamarle da parte di chi come noi non ha convenienze politiche e nessuna altra bussola (e proviamo a seguirla) che il Magistero e il Vangelo. Proprio quest’ultimo è stato ieri l’altro strappato da un deputato (non un pinco palla qualunque) motivandolo con la responsabilità che ha avuto questo testo nella persecuzione ebraica e aggiungendo che questo Libro dovrebbe trovarsi nella pattumiera della storia.

Ben Ari membro del partito ultranazionalista ride mentre strappa il Nuovo Testamento

A questo rispondiamo che non solo non si trova nella pattumiera della storia, ma è grazie a questo che l’Antico Testamento (la Bibbia ebraica) ha una rilevanza universale. Tutto ciò nasceva da un’iniziativa ecumenica della Israel Bible Society che attraverso il suo presidente inviava via mail una nuova versione che facesse più luce sulla correlazione tra Antico e Nuovo Testamento.

Non è escluso che la vicinanza di qusto gruppo agli ebrei messianici (Ebrei che hanno riconosciuto in Cristo il loro Messia) sia stato il propellente ad un tale gesto. La conversione per gli ebrei è tabù e spesso viene propagato un odio profondo verso chi compie un tale gesto e per la religione che abbraccia. Di solito l’argomento  si sposta sulla persecuzione che hanno subito gli ebrei (spesso anche i convertiti, il presidente della Israel Bible Society è un sopravvissuto all’Olocausto) isitllando una vera e propria mania infarcita di odio profondo verso il cristianesimo.

Non è il primo episodio, ci sono state scritte sui luoghi sacri, bestemmie e spettacoli raccapriccianti in televisione; speriamo si possa alzare la voce anche per questo visto che stasera si parlerà della persecuzione dei cristiani a Piazza S.S. Apostoli con Magdi Cristiano Allam.

aggiornamento:

Insulti a Gesù sulla porta di un convento

Tentativo di incendio e scritte blasfeme sul muro diel Convento di Latrun, l’episodio è stato giustificato dal gruppo Lehavà in quanto in questo convento ci sarebbe il tentativo dii convertire gli ebrei. (fonte Avvenire), i leader cattolici di Terra Santa denunciano le forze dell’odio in Israele.

Foto manifestazione Militia Christi

3 commenti su “Le persecuzioni dei cristiani

  1. declino
    agosto 6, 2012

    In alcuni paesi cristianesimo é illegale, se sei cristiano ti ammazzano, non lo condivido, ma è così. Mettetevi l’anima in pace. Se scegli essere cristiano, poi non ti lamentare ti ammazzano, lamentati del tuo dio non ti protegge. poi tanto andranno in un posto migliore, non siete felici?

  2. San Luigi
    agosto 7, 2012

    Nessuna sorpresa ovviamente della persecuzione, ma per dovere di giustizia (sempre imperfetta in questo mondo) abbiamo il dovere di intervenire, il cristianesimo è impegno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il luglio 18, 2012 da in Uncategorized.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: