Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Tv spazzatura

Sabina Guzzanti e I soliti idioti, cosa li accomuna?

Tutti e due si vantano di fare satira, pensano di essere politicamente scorretti, sono lo spettro del nostro clima culturale.

3 settimane fa il programma in prima serata Amici di Maria de Filippi, che è sempre seguitissimo dai teenager, porta in scena uno spot per la droga con frasi tipo:

1) il mio amico è la droga

2) ciao ciao merendina noi vogliam la cocaina…

La cosa scandalosa è anche il fatto che nessun giornale si sia indignato. E’ possibile vedere tutto il contributo a questo link, purtroppo mi è stato impedito di incorporare il video, ma l’ho rifatto e sono riuscito a caricarlo (tagliando qualcosina) con commenti in sovraimpressione, eccolo:

Credo che la sintesi della cosa la dia un twitt (messaggio istantaneo via twitter) della cantante Syria che ha scritto:

Alice esce dalla stanza chiedendomi “Mamma mamma che significa crack, cocaina, Lsd, canne , fattone?” Ah bene complimenti #amici

La cosa preoccupante è che queste cose vengono messe in bocca a bambini dell’asilo, speriamo che non crescano idioti…

La settimana scorsa invece è stata la volta della Guzzanti (nel suo poco seguito programma un due tre stella) che, ironia (la metasatira) della sorte, criticava proprio la de Filippi e i suoi programmi che a suo dire sarebbero troppo strappalacrime. Tutto un pretesto per poter sbeffeggiare Gesù, rifacendone la storia come di un disadattato che non trova il padre biologico. Ma anche questo ridicolizzare la figura di Gesù serviva a istillare il morbo ateo e alla fine nel suo trionfo Luciferino dice: “Dio non è mai esistito”.

Quì il video rifatto (anche questo bloccato) e commentato:

La storia della Guzzanti però è molto particolare, fa parte di una setta che si rifà a sua volta (pur essendo considerata eretica da questa) ad un’altra setta marginale del buddismo. La superstizione di recitare un mantra da cui dipendono (per loro, sta lì la superstizione, in realtà non c’è connessione alcuna)  tutte le fortune (materiali) condiziona la vita di queste persone. La comica ha anche scrittto sulla rivista (quì tutto l’articolo) queste parole che “si vedono” illuminare i suoi passi e le sue performance:

siamo tutti ugualmente degni di rispetto…

Non basta essere buoni bisogna anche denunciare il male. È un’illusione pensare di poter resistere, è impossibile conservare la purezza senza battersi contro l’ingiustizia, la menzogna. 

Ma certo, come le belle parole scandite contro il Papa a Piazza Navona, oppure questo aneddoto raccontato dal Riformista (non certo proPdl):
 Sabina Guzzanti, all’incirca quattro-cinque anni fa. Durante uno zadankai nella sua casa romana espresse il suo desiderio, quello per cui praticava col cuore ogni “santo” giorno: «La morte di Silvio Berlusconi». La condivisione del desiderio da parte di Sabina (come fanno tutti, mettendosi allo scoperto di fronte a una folla di perfetti sconosciuti) scatenò l’ilarità dei fedeli raccolti. Morte politica, si intende, visto che Berlusconi era all’epoca saldamente presidente del Consiglio. Ennesima conferma che qualcosa nel mitico “sutra del Loto” evidentemente non funziona, visto che lo è ancora. Comunque, da quella sera chi scrive si dissociò.

13 commenti su “Tv spazzatura

  1. Nonimo
    maggio 11, 2012

    L’articolo è abbastanza ridicolo. Il paragone di amici e della Guzzanti è totalmente ridicolo e fuori luogo. Parlare di droga in maniera poco seria in una fascia adatta ai bambini è pericoloso, bisogna affrontare l’argomento (non affrontarlo sarebbe altrettanto sbagliato, perchè l’esistenza di queste cose verrebbe scoperta nella maniera sbagliata) sempre in maniera seria.
    La satira della guzzanti su Gesù non c’entra realmente nulla. Esistono programmi che parlano di religione come fosse una cosa normale, c’è la messa trasmessa ogni domenica mattina , e il papa che parla a ogni telegiornale così come qualche cardinale. Cosa c’è di male dunque a farvi satira sopra?
    La verità è secondo me che a voi urta che una persona proponga idee diverse dalle vostre, perchè se è il tema che vi da fastidio dovreste essere super partes e rompere le palle per la messa ogni domenica, o per qualsiasi programma dove si parla di religione, come quelli dove vengono invitati preti, o dove si da per scontata l’esistenza di Dio (i programmi bigotti di mediaset). Insomma, voi non potete lamentarvi se si parla di un argomento criticandolo, quando vi va bene che questo venga appoggiato in altre (e ben più numerose!) sedi. Perchè in questo modo voi non state parlando di un argomento sbagliato ma di un’opinione sbagliata, e state cercando si sopprimere un’idea diversa dalla vostra. Tra l’altro se la Guzzanti si è esibita sulla Rai, non vedo quale sia il problema a parlare di ateismo (che non è un morbo, è una convenzione) visto che siamo uno stato laico. Ci sono 5/6 canali minimo che trasmettono solo messe e xxxxxx varie, eppure non spendete una parola sul forviare i bambini incapaci ancora di un senso critico con verità assolute castrando il loro libero pensiero.
    Nè ha uccisi molto più la religione che la droga.

    • San Luigi
      maggio 11, 2012

      Prima di rispondere prova a contare.
      Allora primo rilassati perchè il tono che usi stride con la leggerezza con cui affronti l’argomento. Dici “parlare di droga in maniera poco seria”. Io dico, senza dire per forza che sei un apologeta della droga pure tu, propaganda alla droga.
      Mi sipace che il mio video sulla Guzzanti non è disponibile, lo rifarò a breve cercando di scomporne l’audio di modo da sorpassare i censori.
      “La verità”…ma che ne sai della verità?
      Ma che c’entra tutto quallo che hai scritto, vuoi una tisana, un calmante, così iniziamo a ragionare?
      “Nè ha uccisi più la religione che la droga”
      Io aggiungerei la religione laica e siamo d’accordo, vedi totalitarismi del XX sec.e oltre. Non sottovalutare la potenza della stupidità e della televisione nel propagarla, potrewsti già esserne vittima (e anche io per caritò) e non accorgertene.
      Sempre relax

  2. San Luigi
    maggio 11, 2012

    Anche il tuo commento è abbastanza ridicolo, non noti che tutti e due gli spezzoni sono demenziali (a livello di spettacolo) e non innocui (a livello di contenuto) come tendi a presentarli te.

  3. Nonimo
    maggio 11, 2012

    Non si tratta di propagandare la droga, semplicemente di parlarne in maniera stupida, senza far capire. Per come la vedo io la televisione dovrebbe essere usata anche per scopi informativi in questo senso. Spiegare cos’è la droga e soprattutto i rischi che si corrono. Scherzarci su fine a sè stesso mi sembra stupido.
    Comunque mi innervosisco molto quando leggo articoli così sciocchi, così non conseguenziali e dove vengono fatti paragoni fuori luogo.
    Comunque i censori di youtube non hanno fatto una congiura nei tuoi confronti, ma tutto ciò che è protetto da copyright o proprietà televisiva non viene pubblicato , altrimenti il sito dove verrà pubblicato paga lo spazio a vuoto …
    Tutto quello che ho scritto è che voi mischiate le carte in tavola. Voi confondete il parlare di droghe (propagandare come vuoi tu) con il fare satira su Gesù , non è la stessa cosa, nemmeno lontanamente. Avete usato lo specchietto delle allodole della prima notizia per mostrare la buona fede, e poi avete scritto la seconda parte criticando L’OPINIONE non il fatto, il che denuncia la vostra cattiva fede. Cioè non è che non si deve parlare di religione, ma se ne deve parlare bene. Comunque che la religione ha ucciso più della droga è un dato di fatto. Che l’ateismo imposto è sbagliato anche, ma che poche volte si è ucciso per imporre l’ateismo, mentre tutte le volte che la religione ha ucciso è stato per imporre la propria Verità. L’ateismo non ha una verità da professore, è questo il vantaggio.
    Comunque io sono very rilassato, ma ti sento teso quando non accetti il semplice fatto che la religione ha ucciso in più della droga (il che non vuol dire che l’ateismo ha ucciso di meno ecc.) che è una ovvietà !
    Saluti!

    • San Luigi
      maggio 11, 2012

      Comunque ho detto cosa hanno in comune, ma potrebbero avere anche un uso distorto della libertà, in un caso magari più percepibile a tutti perchè tocca più persone e ancora non ci si è assuefatti (a proposito di droga) tanto.
      Comunque il tuo discorso sul copyright non ha senso, gli spezzoni di 123 stella girano tutti (tranne il mio critico) allegramente e c’è pure un canale youtube (quindi si vuole condividere, non copyright) con le puntate intere, per la de Filippi il discorso è diverso, non si trova nulla su youtube.

  4. San Luigi
    maggio 11, 2012

    Boh non è che dici molto di nuovo, sono d’accordo (anche sul fatto della religione, sempre se aggiungi laica) che se ne debba parlare bene (nel senso informando) di certe cose, non capisco perchè ti sei arrabbiato però la per mia critica, forse sei assuefatto a quello che vedi e ti sembra che la Guzzanti ne abbia parlato bene? guardati il nuovo video che sarà manipolato proprio per evitare che non facciano pubblicare gli scempi di certi mostri sacri come la M de Filippi (cercherò di svelare un pò di meccanismi televisivi, da semplice spettatore, non da “professore”); per la Guzzanti per me è stata una trovata pubblicitaria, molto stupida (anche se lei è anticlericale e questo la rende più stupida), ma come ascolti non ha certo il potere della Sig. Costanzo.
    Comunque la droga è il flagello dei nostri giorni, si può dire che ha ammazzato il futuro di un’intera generazione, sinceramente un consumo così massiccio di questa non si è mai visto nella storia e proprio nella nostra società atea, vorrà dire qualcosa.
    Saluti a te!
    Buona scuola

  5. Nonimo
    maggio 11, 2012

    Mi guarderò il video, comunque mi preoccuperei molto dei programmi che rovinano la gioventù (quelle si) come quelli della De Filippi (che chiuderei instant se potessi). Per la Guzzanti lei fa il suo lavoro e lo sa fare anche bene, il fatto che sia anticlericale non la rende certo più stupida.
    Comunque io la droga la vedo come un effetto non come uno strumento. Sono punti di vista, ma in periodi di crisi c’è sempre un aumento di alcolisti e drogati, credo che sia un sintomo di un problema, non la sua causa. La nostra società è atea?! ma per favore.
    Addio.

    • San Luigi
      maggio 11, 2012

      La causa allora è l’ateismo? 🙂
      Beh ancora non del tutto, però insomma stiamo sulla “buona” strada…
      Io volevo proprio porre l’attenzione sul fatto che lei critica molto la de Filippi, ma non è che ci si discosti molto, vedi anche commento più su.
      Ad-Dio

  6. Nonimo
    maggio 11, 2012

    Suppongo che la causa sia una depressione economica e la schizzofrenia di una vita vissuta con una doppia morale per la quale le cose possono essere fatte ma non dette, per la quali bisogna apparire e non essere. E non è certo l’ateismo il fautore di ciò, ateismo che nemmeno lontanamente è vicino al nostro paese.
    Comunque la de Filippi fa programmi in cui travisa qualsiasi senso di sentimento e di relazione sociale, di talento , di merito ecc. La Guzzanti è una comica impegnata che certo non è questo che fa.
    Addio (e lo so che purtroppo alcune espressioni di matrice religiosa sono entrate nell’uso quotidiano italiano, non ricordarmelo)

  7. San Luigi
    maggio 12, 2012

    Fatto, il post modificato con i nuovi video; comunque il vuoto di valori viene riempito con paradisi artificiali (comprese le varie utopie), perchè la sete di quello vero non si può spegnere anche se non ci si crede.
    Il fatto invece della doppia morale se da un lato può tardare il palesarsi dei problemi dall’altro fa si che queste condotte si manifestino con più prudenza anche se con una prudenza ipocrita.

  8. daouda
    maggio 14, 2012

    LO RENDO UN PO’ MEGLIO.

    Valore è imposizione e comprensione: guida. I valori sono delle potenze universali, ma al contempo soggettive.
    Essendo universali sono impositorie ( cioè si pongo sopra di noi, ossia ci determinano ) ma dovendole comprendere sono soggettivi, in noi.

    Uno per tutti, tutti per Uno. Dio è sceso proprio per questo poiché “sia tutto in tutti” come scrive Paolo.

    Alle volte i sovversivi usano frasi belle per sfruttare in senso inverso ergo in definitiva deviare.
    Il deviato quindi farebbe meglio a ribaltarsi, il saldo invece converrebbe, a mio parere , che non si irrigidisca nelle sue barriere, il primo si dovrebbe rigirare, ri-orientare, il secondo dovrebbe osservare di più i dettagli.
    L’annoso problema del dualismo o , volendo, del processo dialettico, che può venir risolto solo dall’Alto e non come Hegel malamente insegnava.

    Pax vobis

    p.s. è dimostrato che una società viziosa è una società altamente più portata al crimine e quindi all’oppressione.

    p.p.s. Un sacerdote mi faceva notare che il regno dell’anticristo finale, quando avverrà, non sarà un regno solo con più crimini e più nefandezze ed obbrobri, ma un regno ove tali abominazioni saranno osannate e quindi scusate. Il pathos per tali cose caratterizza l’epoca finale.

  9. San Luigi
    maggio 14, 2012

    “Un sacerdote mi faceva notare che il regno dell’anticristo finale, quando avverrà, non sarà un regno solo con più crimini e più nefandezze ed obbrobri, ma un regno ove tali abominazioni saranno osannate e quindi scusate.”

    Assomiglia ai tempi attuali allora

    • daouda
      maggio 15, 2012

      Più o meno sì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 9, 2012 da in Uncategorized.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: