Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Contro tentativi di strumentalizzazione

Reagiamo indignati al vergognoso tentativo del Presidente della lobby gay Equality, Aurelio Mancuso, di minimizzare gli episodi di violenza contro persone cattoliche ed esponenti del clero, addirittura durante una funzione sacra, per impedire il diffondersi delle cosiddette teorie riparative, associandoli alla contro-manifestazione indetta dal movimento politico Militia Christi per sabato pomeriggio.
Riteniamo sia anche un tentativo per scoraggiare, facendo temere atti persecutori ulteriori, una resistenza che si pone l'obiettivo di far trionfare la sana concezione dell'uomo e della società.
Miltia Christi
Circolo Giovanile San Luigi IX

134 commenti su “Contro tentativi di strumentalizzazione

  1. anonimo
    giugno 8, 2011

    Le teorie riparative non sono scientificamente dimostrate e sono accettate da una minimissima parte degli psicologi e psichiatri mondiali.
    In Italia la terapia riparativa non può essere praticata proprio in vistù della sua non-scientificità.
    Ben venga una eventuale confronto scientifico o una eventuale spiegazione scientifica delle basi di questa terapia ( che finora non è stata mai resa in maniera scientificamente accettabile ) ma il fatto che venga pubblicizzata in modo acritico e per di più da persone impreparate scientificamente ( sacerdoti ) quindi solo sulla base di un presunto principio di moralità è gravissimo.

    Marcoesquilino

  2. todikaion
    giugno 8, 2011

    Ciao Marco
    Proprio il tuo commento dimostra il lavorio della lobby gay che influenza la scienza con criteri politici e ideologici. Le teorie riparative pur basandosi sul disturbo egodistonico di omosessualita' e quindi legittime sono osteggiate dall'ordine degli psicologi perché provocherebbero omofobia, pensa quali sono i criteri scientifici dell'ordine. Leggiti il sito di noriparative per una conferma. Una vera e propria persecuzione contro una terapia che demolisce il determinismo dell'omosessualita' determinismo che conculca la libertà degli omosessuali come persone per avvincerli con catene sempre più pesanti  ai circoli (viziosi) di potere dell'Arcigaxy.
    Tra l'altro quest'alternativa in più per gli omosessuali ha dimostrato successo e ti assicuro per il metodo scientifico basta un caso per poter insistere. Son contento che tu auspichi il confronto, però ignori forse quello che e' successo quando e' venuto Nicolosi in Italia, oppure le volte che parla Luca di Tolve della sua esperienza. Un sacerdote può ben portarlo ad esempio senza chiedere il permesso a nessuno, inoltre può portare avanti un programma di preghiera affiancando il percorso terapeutico. Non e' detto poi che il sacerdote non sia anche uomo di scienza, l'apporto di Gemelli lo hai proposto tu.
    E' ignobile che si giustifichi questa caccia alle streghe portata avanti attraverso il potere politico e la violenza delle proprie squadraccie.
    Questo nelle persone più sensibili dovrebbe portare un campanello d'allarme.
    Armando

  3. anonimo
    giugno 8, 2011

    Questa caccia alle streghe è sostenuta da voi…se voi non voleste costringere il mondo alle vostre opinioni non accadrebbe nulla.
    Il parroco di milano è un emerito signor nessuno, non mi sembra che abbia grandi basi per poter riportare alune TEORIE perchè di teorie si tratta in maniera confacente…chi parla senza basi soprattutto quando ricopre certi ruoli come quello sacerdotale è molto pericoloso.
    Tantopiù che parlasi di CURA ALL'OMOSESSUALITA' e non all'omosessualità egodistonica, ed in ogni caso credo che te non abbia capito bene cosa vuol dire egodistonico, perchè lo usi in una maniera sbagliata….l'omosessualità egodistonica è quella NON ACCETTATA DAL SOGGETTO, non è (come volete fare credere voi) una pulsione che è contraria al sogetto e che pertanto va eliminata, ma quello che va eliminato è il dolore ed il malessere del soggetto verso questa pulsione…in poche parole condurlo all'accettazione, non fargli il lavaggio del cervello per farlo tornare "normale".

    "Proprio il tuo commento dimostra il lavorio della lobby gay che influenza la scienza con criteri politici e ideologici."

    Guarda che la lobby gay esiste solo in america, e come vedi nn ha gran potere….e comunque voi parlate della lobby gay e della scienza…mi fate morire dal ridere, ma allora dove li mettiamo i vari CL, Opus Dei, Compagnia delle Opere, neocat….che governano da decenni ogni piccolo settore del nostro paese…eh? E poi SE LA SCIENZA VI DA' TORTO….ah…è colpa della lobby gay…..ma fatemi il piacere…la scienza vi dà torto perchè avete torto…punto, se poi vi darà ragione bene, per ora vi da torto….come se dice a roma STACCE

  4. waltergolden
    giugno 8, 2011

    Il fatto che che quella omosessuale sia una lobby molto potente lo dimostra il fatto che per organizzare il "concerto" della cantante satanista Lady Gaga abbia smosso "pezzi da novanta" come ambasciatori, sindaci e quant'altro; lo dimostra il fatto che il riconoscimento di "diritti" alle coppie di fatto è negli ultimi anni antrato nelle agende delle agenzie mondialiste tipo UE, OMS, Amnesty International e di molti governi…più di così. I movimenti cattolici da te accennati non mi sembra proprio che riescano a tanto, anzi…
    Sulla scientificità e veridicità poi della terapia riparativa non vi è poi alcun dubbio: i numerosi successi sono testimonianza della sua intrinseca validità (e infatti essa è praticata da numerosi psicologi e psichiatri e non dai soli Nicolosi e Van den Aardweg). La validità della terapia riparativa è stata inoltre dimostrata dagli studi scientifici di Robert Spizter presidente dell'APA (Associazione psichiatrica americana).
    A essere casomai antiscientifica è stata appunto la lobby omosessuale nel derubricare dal DSM l'omosessualità tramite…(intimidazione e)votazione, come già avevo riportato in un altro commento. 
    A ben vedere la scienza, oltre che la natura  e il buon senso danno torto a voi  

  5. todikaion
    giugno 8, 2011

    Si come no la caccia alle streghe contro di nio  sostenuta… da noi.
    Si come no siamo noi che impediamo agli studiosi di parlare in Italia (vedi Nicolosi)
    Si certo li sacerdote di Milano è pericoloso potrebbe portare le persone fuori dall'Arcigay.
    Si certo l'unica cosa da fare per gli omosessauli è prendere la tessera dell'Arcigay
    Si non esiste la lobby omosessuale…
    Mi devo riprendere da queste battute!
    Armando

  6. anonimo
    giugno 8, 2011

    La cantante satanista lady gaga…ma voi state fuori ahahahha….veramente lady gaga comunque è stata invitata e trattandosi di una manifeestazione internazionale e di rilievo sono state fatte le richieste a chi di dovere, non ci vedo nulla di allucinante.

    " lo dimostra il fatto che il riconoscimento di "diritti" alle coppie di fatto è negli ultimi anni antrato nelle agende delle agenzie mondialiste tipo UE, OMS, Amnesty International e di molti governi"

    – Chiamasi progresso….lo so che la chiesa è restia a questo concetto, d'altronde è dai tempi di Galileo ( e anche da prima ) che lo osteggia.

    " I movimenti cattolici da te accennati non mi sembra proprio che riescano a tanto, anzi"

    Beh…guarda…sei veramente incommentabile. Ti metto due articoli proprio preso in fretta e in furia perchè o sei scemo o credi che io lo sia.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/08/22/il-sistema-di-potere-di-comunione-e-liberazione/51990/

    http://www.disinformazione.it/opusdei5.htm

    http://azzurricarrara.splinder.com/post/19949880/testamento-biologico-e-lobby-cattoliche-quando-la-politica-e-inerme

    Sull'opus dei ci sono anche numerosissimi volumi….tra l'altro per esperienza indiretta lo sai quanto costa una casa per un comune mortale a milano? E soprattutto lo sai quanto costa la stessa casa per un ciellino? ( Esattamente la metà)
    E lo sai a chi è in mano tutta la sanità della lombardia? Lo sai che se non sei di CL non esiste carriera possibile nella sanità Lombarda?
    E la Banca Romana lo sai cosa è? 
    Queste sono le lobby vere caro mio….non i gay che chiedono i diritti.

    I cattolici governano questo paese da decenni, dai tempi del Patrimonio di San Pietro il vostro potere su questo paese non è mai cessato, con la DC prima e con tutti i vari politici tirapiedi della chiesa oggi…(non a caso Berlusconi va al meeting di Rimini per farsi vedere, mica al gay pride….e poi però va con le ragazzine minorenni e con le prostitute….) finchè non avremo sradicato le vostre lobby (vere lobby) dalla politica di questo stato non riusciremo mai ad andare avanti e metterci veramente al passo con l'europa, siete uno dei tanti cancri d'Italia….(non come cattolici in sè, ognuno con la propria fede è libero di fare quello che vuole ma nn rompesse le scatole a tutti gli altri)
    E lo sai a chi va l'8 per mille non destinato? Alla chiesa cattolica ( vediti la ripartizione) e i finanziamenti alle scuole private? Di chi sono il 99% delle scuole private? E lo sai che la chiesa non paga l'ICI nonostante abbia talmente tanti immobili da far invidia all'Hilton e alla Marriott messe insieme? 
    Ecco che cosa è una lobby….

    Per quanto riguarda la scientificità della terapia riparativa….riportami gli articoli scientifici che ne parlano, e poi ne discutiamo
    Intanto eccoti l'articolo di Spritzer…"

    Can some gay men and lesbians change their sexual orientation? 200 participants reporting a change from homosexual to heterosexual orientation
    cercalo su pubmed, e leggi bene l'abstract…poi guarda bene le modalità di esecuzione dello studio e di reclutamento dei soggetti e guarda bene il follow-up, e l'end-point primario e vedi come hanno stiracchiato tutto per raggiungerlo (male) e guarda le conclusioni…poi dimmi se secondo te può mai essere uno studio ben fatto…
    Per parlare di scienza ci vogliono le basi…

  7. todikaion
    giugno 8, 2011

    penso che sei sempre Marco.
    Forse non lo sai tu cos'è la Banca Romana, vedi meglio cerca pure Adriano Lemmi, Francesco Crispi…
    Forse ti sfugge una cosa, quelli che te chiami privilegi sono il pagamento dei danni delle ruberie fatte 150 anni fa.
    E non è niente…(figuriamoci l'Ici)
    Cioè ancora che ci lamentiamo della Chiesa quando viviamo nello Stato con le tasse più alte rispetto ai servizi (nummi), uno Stato che è nato appunto 150 anni fa.
    Il potere dell'Opus Dei è terribile è vero si autoflagellano, rapiscono scienziati al Louvre (certo che Dan Brown fa male eh?).
    Io personalmente sono un pò scettico quando mi dicono il fratello di un mio amico mi ha detto che non ti assumono se non sei di CL, allora io rispondo, non è che quello di CL efettivamente se lo merita e qualcuno si giustifica?
    E' vero che purtroppo siamo in Italia e il metodo clientelistico è trasversale, però le leggende si sprecano.
    Invece per quanto riguarda la lobby radicale e gay i fatti sono sotto gli occhi di tutti. C'è un'agenda politica (da qualcuno scambiata per progresso) che deve essere eseguita in tutta Europa volenti o nolenti.
    Hanno addirittura modificato la Costituzione spagnola…
    Per quanto riguarda lo studio penso che scambi l'approssimazione con la gradualità dei risultati che si raggiungono. Non è la bacchetta magica, se non l'hai capito, ma è un metodo che offre un'alternativa che non sia la mera passività.
    Armando

  8. anonimo
    giugno 9, 2011

    Forse dovremmo ripassare le basi del concetto di Scienza.

    Evidentemente si scambia l'empirismo utilaristico e pragmatista con il sapere.
    Dimostrazione ne sono le teorie che ogni 20 anni vengono cambiate, aggiornate, innovate!

    Non abbiamo più scienziati ma ricercatori asserviti al Capitale…

    ___________

    I cattolici governano

    io no.

    dai tempi del Patrimonio di San Pietro il vostro potere su questo paese non è mai cessato, con la DC prima e con tutti i vari politici tirapiedi della chiesa oggi

    Apparte che lo stato Pontificio è antecedente al Regno d'Italia ( evidentemente su ste cose si può anche passarci sù, no? )  è la D.C. che ha fatto sì che ci sia stato il divorzio e l'aborto in Italia.

    Molto molto cattolico e papista!

    (non a caso Berlusconi va al meeting di Rimini per farsi vedere, mica al gay pride….e poi però va con le ragazzine minorenni e con le prostitute….)

    ehi, visto che non è un caso ce lo spieghi? Nun sarà mica perché B. ha come elettorato gente che è , più o meno, di centro-destra e cià da recuperà, appunto, na certa credibilità?

    Ho provato ad indovinà eh , ma può esse che ho sbagliato…

    finchè non avremo sradicato le vostre lobby(vere lobby)

    Ah esistono pure le lobbies finte?

    Poi dice che semo noi che ce l'avemo cò loro. Anvedi che faccia…da bronzo!

    dalla politica di questo stato non riusciremo mai ad andare avanti e metterci veramente al passo con l'europa, siete uno dei tanti cancri d'Italia….(non come cattolici in sè, ognuno con la propria fede è libero di fare quello che vuole ma nn rompesse le scatole a tutti gli altri)

    Ma com'è che i cancri sò sempre l'altri ( credo sia bene non usare questa parola comunque…che al Berluska je fanno un mazzo così quanno la usano a ragione, quindi non usatela i)?

    E lo sai a chi va l'8 per mille non destinato? Alla chiesa cattolica ( vediti la ripartizione) e i finanziamenti alle scuole private? Di chi sono il 99% delle scuole private? E lo sai che la chiesa non paga l'ICI nonostante abbia talmente tanti immobili da far invidia all'Hilton e alla Marriott messe insieme? 
    Ecco che cosa è una lobby….

    Come se pagare l'ICI sia cosa giusta ed onorevole…

    Quindi basta non pagare per esse na lobbies… senti ti faccio una domanda giusto pé vede a che grado di scienza stai, mica pé gnente è…

    un dipendente pubblico le paga le tasse?

    Per quanto riguarda la scientificità della terapia riparativa….riportami gli articoli scientifici che ne parlano, e poi ne discutiamo
    Intanto eccoti l'articolo di Spritzer…" Can some gay men and lesbians change their sexual orientation? 200 participants reporting a change from homosexual to heterosexual orientation cercalo su pubmed, e leggi bene l'abstract…poi guarda bene le modalità di esecuzione dello studio e di reclutamento dei soggetti e guarda bene il follow-up, e l'end-point primario e vedi come hanno stiracchiato tutto per raggiungerlo (male) e guarda le conclusioni…poi dimmi se secondo te può mai essere uno studio ben fatto…
    Per parlare di scienza ci vogliono le basi…

    Guarda i dati li porteranno altri ed io sto studio non l'ho guardato.

    Io sò solo che se un eterosessuale diventa o si scopre gay và bene. Se un gay diventa o si scopre eterosessuale non và bene.

    Vedi 'n po'  te perché a me viè da ride per non piagne!

    Saluti, Davide

  9. anonimo
    giugno 9, 2011

    Ma credete davvero che esista una lobby gay? Mi ricordate i nazisti con la lobby giudaica (allora chiamato Movimento Sionista, che funse da pretesto per l'olocausto) e sia chiaro che non vi sto dando dei nazisti, solo che mi pare crediate in fantomatiche organizzazioni che semplicemente non esistono. Certamente ci sono organizzazioni omosessuali che esprimono il loro parere ma definirle "potenti" mi sembra eccessivo, sia perché di solito non hanno grandi capitali sia perché sono storicamente giovani (o almeno così mi pare). Riguardo al fatto che tanti Paesi europei stiano sempre più riconoscendo i diritti dei gay sulla base di dati prodotti da una società laica (dati scientifici per lo più) e sulla spinta delle più grandi organizzazioni dedite ai diritti umani forse vuol dire che l'omosessualità non solo non è configurabile come un'aberrazione ma che ormai (al di fuori della religione cattolica) è riconosciuta come una normale declinazione della sessualità umana che non compromette in alcun modo l'umanità o le capacità dell'individuo. Il concetto di famiglia sta semplicemente evolvendo ed ampliandosi.
    Per quanto riguarda la scienza, parte integrante di ogni lavoro scientifico pubblicato è la dimostrazione che non ci sono conflitti di interesse alla base (proprio per garantirne l'equità). Certo, esisterà qualche lavoro di parte, ma non la maggioranza, altrimenti lo studio e la ricerca accademica non avrebbero scopo poiché inficiati alla base. La cancellazione dell'omosessualità dall'elenco delle malattie psichiatriche è iniziata negli USA e rapidamente è stata seguita dalla quasi totalità delle organizzazioni psichiatriche degne di nota. Quelle che ancora la considerano una patologia sono poco considerate e non per una volontà di ridurle al silenzio, quanto perchè in ambito medico non c'è motivo per ritenerla una patologia poiché non causa un malfunzionamento sociale (condizione centrale per considerare qualsiasi condizione una patologia psicchiatrica) intendendo con questo termine una incapacità di relazione con il prossimo, una incapacità di lavorare in modo efficace, un'incapacità di partecipare alla società civile. Chi esercita in Italia e negli USA le terapie riparative può essere deferito al proprio ordine professionale che provvederà, dopo opportune indagini, alla sua radiazione dall'albo se verrano confermate le accuse. Questo perché non essendo dal punto di vista medico l'omosessualità una patologia curarla equivale a somministrare una terapia ad una persona sana e ciò è censurabile secondo il Codice Deontologico dell'Ordine dei Medici. Al contrario una persona che viva in conflitto con la sua sessualità deve essere aiutata ad accettarla poiché si configura come omofobia interiorizzata o egodistonica e questo causa effettivamente un malfunzionamento sociale poiché può condurre a depressione maggiore e comportamenti autolesivi. E ci tengo a sottolineare che non è l'omosessualità in sè a causare tutto ciò (come provano i molti omosessuali felici e a proprio agio con se stessi) ma la sofferenza del non accettarsi come si è naturalmente.

    Francesco

  10. todikaion
    giugno 9, 2011

    Il concetto di famiglia non può evolversi questo è "scientifico".
    Ma poi la cosa più sicura del mondo ossia che la genitorialità sia una prerogativa di un padre e una madre complementari può evolvere, il fatto dell'omosessualità come innata (addirittura la si deve considerare buona se no sei omofobo….dentro)  e immodificabile no (nonostante la percentuale, variabile a seconda di chi la porta, dica il contrario), pena "la radiazione dell'albo"?
    Tutto a posto Signò, non c'è la lobby gay…
    Armando

  11. anonimo
    giugno 9, 2011

    Che l'omosessualità sia innata non è dimostrato ma che non sia una malattia è una cosa che ormai nessun medico serio metterebbe in dubbio, per i motivi chiaramente esposti nel post precedente.
    Non comprendo perché il concetto di famiglia non possa evolversi e in particolare perché sarebbe scientifico. Nè perché dovrebbe essere una prerogativa biologica. Giustamente nessuno si sognerebbe di negare a pesone sterili di adottare un bambino e non vedo quindi perché una coppia gay dopo opportune valutazioni non dovrebbe essere considerata competente nel crescere un bambino (e non mi addentro nuovamente nel segnalare i diversi studi, di cui io ed altri abbiamo già detto, che hanno dimostrato che non solo la sessualità del piccolo si sviluppa normalmente, ma come secondo tutti i parametri di neuropsichiatria infantile essi siano bambini perfettamente normali). Esistono pessimi genitori che hanno avuto figli in modo naturale, possono esserci ottimi genitori che non possono averli naturalmente.
    Ritenere che il pensiero della società evolva perché c'è un'eminenza grigia che manovra nell'ombra e non perché man mano raggiunge livelli sempre più alti per la ricerca di comprensione, accettazione e uguagliana è…. bizzarro. Come voler negare che gli organismi viventi seguono le linee dell'evoluzione biologica.

    Francesco

  12. todikaion
    giugno 9, 2011

    A Francè tu non comprendi perchè il concetto di famiglia sarebbe scientifico, nè perchè siamo stati creati uomini e donne, nè perchè la famiglia composta da un uomo e una donna è la base della società.
    Se lo capissi capiresti perchè una coppia sterile può adottare e due omosessuali (potenzialmente fecondi , ma che si rendono infecondi per il loro stile di vita che tu definisci "naturale" no) no.
    La complementarietà biologica ha dei riflessi su quella psichica e spirituale. L'uomo è un tutt'uno.
    Questo lo dice anche la scienza.
    Separare il biologico dallo psichico è diabolico (da dia ballo=che separa) e produce problemi enormi nella persona (mai sentito di personalità scissa?) e nella società.
    Naturalmente tutto ciò ha anche a che vedere con gli omosessuali.
    Ti dico solo che i figli degli omosessuaie in più (cioè oltre a non godere della figura materna e paterna indispensabili alla sua crescita non a caso se vai a controllare nelle coppie omosessuali gliene si fornisce una in surrogato pensa che ipocriti) verranno cresciuti nella vana idea della neutralità dell'orientamento sessuale (e chissà che altro), cosa non vera perchè l'orientamento sessuale è finalizzato alla procreazione non all'erotismo, e quindi con un'idea distorta della sessualità in sè.
    Spero di essere stato esaustivo se no affidati a ciò che dicono le lobby gay (con studi ex post quindi giustificativi per forza) che non esistono….tutto evolve, la verità non c'è (anzi la menzogna diventa verità e passa alla storia, vedi 1984 di Orwell), aspetteremo che cada anche "questa" per essere soppiantata d un'altra nel prossimo ciclo…brutta la storia così relativista però, no?
    Armando

  13. anonimo
    giugno 9, 2011

    Il fatto che la famiglia sia unicamente composta da uomo e donna fa parte del tuo credo. Va bene. Ma non è possibile imporre un credo personale (per quanto di ampio seguito) a coloro che non ci credono, e in questo senso si deve muovere uno stato laico che non desideri prevaricare alcun cittadino.
    Per quanto riguarda la separazione biologico-psichico e i suoi potenziali danni devo dirti che il concetto di personalità scissa (termine desueto per personalità multipla) non si riferisce alla separazione struttura biologica-psiche, almeno non in ambito medico. Anzi, per quanto riguarda la sessualità è comunemente riconosciuto ed accettato che mentre il sesso biologico è, il più delle volte, perfettamente riconoscibile e definito alla nascita, la sessualità si forma con la crescita dell'individuo e ne esistono diverse declinazioni. Quindi l'orientamento sessuale più che neutrale è molteplice, senza essere in questo minimamente patologico. Per riallacciarmi quindi al tuo discorso sui figli di coppie omosessuali questi svilupperanno il loro naturale orientamento sessuale: così come in una coppia etero crescono sia figli gay che etero, in una coppia gay cresceranno sia figli etero che gay. Dire che una coppia di genitori è inadeguata perché manca la dualità uomo-donna (per di più in un'epoca in cui i ruoli maschile e femminile sia nel lavoro che nella società sono molto diversi da come erano un tempo e molto più compenetranti) è come negare che una famiglia uniparentale possa essere adeguata (nessuno toglierebbe un figlio ad una ragazza madre perché non ha la figura maschile né affermerebbe che non crescerà in modo adeguato). E anche ipotizzando che sia necessaria una presenza del sesso opposto rispetto alla coppia omogenitoriale (cosa che non ha alcuna prova tangibile mentre gli studi indicano come tali coppie siano più che adeguate) sicuramente tra nonni, zii e zie ed amici e amiche sarà possibile dare al piccolo la pluralità di figure che ritenete necessaria.
    Per quanto riguarda il binomio orientamento sessuale-procreazione anche questo è strettamente legato al credo cristiano-cattolico e, così come la famiglia uomo-donna, è una visione che non dovrebbe essere imposta a chi non la condivide (perché appartenente ad altre religioni o non credente). E si potrebbe anche aggiungere che l'orientamento sessuale esiste per favorire la riproduzione più che unicamente in sua funzione, e non credo che nessuno direbbe ad un uomo sterile che non può fare l'amore con sua moglie poiché di base non può procreare.

    Francesco

  14. waltergolden
    giugno 9, 2011

    per Francesco: tu dici "Il fatto che la famiglia sia unicamente composta da uomo e donna fa parte del tuo credo ". Ciò non è parte di un credo o di una religione ma di una legge naturale, infatti in seguito tu affermi " in una coppia gay cresceranno sia figli etero che gay " come se da due persone dello stesso sesso possano nascere figli. Ciò è un'affermazione palesemte falsa, o forse sei a conoscenza di figli nati da una relazione omosessuale? Lo stato laico ha quindi il dovere di difendere la sola vera famiglia, quella composta da un uomo e da una donna sposati, che è forma sociale di base di ogni società, a prescindere se essa sia cristiana o meno. Negare questo vuol dire negare la realtà oggettiva delle cose…nascondersi poi dietro imprecisati "studi scientifici" per avallare i propri deliri…beh mi pare un atteggiamento molto poco serio.

  15. anonimo
    giugno 9, 2011

    Non deliro e non gli studi scientifici non sono imprecisati, solo postare i riferimenti bibliografici all'interno dei commenti di un blog mi pareva improprio. Ritengo di affrontare la discussione in modo serio, preparato ed educato.
    Detto ciò, poiché il concetto di famiglia non è un concetto naturale dato che è, appunto, un'organizzazione della società dire che la famiglia uomo-donna è l'unica plausibile per motivi naturali è che quindi lo stato laico deve difenderla è quantomeno inesatto. Che la famiglia sia il nucleo minimo di ogni società è certamente vero ma perché è il nucleo minimo di difesa reciproca, collaborazione, affetto e in questo non è necessario che sia costituita da un uomo e una donna. Riguardo il fatto che i gay possano avere figli, che ciò non sia biologicamente possibile è ovvio e infatti io parlavo di "crescere". Un bambino adottato può crescere in una famiglia omogenitoriale in numerosi Paesi (gli stessi in cui naturalmente, per la possibilità stessa di studiare il fenomeno, sono stati condotti gli studi, senza per questo affermare che fossero a priori pro o contro! Uno studio, per definizione, si pone imparziale per comprendere e analizzare un fenomeno).

    Francesco

  16. todikaion
    giugno 9, 2011

    Beh Francesco non so che dirti a me sembrava di essere stato più che esauriente.
    La famiglia non è nata con il Cristianesimo, ma con i primi uomini.
    Continui a mettere insieme ragazze madri sterili e omosessuali, strumentalizzando situazioni di disagio e cercando di forzarle per imporre a tutti la tua normalità.
    Comunque se pensi che l'orientamento sessuale si sviluppi con la crescita capirai benissimo come possa essere influenzato da modelli, ambiente e soprattutto dall'educazione e quindi perchè ci battiamo contro Europride et similia.
    Armando
    p.s. comunque mi fa piacere sentire come per te sia normale scindere i vari piani dell'uomo. Indirettamente sostieni il mio punto di vista ossia che la filosofia che c'è dietro tutto ciò (gaypride e rivendicazioni di diritti etc.) va contro l'integrità dell'uomo in nome della sua presunta libertà, che invece in questo caso è la sua rovina.

  17. todikaion
    giugno 9, 2011

    prova

  18. todikaion
    giugno 9, 2011

    (ANSA) – ROMA, 9 GIU – Lady Gaga, ospite dell'Europride di Roma, che si chiudera' sabato con una kermesse al Circo Massimo, incontrera' il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. La visita in Campidoglio, si e' appreso, sara' durante la giornata di sabato, visto che la cantante ha deciso di non fermarsi a Roma se non per il tempo strettamente necessario per la presenza alla manifestazione. Qualche giorno fa il sindaco Alemanno aveva mandato una lettera per invitare Lady Gaga al Palazzo senatorio invito quindi accettato dall'artista.(ANSA).

    Un commento Teribbile!!!

  19. anonimo
    giugno 9, 2011

    Ecco dove ci porta la confusione , l'utilitarismo e la mala-fede individualista.

    La scienza non studia i fenomeni.
    E' del tutto insensato asserire una cosa di questo tipo! I fenomeni semmai si analizzano!
    Ciò è del tutto evidente.
    Dando dar retta agli esperimenti giungiamo a convalidare ipotesi che sono del tutto estemporanee e congiunturali , salvo correggerci strada facendo ( ed è qui che si vela il trucco e si capisce dove ci porta  l'utilitarismo e la mala-fede individualisti ).

    Questo è empirismo , relativismo e ipoteticismo, roba tipica dei ricercatori , non certo degli scienziati.

    Se volete negare valore alla verità , dovreste a rigore ammettere che la vostra esistibilità non è mai stata possibile.

    Riflettete una buona volta e porgetevi con umiltà , venite a chiedere informazioni invece di abbaiare ed assurgervi a maestri quando le vostre opinioni sono già di per sé stesse contraddittorie!

    saluti, Davide

  20. anonimo
    giugno 9, 2011

    Che io sappia i ricercatori sono scienziati, o almeno è così nell'ambito biomedico in cui lavoro. Analizzare e studiare mi sembrano concetti simili, lo studio implica osservazione e comprensione delle basi di un fenomeno.
    L'uomo è sicuramente composto da biologia e psiche ma questo non vuol dire che esse siano univoche o che una costringa l'altra a piegarsi al suo volere. L'uomo è uno ma infinito nelle sue sfaccettature e possibilità.
    Io non desidero imporre a nessuno la mia normalità, desidero e ritengo giusto che le persone meritino gli stessi diritti e abbiano gli stessi doveri in quanto cittadini ed essere umani, e che discrimare in qualunque di questi aspetti sia sbagliato, a prescindere che la discriminazione sia basata su motivi di razza, religione, età, credo politico o orientamento sessuale. Non ritengo di strumentalizzare situazioni estreme, solo sottolineo che le opposizioni che fate alle coppie omogenitoriali discriminano altri tipi di realtà che nessuno concepirebbe di discriminare, quindi o le vostre argomentazioni vanno rivedute oppure la discriminazione nei confronti delle coppie omogenitoriali non ha motivo di esistere.
    Il fatto che l'orientamento sessuale si sviluppi con la crescita implica che naturalmente anche l'ambiente e l'educazione hanno un loro peso, ma così come figli di genitori eterosessuali diventano gay all'interno di una famiglia convenzionale non vedo perché dare per scontato che figli di una coppia gay non possano essere eterosessuali e formare a loro volta famiglie convenzionali (questo senza riportare in ballo il fatto che non è provato in alcun modo che l'orientamento sessuale di bambini cresciuti da coppie omogenitoriali sia stato alterato dall'ambiente familiare).

    Francesco

  21. todikaion
    giugno 9, 2011

    Vedi i diritti come cittadini sono una cosa i diritti come famiglia sono un'altra. Lo sai che dice la nostra Costituzione della famiglia visto che l'hai citata?
    "i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio."
    Società naturale,  fondata sul matrimonio!
    Non capisco questo concetto, non mi sembra molto "scientifico":
    L'uomo è sicuramente composto da biologia e psiche ma questo non vuol dire che esse siano univoche o che una costringa l'altra a piegarsi al suo volere. L'uomo è uno ma infinito nelle sue sfaccettature e possibilità.
    Cioè dici bianco, ma poi nero…mi ricorda l'opera di Pirandello "Uno, nessuno e centomila".
    E' un pò patetico che uno sfrutti il disagio delle coppie sterili per rivendicare diritti a sua volta. Ti ho spiegato la differenza indicandoti come una coppia sterile coniugata non manchi di quell complementarietà indispensabile per l'equilibrata educazione dei piccoli.
    I figli di una coppia omogenitoriale invece se cresceranno sani sarà nonostante le condizioni di partenza create dal desiderio egoistico di normalizzarsi e sentirsi una coppia (che ti ripeto è x+y questa è scienza) a tutti gli effetti da parte di due omosessuali che invece non lo saranno (e questo lo dice la realtà non essendo la coppia l'equivalente di 1+1) mai.
    Comuqnue quanto poco credito che si da alla propria corporeità, si pensa che non abbia significato…questa è la superficialità più grossa.
    Armando

  22. todikaion
    giugno 9, 2011

    Voglio ricordare a tutti la stranezza di oggi che abbiamo incontrato un signore che andava in giro con un visiera con squadra e compasso ed una G al centro mentre stavamo davanti al Campidoglio.

  23. anonimo
    giugno 9, 2011

    La costituzione parla effettivamente di società naturale (quindi di nucleo minimo che naturalmente si crea) ma non specifica che esso sia uomo-donna, e il fatto che specifichi "matrimonio" vuole anche dire che se (meglio dire quando) il matrimonio tra persone dello stesso sesso sarà permesso sancirà tali coppie come famiglia.
    Pirandello è stato un grande artista perché ha compreso la molteplicità dell'animo e della psiche umana, molteplicità riconosciuta anche dalla psichiatria e dalla medicina. Il concetto che ho espresso non manca di scientificità perchè si rifà correttamente alle conoscenze mediche attuali: la biologia umana è una ma le declinazioni della psiche molte, così come il carattere degli uomini è diverso e non univoco così lo è l'orientamento sessuale.
    Tu dici che i figli di una coppia omogenitoriale crescono sani nonostante il loro ambiente di sviluppo, ma ciò sarebbe vero se solo una minoranza di essi fosse emotivamente e fisicamente sana, invece gli studi provano che sono la maggioranza. Così come è stato dimostrato che un bambino cresce meglio in una famiglia gay che all'interno del sistema (tra orfanotrofi e famiglie affidatarie), per una questione di stabilità emotiva e continuità delle cure. Sicuramente non tutti i gay sono adatti ad essere genitori, così come non lo sono tutti gli etero, ma sicuramente vi sono omosessuali che sarebbero genitori eccellenti. Riguardo la complementarietà mancante in una coppia gay ho già scritto nei post precedenti che la presenza di un contesto familiare ricco di parenti o amici potrà dare ai bambini la molteplicità di stimoli necessari, anche provenienti da persone di sesso differente.
    E il concetto di coppia a dire il vero è di 1+1.
    Non comprendo invece perché tu ritenga che sia scienza il concetto di coppia come x+y (ipotizzando che tu intenda XX+XY) dato che la scienza, che io sappia, non sancisce la coppia eterosessuale come unica coppia possibile.

    Francesco

  24. todikaion
    giugno 9, 2011

    Beh si la scienza dice che è proprio così, lo è in natura e nella società umana.
    la Costituzione lo conferma e solo il relativismo educativo può far credere che sia uguale crescere con due genitori (padre e madre, uomo e donna) o con due "omogenitori" (ma ti rendi conto che anche la parola ci si deve inventare per quanto è artificioso tutto ciò?).
    Parli come se i bimbi fossero oggetti da trasportare qualunque sia il contesto di accoglienza.
    Tu mi dici che le tue supposizioni (a proposito quanti hanno i bambini delle "famiglie omogenitoriali"?) sono dimostrate dagli "ultimi" studi; le mie da la nascita dell'uomo.
    Armando

  25. todikaion
    giugno 9, 2011

    Aspetta allora non ci sono due orientameti sesuali, ma infiniti come i caratteri delle persone, interessante, molto "scientifico".
    Armando

  26. todikaion
    giugno 9, 2011

    la coppia non è un doppione, ma come l'atomo è formato da protoni e neutroni così la coppia da un + (xy) e un – (xx),
    Armando

  27. todikaion
    giugno 9, 2011

    "quando il matrimonio…"
    non sarà mai matrimonio, anche se verrà chiamato tale
    Armando

  28. todikaion
    giugno 9, 2011

    "Riguardo la complementarietà mancante in una coppia gay ho già scritto nei post precedenti che la presenza di un contesto familiare ricco di parenti o amici potrà dare ai bambini la molteplicità di stimoli necessari, anche provenienti da persone di sesso differente."
    E vai con i surrogati…questa è ipocrisia questo significa ammettere che gli omogenitori non sono boni da soli a crescere i figli, ma per egoismo lo vogliono fare esattamente quello che dicevo io
    Armando

  29. anonimo
    giugno 9, 2011

    Il fatto che la famiglia sia composta da uomo-donna è la condizione più comune, vero, ma ciò non implica che sia l'unica accettabile, e la Costituzione non afferma questa indissolubile dualità famiglia-binomio uomo/donna. Il termine "omogenitori" è stato coniato solo perché rende più facili e snelle le discussioni e perché sicuramente due genitori gay sono diversi da due genitori etero, quello che non è vero è che sono peggio. E anche volendo ipotizzare che siano buoni quanto i genitori etero (cosa che è stata smentita), sono meglio di un'infanzia trascorsa nel sistema giuridico, che fa il possibile per questi bambini ma che non può sostituire un nucleo familiare stabile. 

    Non considero minimamente i bambini oggetti, né lo fanno gli studi a cui faccio riferimento, che anzi esistono perché qualcuno si è preoccupato di verificare che questi piccoli stessero bene. Affermo che proprio perché non sono oggetti meritano di vivere non come un numero del sistema giuridico ma amati da uno o due genitori. I genitori adottivi, proprio in quanto adottivi, sono stati valutati, pesati e considerati idonei, e sono pieni di amore proprio perché hanno desiderato con tutto il cuore di poterlo donare. Questo è sempre e comunque positivo, tanto più quando non solo non danneggia i bambini ma li mette in condizioni migliori semplice del sistema dei Servizi Sociali.

    Sancire che una cosa è buona perché è immutata dalla nascita dell'uomo è quantomeno opinabile perché nei millenni l'umanità e l'uomo sono cambiati moltissimo, hanno perso abitudini (per lo più negative) e acquisito competenze tecniche, etiche e morali (per lo più positive). Proprio il concetto di famiglia, che è già molto cambiato nel corso dei secoli, non ha motivo di non evolvere se è per il meglio.

    Per quanto riguarda l'orientamento sessuale non ho affermato che è infinito come i caratteri ma che non è univoco come i caratteri. Anche se non ritengo che discutere sul numero dei possibili orientamenti abbia alcuno scopo.

    Il concetto di doppione (due entità fra loro uguali) non ha nulla a che vedere con il concetto di coppia (due entità qualsiasi prese insieme, siano essi due limoni o un limone e una fragola sempre coppia di frutti è), e da un punto di vista intrinseco non deve neanche essere composto da una quantità positiva e una negativa (e a proposito,  come certo sai, il protone è carico positivamente e l'elettrone è carico negativamente, mentre il neutrone non ha carica elettrica intrinseca)… Quindi non capisco le tue precedenti affermazioni sul concetto di "coppia".

    Per quanto riguarda i surrogati nell'ambito di una famiglia, semplicemente non sono surrogati. Ogni famiglia (nel bene e nel male) è arricchita dal contesto delle famiglie da cui provengono i genitori e questo contesto funge da stimolo ai bambini. Anche una famiglia eterosessuale che non possedesse tale contesto sarebbe riduttiva e meno stimolante. Un genitore dimostra il suo essere capace proprio nell'impegno che mette nel garantire ai suoi figli ciò di cui hanno bisogno, dando in prima persona quello che può e facendo in modo che possano avere il resto dalle persone di cui li circonda.

    Riguardo al fatto che il matrimonio fra persone dello stesso sesso non sarà mai matrimonio anche se chiamato tale è un concetto errato: puoi dire che non sarà mai un matrimonio cristiano (e comunque mai dire mai), ma sarà comunque matrimonio civile e in quanto tale, a pieno titolo, matrimonio.

     

    Francesco

  30. anonimo
    giugno 9, 2011

    Scusate per il messaggio n. 19 di cui , avendo fatto dei taglia e copia ,  alcuni passi sono assenti o ridondanti.

    per Francesco :

    Scienza è sapere.
    Chi osserva non fà altro che appurare l'esistente e darne lettura, ma ciò , evidentemente , lo si fà grazie ad una teoria a-priori , volenti o nolenti , dacché ogni homo implica una chiave di lettura individuale.

    La scienza d'altronde non può essere arbitraria ed opinionistica , pena a ridursi a convenzionalismo , ciò giusto per far presente ognuno di noi ha il la propria visione ma si rimane nell'ambito individuale e nel mero gusto.

    Oggi non abbiamo scienza poiché rimaniamo impiastricciati nelle congetture e nelle approssimazioni , basandoci su teorizzazioni artificiose scisse dai principi ; d'altronde la verità implica l'Universale il ché dovrebbe essere ovvio.
    Di conseguenza affidarsi agli studi , soggetti al Capitale , facendo presente i difetti già esposti, è cosa patetica.

    Ora.
    Il giudizio che noi diamo sulla propaganda omosessualista, sulle coppie gay, sull'adozione che si pretendono, sullo pseudo matrimonio che si pretendono , non è frutto né di convenzioni né di opinioni, è la pura e semplice verità.
    Il fatto che tu scorga in noi un attegiamento fanatico od oppressivo è del tutto impossibile dacché la verità implica libertà.

    Ci tengo a farti notare che il vizio dell'atto gay in sé stesso non è il tema del nostro disquisire né della nostra protesta/testimonianza.
    Non è in discussione qui l'essere gay ( ognuno è come è e cambia se lo vuole qualunque sia la direzione della propria scelta ) ma ciò che i gay fanno e pretendono , che risulta d'altronde nocivo.
    Ciò è da denunciare e chi ci chiama omofobi è prima di tutto un ignorante oltre che un abile depistatore…

    E' poi molto curioso che si possa  tranquillamente maturare un orientamento omosessuale gay mentre i gay non possano maturare un orientamento normosessuale.
    Realtà alla mano, la sessualità etero può esser virtuosa o viziosa mentre la sessualità omosessuale è intrinsecamente viziosa.

    Ancora.
    Il fatto che ci siano gay che potrebbero essere genitori eccellenti è insensato in sé stesso dacché un gay non può essere un genitore e non si comporterà mai come un genitore.
    La ipotetica presenza di un contesto familiare suona come ironia a buon mercato laddove essa non riesce a tornare utile nelle famiglie normosessuali.
    Nessuno nega la crisi della famiglia ed i fattori sono molteplici.
    Quel che non si comprendere è perché un surrogato della famiglia dovrebbe avere risultati migliori a parità di condizioni, il ché anzi è del tutto impossibile.

    Scritto ciò la Costituzione in sé stessa rimane carta straccia in cui possono darsi cose buone o negative ma non è la costituzione che è in grado di sancire il giusto o lo sbagliato. Semmai dovrebbe attestarlo e riconoscerlo ma non è così.
    Basti , sul piano pratico , guardare al primo articolo che la introduce, disatteso ovunque, e sul piano filosofico fermarsi sempre a tale articolo per comprenderne l'assurdità  e quindi la scarsa stima che i costituenti ebbero ( e lo stato italiota nelle sue varie propaggini dirigenziali tutt'ora seguita ad avere ) del popolo ed anche delle sue eminenze culturali.

    Per quanto riguarda la psiché umana , essa è varia come la biologia per quanto riguarda l individualità. Congruo e scontato.
    Eppure la natura umana , nella sua realtà prico-somatica , è unica per ognuno di noi.
    Ognuno quindi  tragga le conseguenze da questa sola e banalissima constatazione.

    Saluti, Davide

  31. anonimo
    giugno 9, 2011

    Tu sei profondamente convinto delle tue convinzioni, e per quanto le ritenga sbagliate non posso entrare nel merito. Sono tue convinzioni nate da come leggi la tua fede e quindi le identifichi con la verità. Potrei argomentare come ho fatto finora ma tu sei convinto della tua verità e non ho quindi modo di farti cambiare idea né di avere con te un confronto reale.
    Posso solo dire che come tu definisci la scienza è un errore a meno che tu non ti riferisca al concetto di Scienza come dono dello Spirito Santo, che non è naturalmente la scienza di cui si parlava e riconsciuta nel mondo (dove è intesa invece come ricerca, proprio perché la verità non è in mano a nessuno, o se vuoi a Dio, ma non certo agli uomini).
    Per il resto esprimi delle convinzioni senza argomentarle in alcun modo. E' un tuo pensiero, e proprio perché si pone come verità assoluta è fanatico.

    L'omofobia implica un'avversione immotivata contro la comunità GBLT. Poiché tu argomenti le tue posizioni soltanto dicendo che detieni la verità, in sintesi quindi non-argomentando, il termine omofobo è corretto.

    Francesco

  32. todikaion
    giugno 9, 2011

    No la famiglia è soltanto quella composta da un uomo e una donna, non è opinabile e non potrà cambiare anche se tutti io compreso la pensassimo diversamente.
    Non c'è scienziato che possa stabilire il contrario (anche se c'è chi lo afferma e qualcuno gli va dietro) a meno di non dargli l'onnipotenza di rifare il genere umano (e la presunzione c'è).
    E' da queste basi che dovremmo partire, basi di verità. Perchè se diventa opinabile questo , come lo è la dignità dell'uomo, il concetto di persona e altre cose non si costruisce nessuna civiltà. Se pensi che l'orientamento sessuale (comunque ha importanza stabilire per te quali sono gli orientamenti sessuali perchè hai detto che sono molteplici) sia come il carattere (e ce ne sono di buoni e cattivi…)allora è facile che muti col tempo. Non tutti gli orientamenti sessuali sono uguali con questo converrai con me, almeno spero. La scienza certo un domani potrebbe normalizzarli in quel caso per te nessun problema, per me invece no.  
    Non sarà mai matrimonio (e non ho mai parlato di cristiano) tra due persone dello stesso sesso anche se ci saranno persone che lo dichiareranno tale con tanto di legge…mancano le condizioni previe.
    Il concetto di coppia non è difficile da capire certo se pensi a degli oggetti….
    Purtroppo non fai che contraddirti parlando di altre famiglie (etero di provenienza dei partners) che supportano quella omo…
    Armando

  33. todikaion
    giugno 9, 2011

    Piano a dare dell'omofobo Francesco, sono accuse che fanno la sventura di chi le pronuncia quando non sono motivate e su Davide non lo sono.
    Ricordi la favola al lupo al pupo?
    Armando

  34. todikaion
    giugno 9, 2011

    Verso fine maggio la presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha posto il veto contro l’utilizzo del cosiddetto “kit-anti-omofobia” ( costato tre milioni di reais , circa due milioni di dollari) nelle scuole pubbliche, reputandolo “inappropriato” e “fuori luogo”.

    In particolare sotto processo è finito un video allegato. Come tutti si aspetterebbero avrebbe dovuto contenere giuste informazioni sulla discriminazione a base sessuale, richiami al rispetto della diversità o testimonianze di omosessuali perseguitati. In realtà -poche agenzie di stampa lo ha riportato- lo scopo del video era semplicemente quello di promuovere l’omosessualità nelle scuole. Il video infatti mostra un ragazzino di 14 anni di nome Ricardo, che “si innamora” di un altro compagno quando lo vede urinare nel bagno della scuola. Lo stesso ragazzo più avanti dirà al suo insegnante di voler essere chiamato “Bianca” al posto di Ricardo. Il filmato mostra anche due fanciulle di 13 anni che annunciano la loro relazione sessuale lesbica a tutta la classe scambiandosi un bacio sulla bocca.

    L’amministrazione brasiliana, in un comunicato ufficiale, ha dichiarato di aver «deciso che da ora in poi qualsiasi materiale che si occupa di costumi sociali verrà creato dopo una più ampia consultazione».

  35. todikaion
    giugno 9, 2011

    Strano concetto di omofobia…

  36. anonimo
    giugno 10, 2011

    Francesco ancora una volta sbagli.

    La Verità non è detenuta da nessuno e mai lo sarà.Semmai la Verità fà si ché noi siamo quel che siamo essendo vero che io sia io e tu sia tu.

    D'altronde la maggior parte dei contemporanei non capirebbe una domanda come questa che riporto:

    "Sei più reale tu o la verità?"

    Questa domanda retorica  fà chiara luce sul motivo del nostro fraintendimento.

    Posso forse avere un tono digitale non particolarmente accondiscendente e comprensivo , lo concedo volentieri, come anche potrei non esser così lucido nell'esporre , ma ciò non c'entra nulla coi temi che abbiamo trattato e che non hai saputo giustificare da parte tua.

    Davide

  37. anonimo
    giugno 10, 2011

    Mi sfuggono gli obiettivi della lobby gay, al di là del veder formalizzate le loro aspirazioni ad essere riconosciuti come coppie e semmai come potenziali genitori adottivi, che non mi pare un progetto di dominio sociale…

    Se si parla di lobby occulta e robe simili…ma questi gay vogliono conquistare la società e i suoi vertici economici? E a che pro un dominio sociale gay?….l'economia richiede economisti…
    Che vogliano diffondere troppo l'omosessualità non credo convenga nemmeno loro, sennò poi nessuno si riprodurrebbe, a meno che non vogliano usare i pochi eterosessuali necessari a fini riproduttivi per poi prenderne i figli…

    Insomma, se lobby si intende etomologicamente come gruppo di pressione ci sta tutto e nel termine non vedo nulla di male (ogni gruppo di interesse tende a fare lobbying); ma se andiamo oltre la cosa diventa un po' ridicola; non vi pare?

    Savio di Sion.

  38. anonimo
    giugno 10, 2011

    L'inividuo senza figli sempre supererotizzato e schiavo delle passioni è un ottimo consumatore.
    Armando

  39. anonimo
    giugno 10, 2011

    Calcolando che i potentati occulti puntano alla diminuzione della popolazione globale di 2/3 perché "il pianeta è in pericolo" , tutto calza.

    In realtà l' Idra ha molte teste e gli stessi sionisti  sono solo una di queste.

    Davide

  40. anonimo
    giugno 10, 2011

    @ commento 38

    Si dovrebbe però dimostrare che i gay siano quasi tutti commercianti, imprenditori e banchieri…altrimenti che gli interessa di vendere?
    Se hai qualche dato statistico sul fatto che i gay siano al vertice dell'economia mondiale, lieto di leggerlo

    @ commento 39

    E che ci guadagnerebbe l'Idra col calo della popolazione mondiale? Meno gente…meno business ( e quindi contraddici il commentatore 38)
    E' più logico pensare che una certa decrescita, anche di sovrappopolazione sia opinione ragionevole più che una scusa per aumentare -non si capisce poi come- il business

    38 e 39…mettetevi almeno d'accordo tra voi…

    Savio di Sion

  41. anonimo
    giugno 11, 2011

    I cattolici governano, io no.

    Sei ancora in tempo per buttarti in politica che oramai va bene pure la laurea in igiene dentale o anche nessuna laurea…

    Apparte che lo stato Pontificio è antecedente al Regno d'Italia ( evidentemente su ste cose si può anche passarci sù, no? )  è la D.C. che ha fatto sì che ci sia stato il divorzio e l'aborto in Italia.

    Per fortuna in questo paese viene fuori la vera democrazia e si fa sentire il volere del popolo…visto che sono stati dei referendum a deciderlo, strumento più alto della democrazia popolare diretta.

    (non a caso Berlusconi va al meeting di Rimini per farsi vedere, mica al gay pride….e poi però va con le ragazzine minorenni e con le prostitute….) 

    E' perchè i cattolici nel nostro paese contanto, e contano parecchio….purtroppo…

    Ah esistono pure le lobbies finte?

    La vostra tanto accusata lobby gay non esiste…almeno non certo in italia e dove esiste è molto meno potente di quanto pensiate…mentre le lobby cattoliche ci sono, esistono e hanno una potenza mostruosa…

    Poi dice che semo noi che ce l'avemo cò loro. Anvedi che faccia…da bronzo!

    Contestiamo a voi quello che contestate a noi…solo che noi lo facciamo con dati reali alla mano e non con accuse inventate buone solo per rimbambire chi non ha una mente pensante.

    Ma com'è che i cancri sò sempre l'altri ( credo sia bene non usare questa parola comunque…che al Berluska je fanno un mazzo così quanno la usano a ragione, quindi non usatela i)?

    Perchè voi volete limitare la libertà ( nostra o di chiunque altro ) mentre voi vogliamo crearla, perchè siamo 10 anni indietro all'europa sulle politiche sociali e lo sai di chi è la colpa…?

    E lo sai a chi va l'8 per mille non destinato? Alla chiesa cattolica ( vediti la ripartizione) e i finanziamenti alle scuole private? Di chi sono il 99% delle scuole private? E lo sai che la chiesa non paga l'ICI nonostante abbia talmente tanti immobili da far invidia all'Hilton e alla Marriott messe insieme? 
    Ecco che cosa è una lobby….

    E' una tassa e le tasse si pagano.

    Quindi basta non pagare per esse na lobbies… senti ti faccio una domanda giusto pé vede a che grado di scienza stai, mica pé gnente è…

    Il dipendente pubblico le paga eccome le tasse….detratte dal proprio stipendio al lordo…sono le poche entrate fiscali che il nostro paese di evasori ancora ha…
    No..non basta non pagare le tasse per essere una lobby…questo dimostra quanto hai capito del mio commento….volevo solo farti capire quanto la chiesa sia agevolata e quanto lo siano le organizzazioni cattoliche….giusto per farvi capire la vostra ipocrisia

    Per quanto riguarda la scientificità della terapia riparativa….riportami gli articoli scientifici che ne parlano, e poi ne discutiamo
    Intanto eccoti l'articolo di Spritzer…" Can some gay men and lesbians change their sexual orientation? 200 participants reporting a change from homosexual to heterosexual orientation cercalo su pubmed, e leggi bene l'abstract…poi guarda bene le modalità di esecuzione dello studio e di reclutamento dei soggetti e guarda bene il follow-up, e l'end-point primario e vedi come hanno stiracchiato tutto per raggiungerlo (male) e guarda le conclusioni…poi dimmi se secondo te può mai essere uno studio ben fatto…
    Per parlare di scienza ci vogliono le basi…

    Guarda i dati li porteranno altri ed io sto studio non l'ho guardato.

    Tu citi io riporto…se non l'hai mai letto la prossima volta ti consiglio di non riportare fonti che non conosci…

    Io sò solo che se un eterosessuale diventa o si scopre gay và bene. Se un gay diventa o si scopre eterosessuale non và bene.

    Gli eterosessuali non DIVENTANO gay….quelli che lo fanno è perchè lo sono sempre stati….almeno la maggior parte, poi comunque l'uomo non è un monolita e certe cose possono evolvere….anche al contrario ovviamente ( da gay ad etero) ma non con una pseudo-psicoterapia che ha tanto di lavaggio del cervello e poco di scienza.

    Io invece rido della vostra pochezza….

  42. anonimo
    giugno 11, 2011

    la coppia non è un doppione, ma come l'atomo è formato da protoni e neutroni così la coppia da un + (xy) e un – (xx),
    Armando

    Pura scienza…..peccato che magari volevi dire protoni ed elettroni ( il neutrone non ha carica)

  43. anonimo
    giugno 11, 2011

    Forse non lo sai tu cos'è la Banca Romana, vedi meglio cerca pure Adriano Lemmi, Francesco Crispi…

    Forza spiegamelo tu!

    Forse ti sfugge una cosa, quelli che te chiami privilegi sono il pagamento dei danni delle ruberie fatte 150 anni fa.

    Stato della chiesa morto e sepolto….la chiesa è una entità più economica che spirituale e deve pagare le tasse….ps: se non ti piace il tricolore migra pure in vaticano

    Cioè ancora che ci lamentiamo della Chiesa quando viviamo nello Stato con le tasse più alte rispetto ai servizi (nummi), uno Stato che è nato appunto 150 anni fa.

    La chiesa è uno dei buchi che ci portiamo dietro….sarebbe un problema in meno

    Il potere dell'Opus Dei è terribile è vero si autoflagellano, rapiscono scienziati al Louvre (certo che Dan Brown fa male eh?).

    Non è esattamente così, ma se me vuoi prendere per scemo mi sono rotto di sbattere la testa sul granito, tanto potrei anche dirti che la terra gira intorno al sole e saresti comunque capace di dire il contrario

    Io personalmente sono un pò scettico quando mi dicono il fratello di un mio amico mi ha detto che non ti assumono se non sei di CL, allora io rispondo, non è che quello di CL efettivamente se lo merita e qualcuno si giustifica?

    Non ho detto fratello di un mio amico….caro mio, io dentro a CL ci sono stato e certe cose le ho viste con i miei occhi.
    E no…"non è che quello di CL se lo merita" quello di CL è di CL….e basta

    E' vero che purtroppo siamo in Italia e il metodo clientelistico è trasversale, però le leggende si sprecano.

    Non sono leggende….poi se ti fa comodo crederlo, fai pure….tanto ti rigirerai sempre tutto a tuo favore.

    Invece per quanto riguarda la lobby radicale e gay i fatti sono sotto gli occhi di tutti. C'è un'agenda politica (da qualcuno scambiata per progresso) che deve essere eseguita in tutta Europa volenti o nolenti.
    Hanno addirittura modificato la Costituzione spagnola…

    CHIAMASI PROGRESSO MA RIPETO NON MI ASPETTO CHE VOI CAPIATE VISTO CHE LA CHIESA NON CREDO ABBIA QUESTA PAROLA NEL VOCABOLARIO….C'E' QUALCUNO CHE POI SULLE LOBBY INVENTATE CI HA MESSO SU UN REICH E UNA GUERRA MONDIALE

    Per quanto riguarda lo studio penso che scambi l'approssimazione con la gradualità dei risultati che si raggiungono. Non è la bacchetta magica, se non l'hai capito, ma è un metodo che offre un'alternativa che non sia la mera passività.

    I metodi devono essere scientifici….e questi non lo sono….

  44. brunaccio
    giugno 11, 2011

    @ commentatore 43

    Che poi…se se l'Idra ha varie teste (compresi i Giud..ehm i 'sionisti') e controlla un po' tutto… chi dice che anche io e te non siamo agenti della lobby stessa o che addirittura gli autori di questo blog non siano stipendiati dall'Idra/lobby per fare figure talmente becere, quali stanno facendo, da screditare l'idea stessa dell'esistenza della lobby?!

    Ragazzi, fuori da tanto deliranti teorie complottiste e guardando con occhio di osservatore neutro… qua c'è solo un'organizzazione che ha molte delle caratteristiche della lobby: forza economica, pressioni sulla politica senza entrarvi, rapporti col mondo della finanza e della speculazione e tra costoro anche qualche delinquente conclamato…
    Questa organizzazione si chiama Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

    Savio di Sion.

  45. todikaion
    giugno 11, 2011

    Ciao Marcoesquilino(ti sei dimenticato di firmarti)
    Dovevo dire forse che l'individuo supererotizzato si domina meglio così si capiva di più?
    In realtà distruggendo la famiglia (attraverso divorzio unioni omosessuali, tutto quello che qualcuno considera progresso) si distrugge l'unica vera agenzia protettiva della persona. Quella che fa da schermo tra l'individuo e uno Stato totalizzante. 
    p.s. anche quelli di Hitler erano metodi scientifici. In realtà dà fastidio qualcosa che cozzi con la propria ideologia. Speriamo che gli omosessuali non si lascino scoraggiare dalla dittatura del determinismo, come se non avessero una volontà come tutte le persone.
    Armando

  46. brunaccio
    giugno 11, 2011

    Ah…savio di sion e anche comunista.

    Naturalmente chiunque di voi miliziani cristiani verrà a commentare nel mio blog verrà bannato appena lo vedo, poi se vi piace scrivere a vuoto è uguale: si sa… noi amanti della dittatura del proletariato non siamo democratici per niente con gente che maschera la propria omofobia con deliri complottisti su lobby varie.
    io credo che vi farebbe bene qualche turno in miniera.

    Ah…non mi tirate fuori gli 'orrori del comunismo', li conosco meglio di voi…però con qualcheduno un po' di educazione attraverso il lavoro sarebbe sempre buona cosa; e non parlo della lobby gay, a cui, da comunista (e non me ne frega nulla di quello che ha fatto in passato…ha sbagliato e basta) darei dirtto di unioni civili e adozioni.

    Bandiera Rossa la trionferà.

  47. anonimo
    giugno 11, 2011

    Utente anonimo numero 41 la tua ignobiltà è esemplare.

    A più tardi per le risposte.

    Vale in Christo.

  48. anonimo
    giugno 11, 2011

    x brunaccio:

    eppure, a rigore, tu appari proprio il contrario del comunismo.

    Inoltre tu blateri sull'occhio neutro.
    E' invece palese che ogni occhio per la sua individualità è per definizione parziale, come è palese che il complottismo in quanto tale esula dalle mazzette poiché "il miglior agente è quello che non sà di esserlo" , e si prende la parola agente in tutte le sue sfaccettature, dal complicismo alla semplice azione individuale che "agisce".

    Ciò chiaro qui i soldi non li vede nessuno.
    Vieni a vederci invece di supporre, che questa è la pratica degli INFAMI.

    In secondo luogo la Chiesa quando sbaglia , non sia mai ribadito abbastanza, lo fà per via dei suoi aderenti.
    Ecco dov'è la vera differenza tra la lobby gay e le lobbies cattoliche ( che io non nego esistano ) : la Chiesa in sé stessa è spirituale , ogni altra umana organizzazione non lo è.

    Dai modernisti infiltrati ai vari affaristi che nella Chiesa sono, come anche agli altri criminali che ne infangano il nome e la funzione , noi ci discostiamo.
    Ciò non significa negare i principi.
    Ed è qui il bello.
    Ed è qui il fatto che non ci fà rinnegare alcunché essendo che l'omosessualità è viziosa e la sua propaganda, gli pseudo-matromoni gay , le adozioni gay illegittimi, il divorzio illegittimo , l'aborto illegittimo , il capitalismo illegittimo, il socialismo illegittimo e via discorrendo.

    Chi ha sbagliato paghi. Sempre e comunque e Dio sà di più di noi.

    Il problema non è il potere né l'economia né le pessioni, anzi!
    Il problema è verso cosa queste cose tendano…e voi comunistoidi di questo siete maestri quantunque, ad ogni modo, quel che si intende per "potere" , "economia", "pressioni" dovrebbero essere questioni non solo provate in sé ma anche teoricamente specificate, altrimenti siamo tutti bboni ad accusà chi mme ggira, o no?

    Ribadendo che qui, di omofobia non ce n'è l'ombra  ed a rigore, il superiore non può avere paura dell'inferiore ( e vale per gli omosessuali come per voi comunistardi come per i potentati occulti odierni dacché non è nostra la superstizione della vita materialistica, ed Iddio ci è testimone ) , mi duole informarti che da Barrot a Mattick a Bordiga a Ruhle a Debord il comunismo che paventi non solo non esiste ma non è neanche mai stato comunismo!

    Per quanto ci riguarda a venire da te a rompere le scatole non ci pensiamo proprio.
    Semmai ci chiediamo perché tu sia qui, ma ci è ovvio, e non siamo tenuti a svelarti tale ovvietà. Impiccati al riguardo e vediamo cosa partorirà la montagna!

    Per noi gli orrori non hanno nome.
    Gli orrori del comunismo sono gli errori di determinate ideazioni. Il medioevo , il rinascimento, l'epoca moderna hanno avuto ideazioni dannose? Si.
    Tutte vanno condannate quantunque le oppressioni del passato siano meno oppressive dell'epoca attuale che si vuole trasbordare nel TRANSUMANISMO creando quindi un mix di Orwell ed Huxley, il "grande fratello" ed il "mondo nuovo", e voi comunisti ne siete complici come molti uomini di Chiesa e pezzi di Chiesa, indubbio.

    Però ti sfugge ancora cosa sia la spiritualità.
    Che ti sfugga è scontato, sinceramente però non comprendo come tu possa negare l'Universale e continuare ad esistere, come tu possa pronunciarti ed al contempo blaterare senza avvederti del costrutto che soddisfi ( chiaramente uncostrutto sovrastrutturale , per venire incontro alla tua terminologia )  , come tu possa ignorare la logica e la verità.
    Eppure dopo aver avuto un epigono dell'individualismo sfrenato come Stirner , Max Stirner, con cui il vecchio marx non è mai riuscito a confrontarsi poverino, non avresti alcuna scusa.
    Te lo scrive difatti uno che è tornato cristiano dopo aver letto Stirner e meditato sulla figura del buon Kirillov di Dostojevski oltre che, chiaramente, aver approfondito il comunismo ma soprattutto il "lateralismo" ed il "dietrismo" come scrisse Ken Knabb.

    ABBASSA LA CRESTA che sei un povero socialdemocratico fabiano e fascista.
    Hasta la victoria…altrui!

    Davide

  49. anonimo
    giugno 11, 2011

    x anonimo 41 :

    Sii chiaro. Ho saltato alcune tue frasi dacché non capivo da chi le avessi prese.
    Dove ho risposto bla bla bla * tu ti sei casualmente riferito a me quando dovevi invece farlo verso Armando o semmai Marcello ( non sono andato a guardare ).
    Fai attenzione.
    Ne perdi tu in credibilità ed io ne guadagno in pazienza.

    Comuqnue sia è deprecabile , dando per scontata la tua buona fede.
    Qui si è su un blog.
    Errori ce ne sono ed anche si usa alle volte un linguaggio sboccato ma questi errori non vanno bene e non ti rendono onore.

    Sei ancora in tempo per buttarti in politica che oramai va bene pure la laurea in igiene dentale o anche nessuna laurea…

    Per quanto la battuta sia simpatica non comprendo il nesso. Ora , per piacere, non cimentarti nel spiegarmelo..semplicemente non c'è n'é c'è mai stato. E' solo una battuta, per quanto simpatica ( ma anche riflessiva ) , fuori posto.

    Per fortuna in questo paese viene fuori la vera democrazia e si fa sentire il volere del popolo…visto che sono stati dei referendum a deciderlo, strumento più alto della democrazia popolare diretta.

    Ti faccio presente che il parere della gente è facilmente manipolabile come ti faccio notare che la democrazia è la dittarura della maggioranza come ti faccio notare che la maggioranza per definizione è l'insieme degli incompetenti come ti faccio notare che la Verità non è democratica.

    Contraddicimi se puoi, ti aspetto.

    La vostra tanto accusata lobby gay non esiste…almeno non certo in italia e dove esiste è molto meno potente di quanto pensiate…mentre le lobby cattoliche ci sono, esistono e hanno una potenza mostruosa…

    Nei fati cosa comporterebbe la potenza mostruosa delle lobbies cattoliche?

    PErché io non nego che esistano, nego semplicemente il fatto che impedire il divorzio, l'aborto, la pubblicità omosessualista, il comunismo , il fascismo, l'ateismo ecc ecc sia del tutto SCONTATO per ogni società normale.

    Contestiamo a voi quello che contestate a noi…solo che noi lo facciamo con dati reali alla mano e non con accuse inventate buone solo per rimbambire chi non ha una mente pensante.

    Quali dati di grazia, soprattutto se i dati non provano nulla dacché sono interpretabili in molti modi e perché la fenomenologia in sé non verifica né prova nulla.

    Le nostre non sono accuse.
    Semplicemente non devo mettere la mano sul fuoco per sapere che mi brucerò e qui si svela tutto l'irrazionalismo delle vostre proposte e dei vostri gusti e pensieri.

    Noi sappiamo perché ci basiamo sull'Universale innegabile. Voi cincischiate.
    Chi odia siete voi che volete negare l'ovvio e l'evidente. Non vi basta il controllo delle menti che già avete, dovete giungere al monopolio globale!

    Pace all'anima vostra, la vostra vittoria è illusoria, ed anzi ci è favorevole perché aiuta a discernere la malaerba!

    Perchè voi volete limitare la libertà ( nostra o di chiunque altro ) mentre voi vogliamo crearla, perchè siamo 10 anni indietro all'europa sulle politiche sociali e lo sai di chi è la colpa…?

    Veramente mi sono già spiegato da molti messaggi che noi siamo a favore della Libertà e difendiamo la Libertà.
    Evidentemente per voi la Libertà è un semplice fattore di scelta quanto in realtà la Libertà è Dio stesso poiché chi dice Libertà dice INFINITO.

    Seguendo la realtà, ossia l'ottica che noi ricordiamo, l'omosessualità è poco liberante rispetto all'eterosesualità e tutto ciò che il gay pride propone, dalle adozioni gay allo pseudomatrimonio gay , ebbene queste sono cose dannose e opprimenti poiché circuiscono, limitano la Libertà e la Giustizia.

    DI CERTO QUESTI SONO ARGOMENTI MINORI rispetto alla realtà economica e sociale.
    Ma noi stiamo difendendo quello che ora è sotto attacco poiché la società attuale è deviata e pochi sono i punti, come quelli in esame, che impediscono una deviazione totale.

    Che tu citi l'europa, beh, non solo mi fà ridere per non piangere dacché ignori la svolta totalitaria del trattato di Lisbona come ignori l'asservimento europeo agli U.s.a. ma veramente mi fà comprendere come tu sia stato plagiato dalla retorica del "sociale" da buon fascista quale sei ( e vatti a vedere una buona volta quel che il fascismo ha fatto, giusto per riconoscerti nelle natura che ti è propria! ) .
    I
    nolte ti ricordo che l'europa non è Dio in terra, giust'appunto. L'europa ( quale europa!!!!!! ) può dir quello che vuole come ogni uomo sulla terra ciononndimeno quanto vale quel che dice se non si ha un criterio superiore per valutarlo?

    Il dipendente pubblico le paga eccome le tasse….detratte dal proprio stipendio al lordo…sono le poche entrate fiscali che il nostro paese di evasori ancora ha…

    Come può pagare le tasse chi riceve il suo stipendio dalle tasse altrui? Non è contraddittorio?

    Difatti ogni dipendente pubblico prende il suos tipendio NETTO e non contribuisce affatto ai servizi  che lo stato scarsamente e malamente versa

    No..non basta non pagare le tasse per essere una lobby…questo dimostra quanto hai capito del mio commento….volevo solo farti capire quanto la chiesa sia agevolata e quanto lo siano le organizzazioni cattoliche….giusto per farvi capire la vostra ipocrisia

    Il problema non è che la Chiesa è agevolata ( dimentichi che si tratta di clausole atte a risarcire il passatto  vecchi furbone! ) , è che NOI NON SIAMO AGEVOLATI.

    Tu citi io riporto…se non l'hai mai letto la prossima volta ti consiglio di non riportare fonti che non conosci…

    bla bla bla   *

    Gli eterosessuali non DIVENTANO gay….quelli che lo fanno è perchè lo sono sempre stati….almeno la maggior parte, poi comunque l'uomo non è un monolita e certe cose possono evolvere….anche al contrario ovviamente ( da gay ad etero) ma non con una pseudo-psicoterapia che ha tanto di lavaggio del cervello e poco di scienza.

    Come si può esser sempre stati gay? SPIEGAMELO CHE E' GRAVISSIMO QUEL CHE SCRIVI

    inoltre la maggior parte implica che alcuni possano diventare gay da etero e quindi ti svergogni da solo

    Del tuo anche al contrario come contentino non ci importa nulla.BUFFONE.

    Giustifica i tuoi giudizi sulla pseudopsicoterapia se ne sei in grado ( che dovrebbe rivolgersi verso la psicoterapia in sé stessa essendo i metodi i medesimi ma solo i fini e l'oggetto diversi )

    inolte se voi non volete il lavaggio di cervello per i gay, neanche noi per gli etero.

    Per quanto riguarda la scienza nella psicoterapia ti faccio notare che quello che è scientifico in sé non corrisponde a quello che è scienza secondo il Capitale e secondo la burocrazia vigente che risponde a determinate utilità e programmi.

    Scienza è sapere non provare ed esperimentare secondo opinionismi.

    _____

    x il  Savio da sion ecc

    E che ci guadagnerebbe l'Idra col calo della popolazione mondiale? Meno gente…meno business ( e quindi contraddici il commentatore 38)
    E' più logico pensare che una certa decrescita, anche di sovrappopolazione sia opinione ragionevole più che una scusa per aumentare -non si capisce poi come- il business

    Dimentichi che il fatto che questo mondo la dominazione dall'economia e  , filosoficamente, del pragmatismo e dell'utilitarismo, rimane sul piano esteriore.
    Meri specchietti per le allodole come si suol dire.
    I soldi non fanno girare il mondo e solo gli stolti lo credono, rispettando in pieno il copione propagandistico vigente!

    IL CONSUMISMO VUOLE SERVI, NON DENARI!

  50. anonimo
    giugno 11, 2011

    Dimentichi che il fatto che questo mondo la dominazione dall'economia e  , filosoficamente, del pragmatismo e dell'utilitarismo, rimane sul piano esteriore.
    Meri specchietti per le allodole come si suol dire.
    I soldi non fanno girare il mondo e solo gli stolti lo credono, rispettando in pieno il copione propagandistico vigente!

    IL CONSUMISMO VUOLE SERVI, NON DENARI

    ah, ecco…a chi comanda il mondo interessa farlo 'per spirito', non per denaro, che è secondario..

    muahahahahahahahah, ma mi facci il piacere direbbe uno! ðŸ™‚

    iniziare la mattina leggendo perle di lucidità del genere non ha prezzo!
    avreste disogno di cure serie, ma non fatelo…togliereste un bel divertimento al prossimo.

    uno che è fuori come un balcone come voi difficlmente può parlre di Debord…rischia di debordare…

    qua non ci vuole un turno in miniera, ci vuole pietas…

    salamaleikum

  51. todikaion
    giugno 11, 2011

    "Naturalmente chiunque di voi miliziani cristiani verrà a commentare nel mio blog verrà bannato" 
    Ma non c'è scritto fuori dal ghetto nel tuo Blog?
    Vabbè rimanici allora che ti capisci da solo io non riesco a seguirvi.
    Armando

  52. anonimo
    giugno 11, 2011

    Di sicuro non esco dal ghetto insieme a voi di militia christi…

    peccato che, leggendo il counter, il blog volanterossa conti quasi 54 000 visite, il vostro 7 000 in un anno e mezzo…direi che, dato che parli di blogs, se c'è un blog che sta nel ghetto , questo non è volanterossa. 

  53. anonimo
    giugno 11, 2011

    Provo sincera pena per voi…..

  54. anonimo
    giugno 11, 2011

    Sono padre di un bambino di 5 anni.

    Di solito lo lascio a mio fratello omosessuale se ho impegni di lavoro e di lui mi fido…. Per fortuna non ho portato mio figlio in oratorio, i polizziotti hanno portato via il prete condannandolo per pedofilia e scambio di materiale pedopornografico!

    I gay non sono pedofili, lo sono i preti e chi li difende.. voi.

    Fate schifo a difendere queste persone che chiedono più figli sono per violentarli.

    Meglio che mio figlio sia gay che un cattolico pedofilo.

    Fate schifo.

    Giacomo Loris

  55. anonimo
    giugno 12, 2011

    E fu così, che con l'esistenza di Militia Christi, si vanificarono mille e più anni di piccoli passi avanti verso il buon senso nelle cose….

  56. todikaion
    giugno 12, 2011

    Sig. Loris, probabilmente quel prete oltre che pedofilo era anche omosessuale oppure vittima dell'apertura ad un mondo superotizzato. Proprio per questo la Chiesa deve vigilare di più su questo disordine e condannare la sovraesposizione di stimoli erotici a cui anche i bambini sono esposti; in televisione, vedi Lady Gaga e purtroppo anche in città, vedi gaypride.
    Questi "preti" sono comunque la netta minoranza (ma fa tanto rumore appunto perchè vanno contro quello che la chiesa insegna) e si pongono in contrasto con gli insegnamenti della Chiesa.
    Ci vuole più severità, più vigilanza, il contrario del vietato vietare e della liberazione degli istinti che il gaypride propugna. E' una constatazione di buon senso, no?
    Un cattolico pedofilo è una contraddizione in termini, un Don di Noto pioniere della lotta alla pedofilia è un esempio di prete cattolico.
    Lo sa che la maggioranza dei casi di pedofilia si consumano in famiglia?
    Questo non vuol dire che la famiglia sia sbagliata.
    Armando

  57. anonimo
    giugno 12, 2011

    Ecco a voi il discorso delirante  della satanista lady gaga perte 1….vergognatevi della vostra mente piccola e dei vostri paraocchi….se esiste un Dio è con noi, non con voi….ieri doveva anche piovere secondo il meteo ed invece uno splendido sole ha illuminato il nostro corteo di pace, amore, libertà e uguaglianza…mentre alla vostra ridicola manifestatione di odio sono venuti 4 bigotti e 4 fascisti….quello che site voi d'altronde dei bigotti fascisti, ma verrete cancellati dalla storia come sempre è stato…



  58. todikaion
    giugno 12, 2011

    W il rincretinimento generale!
    Tenetevi Lady Gaga illumina noi sui vostri modelli di società e di vita e dà quel tocco di serietà alle rivendicazioni individual(ego)istiche.
    Armando

  59. anonimo
    giugno 12, 2011

    Touché 🙂

  60. anonimo
    giugno 13, 2011

    ….sarà rimbecillimento comune ma intanto noi eravamo circa un milione, voi circa 40

  61. anonimo
    giugno 13, 2011

    ah, ecco…a chi comanda il mondo interessa farlo 'per spirito', non per denaro, che è secondario..

    muahahahahahahahah, ma mi facci il piacere direbbe uno! ðŸ™‚

    iniziare la mattina leggendo perle di lucidità del genere non ha prezzo!
    avreste disogno di cure serie, ma non fatelo…togliereste un bel divertimento al prossimo.

    uno che è fuori come un balcone come voi difficlmente può parlre di Debord…rischia di debordare…

    qua non ci vuole un turno in miniera, ci vuole pietas…

    salamaleikum

    Già che tu scriva che si possa comandare ( intendendo il comando nella sua vena negativa, ma ad ogni modo anche in quella positiva sarebbe impossibile ) a riguardo dello Spirito palesa la tua incomprensione della realtà di quest'ultimo.

    Ad ogni modo , preso l'Universale, si possono penetrare tutti i punti di vista.
    Se non lo credi potresti cercare di confutare, se non ti vuoi "abbassare", o non sei in grado, o non è questo il "posto" adatto, o non ti interessa , o neanche hai capito puoi continuare a rispondere come hai fatto.

    Su Debord: "nel mondo definitivamente rovesciato, il falso è un momento del vero"

    A te la scritta, se vuoi ci di-vertiamo…

    Pax Tibi in nomine Domini

    x n.52

    Di sicuro non esco dal ghetto insieme a voi di militia christi…

    peccato che, leggendo il counter, il blog volanterossa conti quasi 54 000 visite, il vostro 7 000 in un anno e mezzo…direi che, dato che parli di blogs, se c'è un blog che sta nel ghetto , questo non è volanterossa.

    Bravo! Sei il mejo de tutti!

    Er grevetto de internette!

    Provo sincera pena per voi…..

    you welcome!

    E fu così, che con l'esistenza di Militia Christi, si vanificarono mille e più anni di piccoli passi avanti verso il buon senso nelle cose….

    you welcome!

    ….sarà rimbecillimento comune ma intanto noi eravamo circa un milione, voi circa 40

    Guarda dopo ste argomentazioni non solo cambieremo la verità per l'opinionismo di moda ora, ma diventamo pure gay!

    Vai cosiì!

    Davide

  62. anonimo
    giugno 13, 2011

    Siccome noto che tal Davide ama usare parole in libertà e citazioni e riferimehnti ad capocchiam (spassoso quello su Stirner in cui dimentica la confutaziobne de 'La Sacra Famiglia', ma sarebbe pretendere troppo da lui…) e siccome l'Internazionale situazionista la conosco bene, vediamo che ci dice questo Davide a proposito della frase da lui citata e di come la interpreta per portarla come argomento a fortiori del suo discorso quando non c'entra , così ci facciamo altre quattro risate.

    Per il resto… ex falso sequitur quodlibet  penso che basti a liquidare tutte queste fantasie complottarde…o al massimo bisognerebbe vedere se nella lobby ci son di mezzo anche i raeliani 🙂

    curatevi, ne avete bisogno!

  63. anonimo
    giugno 13, 2011

    un consiglio a tutte le persone normali che cercano di ragionare con questi fanatici pseudo-cattolici:
    LASCIATE PERDERE, E' FIATO SPRECATO!!
    Questa gente è indottrinata fino all'ossessione, presuntuosa e decisamente cattiva e non ha niente di cristiano, il vangelo gli è entrato da un orecchio ed è uscito dall'altro senza lasciargli la minima traccia…  e visto l'odio che non nascondono di professare verso tutti i gay è palese e chiaro che molti di loro sono omosessuali repressi. Quindi lasciate perdere, CON QUESTA GENTE NON SI RAGIONA!!
    Prima o poi scompariranno assieme alle loro inutili chiacchiere, il progresso per la civiltà non si può arrestare…

    Galileo

  64. anonimo
    giugno 13, 2011

    x anonimo n. 63 :

    Dimentichi che la qualità degli autori di riferimento, miei e di questo blog, è ben altra.

    Ripropongo per via di una curiosità che mi hai suscitato una domanda che scrissi qualche messaggio digitale fà :

    "sei più reale tu o la Verità?" la quale implica "cosa è la Verità?".

    Poi dopo con piacere potremmo disquisire sulle formulazioni situazioniste che meritano , per me, un  margine interessante di attenzione , come tante altre cose.

    Ad ogni modo vuoi un'interpretazione su quella frase e te la dò:
    Il mondo non può essere mai realmente rovesciato pena la sovversione anticristica.Ciò avvenuto avviene ipso facto la Parusia ed il falso diviene vero. Questo significa , con il détournement che ho fatto, quella mia frase. E' chiaramente il significato che prediligo ma se vuoi ne faccio altri.
    Se vuoi ridere ridi, se vuoi farmi sapere che stai ridendo fallo pure.

    Non mi sembra però utile deviare dal tema in oggetto a causa della mia stupidità , sia quella che tu supponi su me sia quella che io mi riconosco , e volentieri.

    Sul complottismo ti risponderanno altri.Ciao

    x anonimo 64 :

    Dicasi chiaro esempio di messaggio digitale scientifico e privo di qualsivoglia motivazione individualistica.

    Ad ogni modo Galilé , stavamo a scrivé , mmo n'è che uno se mette ad alità sur calcolatore, suvvia! 
    E poi da buon scienziato non sai che l'energia non vien mai sprecata?

    🙂

    __

    Davide

  65. todikaion
    giugno 13, 2011

    Marcoequilino e Davide state facendo la supercazzola tutti e due non so se vi capite, ma dall'esterno io nulla.
    Le cose sono due; o avete coniato un altro linguaggio (tipo siete tutti e due rettiliani – è questo che volevi scrivere, non raeliani, vero Marcoesquilino? per fare "a' battuta"-), oppure non vi capite neanche voi. Nel primo caso desidererei intervenire tanto per sfatare il pregiudizio di galileo (non del Galileo che starebbe dalla nostra parte :-), e scusa se ti metto minuscolo, ma da quello che scrivi sembri poco apparentato con lo scienziato.
    Nel secondo forse è meglio che vi diate una calmata.
    Armando

  66. anonimo
    giugno 13, 2011

    Davide Davide… se si nomina un autore con sicumera per mettere in difficoltà l'interlocutore è bene, per non fare figure barbine, sapere ciò di cui si parla e non citare a random perchè ci suona bene il nome.
    Per capire ciò che Debord dice è bene conoscere il significato della merce come ideologia ne Il Capitale, perchè tutto questo concetto è alla base de 'La società dello spettacolo' e della produzione di Debord.
    E, appunto, ciò che tu citi appartiene al concetto di 'merce' , e non certo all'Anticristo, ma ora, salvo richieste, non mi ci dilungo.
    Siccome noto che usi molto la fallacia dell' uomo di paglia (come hai fatto, riprendendo capziosamente la parola 'per spirito' da me usata evidentemente in senso popolare, che si riferiva ad una tua precedente, attribuendole valenza alla Cusano), te lo sto mostrando, basta che chi legge guardi pochi post fa, come è venuto fuori Debord e come hai debordato usandolo.
    E' tutto scritto: basta rileggere per vedere l'uso continuo di questa fallacia.
    La verità…mi stupisco che un 'intellettuale' come te non sappia la più semplice e lineare definizione di vero e falso…'vero è ciò che è, falso ciò che non è'.

    Caro Davide, vedendo la tua estrema debolezza teorica, su cui non voglio infierire, la tua frase sulla qualità degli autori di riferimento suona malino, perchè vuol dire che sono scarsi loro o che sei tardo di comprendonio tu.
    Tertium non datur.

  67. anonimo
    giugno 13, 2011

    Davide, altra cosa poi ti lascio in pace.

    Il De Veritate di Tommaso D'Aquino è molto interessante sul concetto di verità e della possibilità dell'intelletto agente di accedervi, ti consiglio di studiarlo.
    In sintesi in un sillogismo il giudizio terzo deve essere ricondotto, dal ragionamento attraverso le premesse in rapporto al termine medio, ad un'evidenza di ragione (la parte non può essere maggiore dell'intero che la contiene) o ad evidenze sensoriali ed empiriche.
    Di qui tutto il resto.

    Mi dici che non so cosa sia la spiritualità…a te forse un ripasso del formalismo logico, su cui peraltro si basa il corpus teologico cristiano e cattolico, non farebbe affatto male: sarebbe un buon strumento critico per aiutarti a non credere alle favole complottarde e a pensare a lobbies di cui non vi è alcun fondamento documentato, razionale o intuitivo…

  68. todikaion
    giugno 13, 2011

    Adirittura favole che la politica sia guidata da lobbies?
    Vabbè io non deo convincere nessuno nè passare per complottista per dire una cosa così ovvia.
    Armando

  69. anonimo
    giugno 14, 2011

    Io non ho mai negato che esistano lobbies, ma, come scritto già (vedi supra, commento 44) esse devono avere precise caratteristiche: il legame con la finanza, e spesso con delinquenti conclamati, la pressione sulla politica fondata non su opinioni, ma su soldi e potere a tutti i livelli della società controllata capillarmente con forte radicamento sul territorio.
    Una lobby che certamente risponde a queste caratteristiche è facile individuarla: si chiama Chiesa Cattolica Apostolica Romana.

  70. anonimo
    giugno 14, 2011

    x ANONIMO 68 e 69.

    Mi chiedo perché tu abbia focalizzato esclusivamente Debord e tralasciando gli altri.
    Ugualmente mi chiedo come tu abbia espunto da quel che avevo scritto una qualche correlazione diretta con la questione "merce" o una critica circostanziata sul pensiero di Debord, semmai criticavo in quanto tale avendo espresso egli un pensiero , critica quindi  la più generale e meno circostanziata possibile.

    Non saranno certo gli hegeliani , i neokantiani o gli spinoziani a dovermi spiegare il mondo e lo Spirito, il ché sarebbe veramente atroce.

    Avendo tu citato Niccolo Cusano e Tommaso d'Acquino , ti faccio presente che per pareggiare il conto ti mancano 4 citazioni e non lo scrivo solo per canzonarti ma anche per avere il dovuto ed artefatto pareggio che è opportuno.

    Facendo presente il fatto che dietro a frasi come "Il Cielo copre e la Terra sostiene" vi è un mondo di interpretazioni le più disparate e financo altamente tecniche , giova forse rinfacciarti che sei un ignorante del linguaggio simbolico come tu lo fai con me su sta pappa che è la merce?

    Ma vengo subito a te , non lascio , facendo presente che il simbolismo è il linguaggio più alto poiché più vicino all'oltre-razionale ( correlativo ed opposto dell'irrazionale/subrazionale ) e che già ciò basta a stabilire la gerarchia tra noi e le nostre interpretazioni.

    Negherai e d'altronde è lecito, possibile.

    Per il resto non è questione di coda di paglia.
    E' questione di precisione.
    Troppo spesso si scrive Spirito dove sarebbe opportuno mettere l'animo , maschile di anima non a caso.
    Lo Spirito Santo non può co-mandare né può farlo l'intelletto almeno nel significato che abbiamo usato di tale verbo verso i potentati occulti.Assecondandone il senso essi piuttosto possono comandar-si , e seppur il tutto è un poco confuso , si può forse rendere l'idea.

    Scordi d'altronde che il comunista qui lo vuoi fare tu , quello che richiede i diritti civili.
    Il tutto è venuto fuori da qui ed a ragione.
    Io non debbo difendere la mia cattololicità, sei tu che ti svergogni da solo.

    Mi pare poi palese che se si intenda il vero od il falso la verità in sé stessa la si tocca solo tangenzialmente nel punto di intersezione tra l'immanente ed il trascendente e quindi la questione rimane del tutto elusa ed irrisolta e la risposta che hai scritto , a voler essere rigorosi, è erronea e parzialista.

    Ancora

    E' bizzaro che l'intelletto possa accedere alla verità. Forse intendevi la razionalità.

    Se hai fatto tutta sta pappa per venire a sbertucciare sulle lobbies hai fatto una brodaglia.
    Ti avrei risposto che la bestia ha il suo marchio ed avremmo chiuso il discorso subito.
    Calcolando che è il corpo che è nello Spirito e non l'inverso, continuo a farti presente che non comprendi cosa sia la spiritualità limitantola o alle derive sentimentalistiche della devozione o al razionalismo teologico.

    Chi dice Spirito dice Dio, tanto basta.

    Saluti socialfascisti e democraticofabiani.

    Saluti , Davide

    p.s. importuna quanto vuoi. Giusto cerchiamo di rientrare semmai in tema facendo delle opportune analogie che si possono trovare.

  71. anonimo
    giugno 14, 2011

    Davide,

    credimi…ci sono degli sfondoni in quel che hai scritto che farebbero rabbrividre uno scolaro delle superiori.
    Quando uno dice per spirito lo intende popolarmente, peraltro era scritto minuscolo.
    L'intelletto, ribadisco, può accedere alla verità (bada bene con la v minuscola) non alla razionalità: dire che l'intelletto agente acceda alla razionalità non significa nulla (la razionalità è già nell'intelletto agente).
    Se mi sbaglio puoi sempre citare il passo in cui Tommaso invece sostiene che 'l'intelletto agente può accedere alla razionalità', con testo capitolo e pagina.
    E non continuare a usare la tecnica dell'uomo di paglia: Debord l'ho collegato al discorso marxiano della merce, perchè tu sostenevi che non fosse comunista e mi hai tirato fuori l'anticristo da una frase relativa alla merce.
    Se poi vuoi parliamo anche di Bordiga o altri, nessun problema a farlo domani, visto che dici che non sono comunisti e con Debord hai toppato… ma io penserei che, se hai un minimo di orgoglio, la figura barbina che stai facendo sia più che sufficiente.

    P.S.
    Io sarei 'socialdemocratico', 'fascista' e 'fabiano' assieme (sempre in un tuo commento sopra)…povero Aristotele col suo principio di non contraddizione…se ti potesse sentire gli cadrebbe la barba!

  72. anonimo
    giugno 14, 2011

    Crederti?
    Quando fà comodo butti la scientificità?
    E' un lapsus non indifferente , almeno per me.

    a)ho compreso benissimo in che senso lo usassi.Ciònondimeno ribadisco che l'utilizzo inappropriato di termini altamente simbolici e metafisici è segno dei tempi.
    Ma non mi riferivo esclusivamente a te, anzi, scrivevo pure a me stesso…

    b)l'intelletto non può accedere alla verità dacché già ne compartecipa se intendiamo tale compartecipazione scontata essendo nel piano Universale.

    Urgerebbe domandarsi cosa è la verità e cosa l'Universale.

    A risposta data ad sempio , le nostre posizioni sull'omosessualità dovrebbero risultare le uniche corrette non in quanto pareri ma in quanto realtà.

    c)Intendevo che semmai la razionalità può accedere alla Verità o comunque all'Universale.Hai inteso male

    d)Lo sanno anche i muri che Debord è "marxiano" e/o "marxista" e chi dicesse che Bordiga non è marxista è qunatomeno un allucinato.

    Non sei tu quello che chiede i diritti civili e si dichiara comunista? Io mi riferivo a te.

    Evidentemente c'è stato un fraintendimento come anche al punto c) ho fatto presente.

    e) Semplicemente dopo che si cerca di meditare il Vangelo e gli scritti dei sapienti , i testi alla Debord possono venir tralasciati tranquillamente.

    Se devi continuare questa sterile polemica che non ha ragion d'essere se non nelle tue sviste mi fai cascare le braccia.

    Intanto per piacere usa almeno una sigla e fà presenti i messaggi che hai scritto di tuo dito e cerchiamo di tornare in tema.

    Ciao, Davide

  73. anonimo
    giugno 14, 2011

    Insomma davide…come rimangiarsi indirettamente tutto quel che si è detto dicendo che non lo si è mai detto.
    Peccato che quel che è scritto resti scritto e tutti sappian leggere…

  74. todikaion
    giugno 14, 2011

    No Marcoesquilino, le lobbies sono il contrario della Chiesa e sono lo strumento del relativismo. Hanno i loro antenati nei club massonici e sono anche potentati economici. Un esempio è quello che te hai citato impropriamente della Banca Romana alla quale in realtà erano affiliati gli esponenti di Propaganda 1 (l'antenata della P2); cioè massoni ed esponenti del governo.
    Gli omosessuali ne hanno una? Oh yes.
    Spero che non dovrò ripetere questa cosa per l'ennesima volta come tua abitudine, ma forse sei troppo impegnato a far da professore (quanto accademismo sei proprio barboso) a Davide.
    Saluti (stavolta se non si avanza nella discussione ci diciamo proprio ciao)
    Armando

  75. anonimo
    giugno 14, 2011

    Scusa, ma chi sarebbe questo Marcoesquilino?

    Qua si è costretti ad essere pedanti: io non ho detto che la Chiesa sia l'unica lobby, ho detto che è una di quelle certamente e facilmente individuabili; per cui inutile tirar fuori massoni e fallimenti bancari ( peraltro di tempi lontani…): dire che la Chiesa sia una lobby non esclude che ne esistano altre e a sua volta non toglie validità all'argomento… la logica, questa sconosciuta!

    Sulla lobby gay le tue argomentazioni stanno a zero: il discorso dell'agente inconsapevole come migliore agente fatta da qualcuno di voi -forse l'unica con un barlume di lucidità, anche se proprio un barlume- la si può rovesciare sulla lobby clericale: voi stessi potreste essere gli agenti inconsapevoli e in buona fede della lobby clericale stando a questa pseudo argomentazione.

    Per cui per me può finir qua: volevo capire come e perchè si definisse l'esistenza di una lobby gay e di come e perchè convincenti non ne ho letti.
    Questo mi basta.

    Pax et Bonum.

  76. todikaion
    giugno 14, 2011

    Ma io che ne so chi sei se non ti firmi? dato che Marcoesquilino dopo pesanti richieste un pò si firmava e un pò no pensavo fossi lui.
    Anche perchè dite un pò le stesse cose.
    Il fatto è che se non ti firmi non riusciamo a seguire nessuno dei tuoi ragionamenti. Ti ringrazio per l richiamo alla logica (la tuariusciremmo a seguirla se ti firmi)  sempre preziosa, ma forse non hai colto il senso di quello che ti dicevo.
    Io ti volevo significare la differenza tra le lobby e la Chiesa cattolica. Ti ho parlato di quella che è la genesi delle lobby nate proprio in antitesi alla Chiesa. Ti ho detto che propugnano tutte un relativismo e degli interessi parziali e rispondono quindi in unltima analisi a giochi di poteredel tipo; ho ragione io perchè siamo di più,  ho più potere economico, politico… mentre la Chiesa (anche se capisco che in un'ottica relativista o meramente materalista la si confonda e la si consideri una delle tante lobby) dovrebbe portare avanti il bene (un bene soprattutto spirituale tra l'altro e quì sta un'altra differenza  non colta) dell'umanità tutta, di tutti indistintamente.Ho detto che sei troppo accademico riferendomi alla tua conversazione con Davide.
    Nel senso che non vai alla sostanza delle cose e ne stai a fare una cosa personale con lui. 
    Armando

  77. anonimo
    giugno 14, 2011

    io, Todikaion, guardo all'esito storico in rapporto all'idea.
    Per me il messaggio scritto nei Vangeli è un ottimo messaggio, soprattutto per l'epoca e l'area geografica, pieno di ottimi insegnamenti morali (accanto ad altri più datati, ma questa è la mia opinione e non vorrei mai che la si debba condividere).
    E, nel Vangelo, sta scritto 'dai frutti saranno riconosciuti'.
    Ci sono preti che seguono la morale evangelica fino in fondo, ma che la CCAR ed il suo apparato sia storicamente una lobby, visti i criteri per definire una lobby, mi pare difficile da negare.

    Firmato,
    Pax et Bonum

  78. todikaion
    giugno 14, 2011

    Beh Pax et Bonum, non si possono scindere i Vangeli dalla Chiesa visto che quelli ce li ha dati quest'ultima.
    Comunque non voglio mettere troppa carne al fuoco.
    Pax et Bonum 
    Armando

  79. anonimo
    giugno 14, 2011

    Ma la Chiesa semmai è un'organizzazione statale / para-statale.
    Possiamo discutere se sia giustificato o no ma non si nulla a che fare con le lobbies.
    L'opus dei può forse darne un'idea invece e non a caso è stata chiamata la massoneria cattolica ma il problema non è il far pressione né la riservatezza né l'ingente economico di cui si dispone. E' quel che si propone ed il come lo si raggiunga.

    Poi è scontato che i potentati occulti si servano di numerosi mezzi come anche la lobby gay in questo caso , seppur alquanto piccola e secondaria.
    Difatti la maggioranza dei gay che dà retta a queste pagliacciate neanche immagina da chi è strumentalizzata e quindi, giusto per tornare a rispondere ad una precedente domanda, nessuno pensa che i gay vogliano conquistare il mondo.

    p.s. per verificare che i gay siano un lobby basta vedere il radicarsi dell'omosessualismo.

    p.p.s essere agente inconsapevole della sovversione presuppone il sapere cosa sia e come si declini quest'ultima.
    La cupola ad esempio non ha ragion d'essere dacché " l'uniformità non è l'unità " e non è quindi necessaria.
    Ad ogni modo per giustificare tali pensieri non si ha alcun bisogno di prove, basterebbe scienza ovvero il sapere.

    Il fatto che tu richieda prove ( eppure il mondo attuale è sotto gli occhi di tutti ) svela l'incomprensione di quel che scriviamo.
    Le prove , i fatti, in sé stesse, non giustificano nulla.

    x te n. 74 :

    Teneendo presente che:

    Ti chiedo di rispondere a specifiche domande e tu non rispondi tranne sulla verità dove palesi la tua ignoranza.

    Non riaccenni mai a quel che ti rispondo ed al massimo lo riproponi come questione laterale per deviare il dialogo.

    Hai fatto delle sviste che ora non posso che considerare in malafede visto il tono della tua risposta e neanche ipotizzi che , essendo tuo l'errore, sia il caso di chiedere scusa.

    A me i giocchetti e la tecnica dell'inversione che usi non piacciono ed inoltre sappi che io qui non ho detto niente ma solo scritto!

    saluti, Davide

  80. anonimo
    giugno 14, 2011

    Ah…dunque se un fenomeno aumenta ciò dimostra che si tratti di una lobby.
    Dunque, la diffusione storica e l'ascesa del cristianesimo, stando alla tua teoria, Davide, diostra che esso è una lobby…
    Al solito, grande debolezza argomentativa condita da parole in libertà.

    Scherzi a parte: la Chiesa sarebbe un'istiuzione simile a quella dello Stato?
    Con la differenza che fa continue pressioni (in inglese, appunto lobbying) sullo Stato che lo contiene -l'Italia- affinchè ci siano leggi che tengano conto dei valori base su cui si muoverebbe lo Stato Vaticano.

    Non tornare sul dibattito filosofico, tutti sanno leggere e vedono che figura barbina hai fatto, sempre con qualche citazione e nome buttato all'accatto, e argomenti che si contraddicono in post differenti.
    Non è questione di come la si pensi, c'è scritto…verum est factum direbbe qualcheduno
    L'unica parvenza di credibilità per te sarebbe cancellare tutti gli altri commenti, altrimenti ti stai impiccando con la tua stessa corda…
    E' inutile sparare frasi e parole se non vi è coerenza interna…invito chiunque a trovarne nelle tue pseudoargomentazioni…

  81. anonimo
    giugno 14, 2011

    'logica statale o parastatale'

    fare lo Stato nello Stato -attraverso legami col potere e la finanza- è tipico di una lobby.
    Manifestare per veder riconosciuti i propri diritti è tipico di un movimento di opinione.

    Un gioco ad indovinello: dove mettereste la Chiesa tra le due, dove il movimento lgbt?

    Pax et Bonum.

  82. todikaion
    giugno 14, 2011

    Davide come al solito porta fuori strada.
    Io ti rispondo cercando di entrare nella discussione vostra.
    La lobby gay oltre ad essere legata al potere e alla finanza influenza e molto l'opinione pubblica perchè è molto potente nei media e nello spettacolo.
    La Chiesa cattolica invece è o dovrebbe essere la coscienza dello Stato, una coscienza che si fa sentire purtroppo troppo poco.
    Ma non è uno Stato nello Stato (in realtà questo non lo è neanche la lobby gay) essendo sovranazionale e non appartenendo (che poi la Santa Sede sia a Roma, ripeto da 2000 anni, è un fatto amministrativo) a nessuno Stato.
    Armando

  83. todikaion
    giugno 14, 2011

    Comuqnue mi sono letto il commento di Davide e dov'è che ha scritto che se un fenomeno aumenta allora si tratta di lobby?
    Tanto per dare a Cesare qual che è di Cesare.
    Armando

  84. todikaion
    giugno 14, 2011

    A proposito di lobby in lobby:

  85. anonimo
    giugno 15, 2011

    @ Todikaion

    Davide scripsit

    p.s. per verificare che i gay siano un lobby basta vedere il radicarsi dell'omosessualismo

    ———————————————————–
    Il resto del tuo commento: la Chiesa dovrebbe essere… tra l'essere ed il dover essere c'è grossa differenza.
    Il discorso Stato nello Stato…il Vaticano è uno Stato che pretende di ingerire sull'etica e la politica dello Stato italiano; lo facesse qualsiasi altro Stato sarebbe tacciato di ingerenza.
    E il Papa è giuridicamente un capo di Stato estero che vuole essere guida morale sovranazionale; e intanto la Chiesa, ripeto, ha mani in pasta nella finanza e nella politica.
    A me ciò pare poco trasparente…se vi spiace il termine lobby, da me usato provocatoriamente visto che vedete lobbies ovunque e non in casa vostra ('la pagliuzza e la trave' è altro ottimo insegnamento che andrebbe seguito) smetterò di usarlo, ma, come dice Eco, 'nomina tantum tenemus'…

    Per quel che riguarda il legame col mondo dello spettacolo ecc… non credo che ciò basti a definire una lobby: il mondo dello spettacolo è anche pieno di etero, seguendo la tua logica potremmo dire che gli etero siano una lobby.

    A me pare che il discorso della 'lobby gay' sia semplicemente un modo -e gli argomenti ormai sono quasi esauriti- per non dire che a voi gli omosex non piacciono e non gli dareste diritti, ma, a quel punto, per uscirne puliti (anche eticamente) la demonizzazione dell'avversario è sempre un metodo che nella Storia si è usato, ma è meglio parlare con sincerità, senza tirare fuori lobbies dove esse non sono, o almeno non sono nemmeno minimamente argomentabili con precisione.

    Pax et Bonum

  86. todikaion
    giugno 15, 2011

    Guarda io ti ho già messo in evidenza le differenze tra la Chiesa e le lobbies ora tu me ne proponi altre come quella che il Papa è il capo di uno Stato straniero che risiede in Italia. Ora capisco pure l'affermazione di Davide quando dice che la Chiesa è Statale e parastatale. E' come se tu dicessi che S. Marino è una lobby perchè intrattiene rapporti politici ed economici con lo Stato italiano.
    Tu provocatoriamente scrivi quello che vuoi; io, se permetti continuo a scrivere che c'è la lobby gay se non altro perchè lo dicono loro stessi.
    A proposito hai mai visto gli etero fare un pride? capisci che non è la quantità di persone  che fa una lobby? Nei media e nello spettacolo si pone sempre di più l'immagine dell'omosessualità come normale; quanto questo abbia influenzato l'opinione pubblica indica, a contrario (forse era quello che voleva dire Davide prima), il lavoro che c'è stato dietro proprio dalle lobby gay. Non mi sembra che ho fatto una scoperta eclatante.
    Vabbè se hai finito gli argomenti ti lascio si può discutere di sfumature, ma la sostanza mi sembra che te l'ho chiarita bene; ma se non sei ancora persuaso dimmi qualcos'altro.
    Ciao PAx et Bonum
    Armando

  87. anonimo
    giugno 15, 2011

    A proposito hai mai visto gli etero fare un pride?

    Non ne hanno semplicemente bisogno, visto che i loro diritti li hanno garantiti.

     E' come se tu dicessi che S. Marino è una lobby perchè intrattiene rapporti politici ed economici con lo Stato italiano.

    San Marino non vuole che lo Stato italiano legiferi secondo i 'valori non negoziabili' di San Marino; è quella la grossa differenza.

    Sull'omosessualità e la 'normalità'… in matematica la norma è la costante più comune in una serie di numeri (diverso dalla media); in questo senso possiamo dire che l'eterosessualità è la 'norma'.
    Ma che sia 'anormale' in senso etico lo dite voi senza alcun appiglio che non siano residui di Antico Testamento e di una Lettera di Paolo insieme ad un'idea immobilista di società.
    Vi piace così? Ok, ma per favore non teorizziamo cose che non stanno da nessuna parte.

    Sulla autodefinizione di 'lobby' per il movimento lgbt, penso che tu ti rifaccia al mondo anglosassone, dove per lobby si intende -coerentemente all'etimo- 'gruppo di pressione per ottenere determinati princìpi' e in questo senso la usano, in Usa, tutti i gruppi di opinione (esiste anche la lobby delle donne).
    Ma con la lobby come si intende in Italia ciò non c'entra e il movimento lgbt mai si è definito lobby con quel senso…sempre fino a prova contraria (peraltro una lobby intesa come la intendete voi non può definirsi tale, non sarebbe una lobby)

    Pax et Bonum

  88. todikaion
    giugno 15, 2011

    Io non ho ancora mai citato Vangeli o altro ho parlato dell’omosessualita’ solo da punto di vista del diritto naturale. Se vuoi ti ripeto il concetto.
    Il matrimonio e’ solo tra un uomo e una donna per tutta la vita. Ogni istituto che modifichi queste condizioni e’ illegittimo (non nel senso di legge positiva, purtroppo) lo e’ il divorzio lo sarebbe la poligamia e quello tra omosessuali dove manca la condizione previa della complementarietà dei sessi. Quello che dico non e’ un’opinione ma le condizioni intrinseche dell’Unione matrimoniale. Tutto ciò naturalmente e’ anche ragionevole e nei commenti passati ne abbiamo discusso, ma non con te. In questo senso va intesa la normalita’ e non come diffusione di una certa pratica (per esempio l’adulterio grazie ai film di Vanzina) nella societa’. La Chiesa si limita a ripetere questa verità fondamentale, questi sono i valori non negoziabili come quello della dignità della persona della vita che nasce dal concepimento, tutte cose di buon senso. E ora veniamo alla definizione di lobby. Tu la chiami movimento di opinione, peccato che io che la penso diversamente sono omofobo, parola che potrebbe evocare le manette per me tra poco. ‘Sempre fino a prova contraria’ hai detto e dimostri di conoscere poco il movimento che difendi e di non aver letto bene il post iniziale dopo 90 commenti.
    http://www.equalityitalia.it/arriva-equality-italia-lobby-trasversale-sui-diritti-civili.html
    Armando

  89. anonimo
    giugno 15, 2011

    Todikaion.

    Sul link che mi hai fornito: appunto, lobby lì è inteso nel senso anglosassone.

    Per il resto: ho letto i commenti in cui parlate di eterosessualità ecc… ecc.   ecc…
    Purtroppo per voi la scienza, che è più affidabile di voi, dice tuttaltro.
    Ma gli studi sulle coppie gay e sulla loro capacità di essere buoni genitori adottivi, studi che ci sono e si trovano in rete, sicuramente per voi saranno falsi e determinati dalla lobby.
    Potere del complottismo: ogni elemento che non torna per la propria tesi rientra nel complotto.
    Comodo…

    Pax et Bonum

  90. todikaion
    giugno 15, 2011

    Magari… Purtroppo la persecuzione che subiscono le teorie riparative in Italia indica il contrario, cioè che l’ideologia gay fa pressione anche in ambito scientifico, basta leggersi il sito noriparative dove si parla stranamente di omofobia.
    Se ti vai a leggere le mie obiezioni sono state: ma quanti anni hanno i figli dei gay ora? Questo perché credo che abbiano avuto molta fretta nel giustificare (ex post) l’adozione. E’ chiaro poi come l’ideologia la fa da padrone: se ipoteticamente i figli cresciuti nella giungla fossero normali (e io mi permetto di dire come il caso che ci interessa ‘nonostante’ le condizioni di partenza e questo non lo possono contraddire) questo non significa che adesso si possano parcheggiare anche li. Cioè te dai un potere illimitato a questa scienza che poi si contraddice magari al prossimo governo, ma che soprattutto contraddice l’esperienza naturale che vuole che il piccolo abbia bisogno di un padre e una madre, non a caso nelle coppie gay ci sono i surrogati di queste figure per dare un’apparenza di normalita’ cioè lo sanno pure loro cosa e’ meglio per un bambino, sei rimasto solo ruba credere il contrario.
    Con simpatia
    Armando

  91. anonimo
    giugno 15, 2011

    E' di oggi la notizia del suicidio di uno di quelli che la 'teoria riparativa' vantava come uno dei risultati migliori…

    Sulle varie tipologie di famiglia, sul problema degli istituti e degli orfanotrofi, su esperienze storiche diverse da quella che dici tu 'padre' e 'madre' potremmo parlare a lungo, ma ci vuole onestà intellettuale e capacità di rinunciare ad un pregiudizio e pensare che dove la cosa non ci torna, sia opera della 'lobby', altrimenti è impossibile ragionare,
    Chiaro che gli studi sono fatti 'a posteriori': non si può studiare l'effetto di un fenomeno senza che il fenomeno ci sia, ti pare?

    Mi dici che gli studi sono troppo precoci?
    Leggiti bene (e onestamente, senza il ricorso alla 'lobby' dove le tesi non colimano con le tue) questo studio, poi ne parliamo con maggior cognizione di causa.
    http://www.apa.org/pi/lgbt/resources/parenting.aspx

    Pax et Bonum

  92. anonimo
    giugno 15, 2011

    P.S.

    Dimenticavo: gli studi sull'omogenitorialità esistono da trent' anni con precednti anche di quaranta *, visto che il fenomeno dei gay con figli esiste da tempo, già da prima delle adozioni (capitava che la gente si scoprisse gay dopo aver tentato una vita da etero) e si parla di 47 000 studi; un po' troppi per trarre la casualità del tuo esempio della giungla

    * Thompson, McCandless, & Strickland, 1971; Osman, 1972; Weeks, Derdeyn, & Langman, 1975 mi dicono che siano i primi studi

    E cfr qua per il discorso del bisogno di 'padre e madre' e altre questioni.
    http://queerworld.splinder.com/post/10461669

    Leggi con calma tutto, poi mi dirai più circostanziatamente cosa ne pensi e dove è lo sbaglio (ma non vale il complottismo, nè 😉 )

    Pax et Bonum

  93. todikaion
    giugno 15, 2011

    Quando ti ho risposto prima dicendoti i motivi per cui non ci può essere un matrimonio e soprattutto adozioni da parte di omosessuali prescindevo dagli studi a cui ti riferivi. Proprio perché al di la’ degli effetti sui bambini e’ intrinsecamente sbagliato perché non rispondente alla natura dell’uomo. Visto pero’ che credi che gli scienziati possano cambiare la natura mi hai invitato a leggere questo studio perché e’ uno essendo uno la traduzione dell’altro. I campioni esaminati sono esigui, la conclusione assurda: ‘non hanno bisogno di un padre e una madre’. Ora visto che la conclusione contraddice il modello educativo del sano sviluppo sessuale e societario e giudica inutili i genitori contraddice praticamente la totalità delle nostre basi scientifiche. In pratica non ha nessun significato neanche la differenza sessuale potendo i ruoli essere ricoperti a piacimento da chiunque.
    Troppo grossa e infatti cosa leggo alla prima pagina dello ‘studio’ originale?
    The APA Lesbian Gay and bisexual concerns Office (quello che ha fatto questo studio) gas worked since 1975 to eliminate the stigma of mental illness…e più sotto ‘the pink triangle was used in Nazi Concentration Camps…’
    Praticamente uno studio commissionato ideologicamente che ripeto non cambia nulla e non dice proprio che padre e madre sono indispensabili per il sano sviluppo del bambino. Ripeto lo sanno pure i gay questo. Riguardo al morto suicida tinriferisci a quello morto nel 2003?
    Aveva fatto un percorso con un Battista (famoso perché e’ stato beccato con un prostituto) non proprio con Nicolosi e si e’ suicidato 20 e passa anni dopo questo percorso. La storia penso rinfocolerà un
    po’ di persecuzione, ce n’e bisogno per rafforzare il movimento gblt. Un consiglio la verità non la trovi nell’ideologia, non mi puoi citare dissuasivamente queerblog…
    Con rinnovata simpatia
    Armando

  94. todikaion
    giugno 15, 2011

    Cambia
    Has con gas (has worked since)
    E non di e proprio che padre e madre non sono indispensabili (riferito allo studio mi son dimenticato un non)
    citare fideisticamente queer blog
    Ciao

  95. todikaion
    giugno 15, 2011

    Un ultimo argomento; al di la’ della mancanza di riferimenti, dell’impossibilita di
    essere genitori per chi non può generare (e non per patologie fisiche), elevare l’omosessualità a modello questo e’ quello che si fa quando si affida a degli omosessuali la cura dei più piccoli.
    E questo non c’è ‘scienziato’ che tenga e’ contro la società e non senza effetti.
    Per quanto riguarda la cura degli omosessuali il problema non si risolve rimuovendolo o pensando che non ci sia. Ci può essere un modesto effetto placebo, ma non e’ psicologia ma suggestione (e per di più di massa perché impongono questa visione a tutti pena l’omofobia).
    Accettatarsi qualunque sia il problema non elimina nulla, la scienza deve aiutare a fare uno sforzo, per cambiare e certo non e’ facile. Se no addio psicologia se c’e il determinismo su questo c’e il determinismo su tutto…io preferisco coltivare la speranza!
    Va bene penso di essere stato esauriente e completo.
    Armando

  96. anonimo
    giugno 16, 2011

    81  ma fammi presente invece di rimandare a contraddizioni immaginifiche e fantasiose per tessere il tuo romanzo.

    Comuqnue mi sono letto il commento di Davide e dov'è che ha scritto che se un fenomeno aumenta allora si tratta di lobby ( Armando a te )?

    p.s. per verificare che i gay siano un lobby basta vedere il radicarsi dell'omosessualismo ( mio scritto riportato da te per Armando )

    Come di consueto quello che "cambia le carte in tavola" accusa gli altri di "manipolazione"…

    la Chiesa sarebbe un'istiuzione simile a quella dello Stato?
    Con la differenza che fa continue pressioni (in inglese, appunto lobbying) sullo Stato che lo contiene -l'Italia- affinchè ci siano leggi che tengano conto dei valori base su cui si muoverebbe lo Stato Vaticano.

    Tralascinado il tipo di organizzazione , che questo accada e possa accadere,  io non metto in dubbio.

    Dei valori base del vaticano, che possono anche esistere , io non mi interesso.

    Semplicemente c'è quel che giova e quello che non giova che, se si può, và fermato ovunque si manifesti.

    Quindi stai tranquillo.

    verum est factum

    Giust'appunto. E' per questo che solo Dio può dirsi come "io sono la verità"  essendo Universale.

    Davide

  97. anonimo
    giugno 16, 2011

    A Davide nemmeno val la pena di rispondere, è tutto già contenuto sopra e non vi è nessun toipo di coerenza interna del discorso, per cui nemmeno val la pena perdere tempo.

    Todikaion,
    sarò conciso.
    Tu dici che quei due studi sono l'uno la traduzione dell'altro?
    Evidentemente nemmeno li hai letti: uno è esteso e comprende commenti di studi precedenti; l'altro è agile, ricalcato sul rpimo certamente ma senza la consistenza del primo, e fatto sullo stile delle FAQ.
    E tra i tanti studi disponibili quello in inglese l'ho messo appositamente: immaginavo che essendo stato condotto dal movimento tu gridassi alla faziosità (come se, ad esempio, un gruppo di neri non potesse condurre uno studio contro il razzismO, spesso chi è toccato da una discriminazione la sente davvero).
    Per cui la tua critica non è nemmeno minimamente scientifica, ma basata sulla solita base del complotto e, credo che la tua lettura del testo in inglese si sia fermata alla prima pagina se mi dici che i campioni che risultano sono esigui; tuttaltro, visto che sono citati anche gli studi precedenti (peraltro l'esiguità dei campioni la dici ora, prima l'argomento era il breve lasso temporale, ora che questo è caduto tiri fuori l'esiguità di campioni che esigui non sono).
    E, se ti fossi preso la briga di leggere gli studi linkati, ma qualsiasi altro, le obiezioni che ora tu continui a portare sono confutate in quegli stessi studi, e mi pare che la tua critica non abbia una letteratura scientifica atta a sostenerla; se vuoi puoi fornirmi tu degli studi alternativi da leggere e verificare con calma, anche se conosco già questi studi 'alternativi', e lì sì che lasso temporale e campioni di riferimento sono esigui (oltre a mancare spesso un'estesa giustificazione in nota, note bibliografiche che sono la base di ogni lavoro scientifico; comunque posso sbagliare e, davanti a prove, sempre pronto a cambiare idea).

    Ma, senza entrare ancora nel discorso, il discorso che lo studio sia ideologico per diffondere lo 'stile' omosessuale ripropone le stesse contraddizioni di prima: cosa guadagnerebbe, a parte poter sposarsi e adottare, questa lobby diffondendo il proprio 'comportamento'?
    Un conto è essere accettati, fornendo basi e riferimenti (e non credo che tu abbia le competenze scientifiche per criticare puntualmente l'esclusione dell'omosessualità dalle parafilie), altro pensare che l'omosessualità abbia bisogno di 'diffondersi'.

    Io credo che tu avresti bisogno di una maggior documentazione di studio -non ideologica e aprioristica come hai fatto ora- sull'argomento omosessulità per schiarirti le idee sull'argomento, sempre che ti interessi farlo davvero e non trovare argomenti a tutti i costi per giustificare a posteriori la tua concezione.

    Pax et Bonum

  98. anonimo
    giugno 16, 2011

    Mi scuso per i precedenti refusi ma non ho potuto rileggere adeguatamente, credo si capisca egualmente.

    Todikaion,
    anche la conclusione che tu metti in bocca allo studio dimostra che non conosci con sufficiente spettro la questione, o che non hai voluto capirlo.
    Dire che non hanno bisogno necessariamente di genitori eguali a quelli biologici come genere sessuale (maschio e femmina, cosa diversa e indipendente dall'orientamento) e come orientamento (gay o etero) non significa che non abbia bisogno di figure autorevoli e amorevoli, che sono la vera essenza di un genitore (facile fare un figlio, ancor più per l'uomo…ma la scelta d'amore è poi accudirlo e prendersene cura).
    Lo studio dice che la omogenitorialità non ha dimostrato alcuna incidenza sui figli, questo ci dice lo studio se letto con dovizia.
    E anche il concetto di 'sano legame ' contraddetto che tu esprimi per estendere il discorso 'padre e madre' a quello del 'non aver bisogno di genitori' è molto debole, sempre se non mi fornisci argomentati studi a riguardo.

    Sul suicida, hai ragione tu.

    Pax et Bonum

    (Mi scuso per eventuali altri refusi o pessime forme sintattiche, ma stamane ho poco tempo per curare la forma, ove già so bene di non distinguermi anche quando di tempo ne ho)

  99. todikaion
    giugno 16, 2011

    Su cosa ci guadagnerebbero da adozioni, coppie di fatto e matrimoni ho già risposto:
    la normalizzazione dell'omosessualità e la completa parificazione con la famiglia.
    Questo naturalmente significa distruggere i cardini su cui si forma la famiglia; composta da due genitori di sesso diverso per tutta la vita. Come ho detto prima non è l'unico step, prima c'è stato il divorzio. A chi giovi tutto ciò?
    Ho detto anche che per me la famiglia è lo schermo tra l'uomo e lo Stato. L'individualismo e l'atomizzazione rendono più deboli rispetto ad uno Stato totalitario. La perdita dei legami familiari, della polarizzazione  tra le persone fa perdere il vero legame e il vero collante alla società.
    Tutto questo non è certo presente nello studio che mi hai proposto che vede l'omosessualità come qualcosa di positivo e quindi proposta come modello ai bambini.
    Le figure educative devono essere autorevoli e amorevoli ma soprattutto rappresentare un modello positivo. Ma essere genitore è un altra cosa, i bambini imparano dal padre (o dalla madre se donne) la loro identità e dall'altro la propria sessualità. Che poi riescano a trovare altri modelli fuori dal contesto familiare quando questi sono mancanti questo dimostra solo la capacità di adattamento che abbiamo. Tu mi hai parlato prima di coppie separate perchè uno dei due era diventato omosessuale e che avevano già figli come primi studi datati; beh il coniuge anche se separato rimane sempre il modello.
    Comunque i due studi sono uno la traduzione dell'altro, ci sono intere parti riportate pare pare nello stesso ordine chiaro che quello inglese essendo l'originale è più esteso di pagine.
    Ho visto che ci sono in giro studi che parlano anche delle sofferenze e dei problemi di figli nati con inseminazione artificiale e utero in affitto (e sarebbe pure normale), o adottati da persone omosessuali. Ho sentito anche di esperienze riportate (per me più preziose degli studi) di psicoterapie per questi bambini. Dovrei però fare una ricerca troppo approfondita  e forse non ne ho i mezzi ora.
    Tu credo che sappia meglio di me quali sono e non hai bisogno che te li indichi io. Magari in futuro approfondirò.
    Come ti ho detto prima io dal mio discorso prescindo dagli studi, anzi penso e spero che stiano bene (riprendendo un film di tendenza degli ultimi Oscar da questo titolo casuale…e poi non esiste la lobby a hollywood :-)); questo per me non significa che le condizioni necessarie  e indispensabili ad un bambino siano un padre e una madre per sempre.
    Armando

  100. anonimo
    giugno 16, 2011

    Che i gay vogliano l'equiparazione dei diritti sulla famiglia, non ne fanno mistero, per cui non c'è bisogno di ricorrere alla teoria della lobby per affermare questo (a meno che non la si intenda nel suo senso etimologico anglosassone, dove però perde la connotazione negativa che le si dà in italiano, come dicemmo sopra) .
    Semplicemente per loro – e anche per me- è un diritto, per voi no.

    A proposito dei due studi: l'altro non è uno studio; è una FAQ che si basa sullo studio in inglese sintetizzandolo, essendo il primo molto ampio, comunque non stiamo sui dettagli

    Credo che la questione dunque sia ormai risolta, visto come l'abbiamo messa; peraltro, per onestà intellettuale, darò un occhio agli studi che mi fornisci e che non ho mai avuto modo di approfndire 

  101. todikaion
    giugno 16, 2011

    Ho riletto la mia ultima frase spero si capisca quello che volevo dire e cioè che le condizioni indispensabili per un bambino sono di avere una madre e un padre per sempre.
    Comunque grazie alla tua sollecitazione ho scoperto delle cose molto interessanti.
    Intanto ti ripeto il problema riguardo alla lobby omosessuale: essa influenza a grandi livelli gli ordini degli psicologi e i mass media per influenzare l'opinione pubblica secondo la propria ideologia.
    Il problema è proprio questa ideologia che preme per giustificare situazioni ponendo la società di fronte a situazioni di fatto. E' una forma di violenza verso la società e verso i più deboli che è stata attuata anche in altri campi (penso alla sentenza Eluana); ora tutto quanto viene fatto per giustificare una propria "libertà" (in realtà schiavitù dal vizio) che ormai non riguarda più il singolo (l'omosessuale), nè il suo rapporto (con una persona dello stesso sesso) e nemmeno eventuali bambini che si ritrovano vicino in un modo o nell'altro. No riguarda tutta la società attraverso i corsi per le famiglie omogenitoriali fatte nelle scuole i libri appositi dove ritornerà in auge la vecchia cicogna per spiegare scambi di semi e di uteri e la casualità di tali affidamenti. Tutti i bambini dovranno sapere che per essere genitori non serve una mamma e un papà. Penseranno all'inutilità dell'altro coniuge, del proprio genitore. Tutto questo viene fatto seguendo coerentemente l'ideologia gay: se ci sono problemi è colpa della società che non accetta.
    Non a caso quest'aspetto in maniera confusionaria è affrontato anche nello studio in inglese che mi hai proposto senza fornire dati di incidenza di questo "stigma" come del resto in tutto lo studio che si limita a ripete a ogni piè sospinto quelle che sono già le conclusioni a cui arriverà; ossia l'equiparazione.
    Non a caso in alcuni paesi come in Inghilterra il Ministro dell'infanzia Ed Balls ha detto che non si potrà più dire nelle scuole elementari mamma e papà e altre amenità del genere.
    Siamo nel grande fratello di Orwelliana memoria?
    In realtà questa visione dei "diritti" degli omosessuali non è altro che la legittimazione dei loro desiderio di normalità, per il quale si servono anche dei bambini, non a caso i gay puntano ad influenzare sempre i più piccoli (non a caso il gay pride si fa con la chiusura delle scuole), più malleabili alla loro ideologia. Invece di adattarmi io alle regole della società come fanno tutti cerco di cambiare queste regole.
    Ti dicevo che grazie alla tua sollecitazione ho scoperto delle cose molto interessanti te ne faccio partecipe.
    Intanto per tornare al discorso di lobby questa potrebbe avere anche connotazione non neutra, bensì positiva ponendo la cittadinanza in maniera attiva a partecipare, ti riporto la presentazione fatta dal gruppo laico per i diritti civili che ha a cuore la dignità della persona, dignità anche (direi soprattutto perchè sono gli altri che ne perdono il significato) cristianamente tutelata.
    (I) l’articolazione di un gruppo di cittadini attivi preoccupati per la difesa della dignità umana; e (II) La comunicazione tra questi ed i propri rappresentanti. 
    Il gruppo si chiama Hatzeoir e nel loro sito in spagnolo puoi trovare molte informazioni, tra cui questo decalogo molto interessante (i punti 8 e 10 differenziano con altre lobby tipo quella gay) 1. Sapere da dove passa il potere.  2. Essere molto ben informati sulle posizioni che si vogliono difendere.  3. Sostenere la vostra credibilità: è il vostro capitale più importante.  4. Non sperare che le cose accadano prima di cominciare ad agire. Il vostro lavoro deve essere preventivo.  5. Avere buona capacità di sintesi per esporre i temi alle persone iper-occupate.  6. Essere pragmatico.  7. Riuscire ad adattare il vostro messaggio ai differenti uditori con I quali vi accadrà di dover trattare.  8. Riconoscere i limiti della vostra azione: cos’è che non potete fare.  9. Coltivare contatti sempre: non ricorrere ad essi solo nel momento in cui ne avete bisogno.  10. Non preoccuparsi solo degli interessi immediati del gruppo che rappresentate.
    Tornando a bomba c'è uno studio coordinato da questo gruppo con la partecipazione anche del forum spagnolo per le famiglie che critica gli studi equiparativi svelando chi li ha condotti e il loro metodo. Poi porta altri studi molto più corposi e analizzati molto più precisamente (percentuali e tabelle per tutti); anche tu ti puoi fare un'idea non preconcetta anche se è in spagnolo (l'ho trovato solo così) quì.
    Studi contrari ci sono insomma e non vengono presi in considerazione nonostante le perplessità degli stessi che hanno portato avanti gli studi equiparativi (vedi quì se ne citano un pò o più approfonditamente in inglese quì).
    Se non ti soddisfa lo studio riportato più su poi ci sarebbe anche questo.
    In realtà comunque è molto facile da capire che un bambino che viene adottato (e già viene da una situazione difficile) ha bisogno della stabilità della famiglia della completezza dei coniugi, tutte cose che due persone omosessuali non potranno mai dare.
    Come faranno a capire la complementarietà?
    Bisogna avere a cuore il bene dei piccoli per porsi certe domande però.
    Armando

  102. anonimo
    giugno 16, 2011

    Todikaion.

    La filippica la lascio stare, soprattutto sul caso Englaro sennò non finiamo più.
    Appena avrò tempo (in questa settimana non so quanto ne avrò, già ho lasciato indietro diverse cose per discuetere qui nei giorni scorsi) leggerò con attenzione gli studi proposti (purtroppo non so lo spagnolo, ma qualcosa si capisce) e ti farò sapere.
    Dunque, ci sentiamo appena mi sarà possibile.

    Pax et Bonum.

  103. anonimo
    giugno 16, 2011

    Intanto ho dato un'occhiata alla letteratura di riferimento dello studio spagnolo: mi sembra faccia riferimento a studi un po' datati.

    L'ultimo in inglese che mi hai dato presenta, a primissima vista, altri risultati che, stando all'Europa, mi sembrano superati: la correlazione tra malattie sessualmente trasmissibili e omosessualità.
    In realtà, perlomeno in Italia, l'hiv -malattia sessuale per eccellenza- sta colpendo negli ultimi anni maggiormente persone eterosessuali perchè meno inclini a proteggersi (basta cercare e si trova) per eccesso di sicurezza.
    La stessa idea che i gay siano tendenzialmente drogati o psicologicamente deboli è frutto di parzialità di campioni studiati a suo tempo (quindi anche qua c'è parzialità) che venivano individuati soprattutto tra drogati e malati mentali, mettendo quindi una correlazione inesistente, come dimostrò ampiamente Evelyn Hooker.
    Infine non mi pare venga presentata in alcun modo la fondamentale distinzione tra omosessualità egosintonica ed egodistonica, che è invece ad oggi basilare per comprendere il problema.

    Questi alcuni punti deboli a primissima lettura, ci risentiamo per il seguito.

    Pax et Bonum

  104. anonimo
    giugno 16, 2011

    Teoria della lobby?
    Cosa ci guadagnano?

    Semmai teoria del complotto dato che la lobby è sotto gli occhi di tutti e semmai chi ci guadagna e non cosa si guadagna ( anche se  , in realtà ci andiamo a perdere tutti compresi quelli che credono di guadagnarci)

    Ad ogni modo nessuno studio pseudoscientifico può dirimere una questione del genere.
    La scienza è scienza se è esatta ergo non approssimativa , non ipotetica , non mutabile , non quantitativa.

    Stare a perdere tempo dietro all'ideologia dello studio , alla moda dei tempi oppure alle "conferme" statistiche non entra affatto nel merito della questione.

    Un ultima cosa: l'onestà non c'entra nulla dacché finché non si è in Dio le sue energie sono in noi potenziali. "Fuori" da Dio possiamo fare gli onesti ma non essere onesti il ché implica un ruolo fondamentale della volontà.

    Davide

    p.s. A me sembra che tu ponga troppo la questione sulla persona omosessuale come se l'individuo sia etichettabile e riducibile in sé stesso all'omosessualità.

  105. anonimo
    giugno 16, 2011

    Davide
    il concetto di scienza di cui parli è ampiamente superato: avresti bisogno di un buon manuale di epistemologia, sopratutto ove dici che la scienza e i suoi modelli non sono approssimativi ed ipotetici se si tratta di 'scienze esatte', definizione quest'ultima che lascia il tempo che trova
    Per cui, inutile continuare su questo; consiglio questo testo, tra i tanti, perchè utile per non aprlare senza cognizione di causa e abbastanza godibile e breve
    Luigi Lentini. Il paradigma del sapere.. Milano, Angeli, 1990

    Sull'insistenza che mi attribuisci a proposito dell'omosessualità come atta a definire in toto una persona: a me sembra che questo lo facciate voi.

    Io credo che ogni persona che chieda di avere figli debba essere valutata da un pool di psicologi, etero o omo che sia, proprio per evitare quelle caratteristiche negative per essere figure genitoriali, che alcune persone (omo o etero) possono avere.
    Per voi invece basta essere gay per avere in automatico caratteristiche inadatte ad accudire bambini.

    Pax et Bonum

  106. anonimo
    giugno 16, 2011

    Bene.
    Finalmente si giunge al nodo e la chiarezza viene a galla , indipendentemente.

    Io non metto in dubbio che dei concubini omosessuali potrebbero accudire un figlio meglio di una coppia perché io non mi nascondo che la famiglia è in grave crisi OGGI , e la società tutta.

    Noi qui facciamo notare il tranello ( ed è proprio per questo che, come ho appena scritto, mi appari troppo focalizzato su un certo tipo di riduzionismo ) che porta grazie all'approfittare di una situazione degenerante alla legalizzazione  di un'ulteriore degenerazione che , in sé, non viene percepita tale.
    Lo schiavo antico , per scrivere , era molto più libero dello schiavo odierno, eppure secondo retorica ci dovremmo essere parecchio emancipati.

    Per quanto riguarda la Scienza, mi spiace. Io rinnego la possibilità che sia mutabile e che essa possa essere diversamente dal concetto che ho espresso non certo perché siano da condannare determinate evoluzioni , approfondimenti e nascita di nuovi ambiti come alcune realtive utilità.
    Nego che sia Scienza quella che non fà riferimento ai Principi.

    Un fatto è vero eppure può significare molte cose e può avere molte cause.
    Ciò non significa che la diversità di causa non sia verificabile, semplicemente bisogna rendersi conto di essere in grado di poterla scorgere, cosa che gli pseudoscienziati modernisti non sono in grado fare , tralasciando il fatto che , a rigore , non potendosi sperimentare dall'inizio dell'universo fino alla sua fine , il ricercatorismo attuale ammette di essere un costrutto idiota.

    Davide

  107. todikaion
    giugno 16, 2011

    @Davide non dire noi quì, parla comunque per te.
    @Pax et Bonum mi parli di studi datati (1995 – 2002) e poi mi citi Evelyne Hooker?
    io potrei parlarti del rapporto Kinsley, ne ho scritto sul mio blog.
    posso proporti un altro studio? (quì)
    Io credo che ogni persona che chieda di avere figli debba essere valutata da un pool di psicologi, etero o omo ..
    Credi che dei gay possano valutare obiettivamente(conosco la sentenza in California)?
    Io non credo che l'omossessualità se vissuta in maniera non ossessiva o come rivendicazione sociale possa etichettare una persona.
    Ti parlavo però di modello di riferimento al di là delle sensazioni che possono avere i piccoli. L'omosessualità non può però essere portata a modello per i bambini e per la società.
    Su gay e aids la percentuale non mi sembra a sfavore dell'eterosessualità, cnotrolla tu:
    http://ecdc.europa.eu/en/publications/Publications/101129_SUR_HIV_2009.pdf
    Sull'effetto sicurezza questo viene dal'uso del preservativo, jinfatti quando lo si indossa si ha la falsa sensazione che sia impermeabile al virus e i rapporti promisqui si moltiplicano.
    Armando
    p.s. pure io sto indietro col lavoro

  108. anonimo
    giugno 16, 2011

    x Armando : Sì , scusate.

    Davide

  109. todikaion
    giugno 16, 2011

    Di nulla Davide 
    vedi io come ho scritto promiscui…
    Armando

  110. todikaion
    giugno 16, 2011

    Comunque per pax et bonum a me interessa più dialogare sulla questione, vorrei che più che gli studi leggessi quello che scrivo io, anche indipendentemente da questi.
    A presto quando potrai per adesso ciao
    Armando

  111. anonimo
    giugno 17, 2011

    Armando,

    solo una cosa al volo, chè non vorrei passare per mistificatore o per lettore poco attento: gli studi dello studio spagnolo sono datati.
    Lo studio inglese associa omosessualità a droga e patologie mentali, credo basandosi su studi precdenti alla Hooker, che so benissimo essere precedente a quello spagnolo e anche a quello inglese a cui mi riferivo in particolare.
    Però ogni studio si basa su studi precedenti, e probabilmente riprende un topos che la Hooker a suo tempo aveva smentito.
    Questo intendevo.
    Per il resto, leggerò bene e ne riparliamo appena possibile.

    Davide,
    appunto: la scienza ha sempre un certo grado di approssimazione e di mutabilità proprio perchè, a differenza della filosofia teoretica, i suoi assiomi possono essere sempre messi in discussione senza rinnegare lo studio precedente; fosse il contrario la scienza non evolverebbe mai.
    Un esempio: la gravitazione universale di Newton come forza esterna ai corpi fu smentita da Einstein (che peraltro riprese, forse inconsciamente, un principio aristotelico-tomista: Omne quod movitur necesse est ab aliquo moveri) per cui la gravità continua ad essere valida, ma anzichè forza esterna ai corpi è forza che nasce dall'energia dei corpi, in particolare del Sole, detto in modo molto rozzo, e magari un fisico saprebbe corregermi e precisare.
    Però, ecco perchè la scienza non può essere fissa sui principi pena il non essere scienza.

    Un saluto. Pax et Bonum.

  112. anonimo
    giugno 17, 2011

    Tu fai come gli agnostici che si fanno vanto della loro ignoranza.

    Davide

  113. anonimo
    giugno 17, 2011

    Tralasciando le opinioni di Davide, che ha diritto ad averne e di cui non mi interessa molto, egualmente mio diritto.

    Armando, dimenticavo…
    Tu dici che avresti maggior piacere se esaminassi quel che tu sostieni. Ma come possiamo parlare di omosessualità e omogenitorialità prescindendo dagli studi?
    Io, da empirico, trovo che se si dimostra che l'omosessuale è per essenza incapace di gestire bambini è una cosa, se invece può esserlo è altra.
    Le tue opinioni accettano di fatto gli studi che tendono ad affermare che per essenza non sono adatti, per cui per riflettere su quel che dici devo per forza analizzare gli studi che mi fornisci e vederne la validità.
    Altrimenti sarebbe nè più nè meno che una discussione da osteria, discussioni spesso belle ma mancanti delle basi fondamentali per poter fare certe affermazioni.
    E mi riprometto di leggere con attenzione, come ti sto, credo, mostrando di fare, anche l'ultimo lavoro da te linkato, perchè è sulla validità di quegli studi che sostanzialmente si regge la validità delle tue affermazioni, o viceversa.

    Pax et Bonum

  114. todikaion
    giugno 17, 2011

    Addirittura prima degli studi del 57 della Hooker? Poi dai una valenza quasi di dogma ai suoi studi. Non potrebbe essere stata portata a quelle conclusioni da quel suo allievo gay che le fece scoprire il mondo gay etc. o per altre cause?
    Non parli con Davide di approssimazione?
    E poi vista l'approssimazione come fai a basare su questa e solo?
    Non ti dimenticare che la scienza empirica di Galton ha portato eugenetica e razzismo (che era comunemente accettato dalla scienza tutta e, al contrario  di quello che vogliono far credere, non era affatto fenomeno isolato) nel secolo scorso (ma anche adesso vedi diagnosi preimpianto, amniocentesi etc.) con le conseguenze che sappiamo.
    Io non credo che siano comunque discorsi da osteria. Tu parli come giudice delle persone, io invece parlo sempre dell'omosessaulità e della sua (in)capacità di costruire relazioni coniugali (proprio perchè costituzionalmente non le appartiene), men che meno figli o modello per le famiglie, per la società basata sulla famiglia. Il discorso è sempre scientifico, ma prescinde anche dai dati empirici. Per questo lo facevo prima di aver scoperto (grazie a te) gli studi che mi hanno fatto capire come non sia per niente neutra la scienza empirica, questo lo dico anche se effettivamente gli studi che ti ho portato mi sembrano precisi e obiettivi (c'è tutta la bibliografia proecontro l'argomento).
    Questo lo possiamo vedere anche per altre questioni come la pillola dei 5 giorni dopo che viene fatta passare come contraccettivo d'emergenza e la poca informazione che veramente può spiegare le cose. Questo perchè gli interessi che girano dietro "le scoperte" sono innumerevoli. Non vorrei fare il complottista, ma ci siamo capiti, no?
    Anche perchè spesso ti devi piegare a chi ne sa più di te, non puoi pretendere di conoscere tutto, allora lì subentra anche il discorso fiducia.
    Insomma Estote Parati!
    Vienimi a trovare nel mio Blog che continuiamo a parlarne lì.
    Un saluto
    Armando

  115. anonimo
    giugno 17, 2011

    Che non ti possa interessare quel che scrivo , sopratutto quando parere individuale , è tacito ; che si equipari la verità a falsi costrutti questo no.

    Il tuo discorso è illogico dacché come ho già scritto , per definizione, dovremmo esperimentare da sempre fino a sempre per appurare la realtà e ciò non dimeno molti fenomeni sono il risultato di molte cause , il ché implica che dovremmo sapere altrettanto da sempre fino a sempre le cause che agiscono ovunque ed in modo perpetuo.

    Dignità all'utilitarismo, al razionalismo, allo scientismo ecc  questo  provate a fare come con l'omosessualità , prima facendola passare come normale e non come vizio ( i vizi in sé non sono crimini  ) , poi volendo contribuire alla sovversione , divenendo utile strumento di chi questo piano lo porta avanti da tempo.

    Calcolando che i mezzi a disposizione dipendono da chi li usa e dal senso che poi gli dà cambiandone la natura , è evidente ( almeno per me) che il marchio di certe cose è facilmente visibile.

    Per quanto mi riguarda non c'è niente di male a dirsi che , l'uno per l'altro, si è dei tarati e dalla parte del torto.
    Qualcuno di noi due dovrà pur però dire il vero!
    Ecco perché la tolleranza che adotti ( intendendola lla maniera di Goethe ) , seppur la capisco e ne riconoscono un certo tipo di importanza tattica , mi disgusta.

    I tempi stanno diventando maturi per voialtri? Non lo sono.
    Tutto sarà palese a tempo debito , come sarà palese la natura e degli uni e degli altri, TRASVERSALMENTE.

    saluti, Davide

  116. anonimo
    giugno 17, 2011

    prima facendola passare come normale e non come vizio ( i vizi ad ogni modo in sé non sono crimini  )

    sennò poi si stravolge as usual.

    David

  117. anonimo
    giugno 17, 2011

    Todikaion.

    Leggendo il tuo link sull'incidenza di hiv mi sembra che invece l'incidenza sia molto vicina come cifre e, se ci mettiamo questo studio del 2006 ( http://www.epicentro.iss.it/problemi/aids/HIV-Europa%20IT.pdf ) vediamo che, se ancora il contagio tra omosessuali è leggermente maggiori, la tendenza però (che è fattore assolutamente da valutare) sta livellando di molto le cose.

    Sul resto: ok, semmai risponderò sul tuo blog.
    Ma anche qua, se si deve partire a discutere di concezione della famiglia, di riflessioni sull'eugenetica (attenzione, che l'eugenetica europea c'entra poco con quella nazista, visto che si occupa di embrioni e non di individui già nati, cresciuti e pienamente senzienti), sulla bellezza della famiglia tradizionale (che però ha sempre avuto scheletri di stupri, violenze e sopraffazioni nella sua storia), multinazionali del farmaco…sinceramente non mi interessa molto perchè non si può discutere di massimi sistemi e di valori senza andare avanti ad libitum e senza finire a litigare cosa che, non per motivi tattici (come vorrebbe Davide) ma semplicemente perchè farlo, su un blog ancora di più, diventa ridicolo quanto improduttivo.

    A me interessa semplicemente capire quel che intedete con 'olbby' gay e tutte le vostre concezioni negative sull'omosessualità.
    Per cui avrei maggior piacere a continuare ad esaminare gli studi, e, se vorrai, quando sarò pronto rispondere sul tuo blog.
    Altrimenti, nessun problema, possiamo pure salutarci qua.

    P.S.
    Torno a ripetere che, se sulla correlazione con la droga c'è molto da dire, e che il link in inglese sta a statistiche soprattutto statunitensi, manca del tutto il rapporto tra omosessualità egosnitonica ed egodistonica, che è altro concetto assolutamente da valutare quando si parla di stabilità psicologica (cosa che lo studio da te fornito, quando parla del rapporto con problemi psicologici, omette abbastanza gravemente).

    Pax et Bonum

  118. anonimo
    giugno 17, 2011

    Invece di leggere gli studi perché non leggi i padri della Chiesa , la santa Bibbia e le norme del diritto cristiano imperiale ?

    Per parte mia ho già precisato questo :

    Faccio notare il tranello ( ed è proprio per questo che, come ho appena scritto, mi appari troppo focalizzato su un certo tipo di riduzionismo ) che porta , grazie all'approfittare di una situazione degenerante, alla legalizzazione  di un'ulteriore degenerazione che , in sé, non viene percepita tale.
    Lo schiavo antico , per scrivere , era molto più libero dello schiavo odierno, eppure secondo retorica ci dovremmo essere parecchio emancipati.

    saluti.

    Davide

    p.s. per quanto riguarda la lobby gay, almeno per me :

    a)Le lobbies hanno denari

    b) Non sono occulte

    c) Si insinuano e/o fanno pressione nei campi ad esse utili per portare il risultato a casa ( dalla cultura ai media ai ricercatori alle leggi ).

    Non c'è nulla di strano in ciò. I
    l problema della lobby gay è la suggestione di cui sono vittime e di cui si fanno propagatori , ma questa evidentemente non può che derivare da chi "sà il fatto suo".

    Davide

  119. todikaion
    giugno 17, 2011

    Si per me va benissimo continuare sul mio Blog Pax et Bonum ci sono moltissimi posts riguardanti l'omosessaulità, e altri se ne aggiun geranno, scegli te. Per quanto riguarda l'eugenetica purtroppo non è come dici te, non so se conosci Peter Singer (ne ho scritto comunque sul mio Blog), verrà a parlare all'Unicef ti dico solo questo.
    Sulla lobby gay ti ho giàrisposto forse ti è sfuggito e sull'omosessulità idem.
    Le statistiche sul'HIV: non hai valutato quant'è la popolazione omosessuale rispetto all'eterosessuale.
    Allora Arrivederci
    Armando

  120. todikaion
    giugno 18, 2011

    attenzione, che l'eugenetica europea c'entra poco con quella nazista, visto che si occupa di embrioni e non di individui già nati, cresciuti e pienamente senzienti.
    Oltre a quello che ti ho detto comunque l'aborto veniva praticato insieme alla sterilizzazione dai nazisti sulle persone cosiddette tarate.
    Pienamente senzienti…non mi dire che sei per l'aborto, è la tipica risposta per giustificarlo.
    Vabbè come si dice i mali non vengono mai da soli (anche se gli omosessuali li facevo senzienti e sensibili), se vuoi parliamo anche di questo.
    Armando

  121. anonimo
    giugno 18, 2011

    Todikaion.

    Numeri o meno, se il trend vede aumentare gli infettati etero vuol dire che il trend sta cambiando, su questo c'è poco da dire.

    Sull'aborto sono pro choice…. ma non sono omosessuale, bensì etero.
    Aggiungo che tra i gay che conosco ce ne sono di sensibili, come dici tu, ma anche di insensibili e cafoni: è difficile ragionare per categorie sulle persone.

    L'aborto praticato dai nazisti era obbligatorio (anzi spesso si aggiungeva la sterilizzazione forzata), tuttaltra faccenda.

    Di Singer conosco poco: l'antispecismo così estremo non mi convince, ma devo documentarmi meglio.

    Sulle risposte che mi hai dato…non è che mi sono sfuggite, semplicemente non sono d'accordo e a suo tempo ho controreplicato…ecco perchè dico che a sto punto si rischia di andare all'in(de)finito.

    Ciao, ci sentiamo. Pax et Bonum

  122. todikaion
    giugno 18, 2011

    Non ce provà stavi parlando di livellamento di cifre quasi alla pari per l'Hiv. Senza considerare che secondo il rapporto Kinsley (che per me è una bufala) dovevi moltiplicare per 10.
    Sull'aborto certamente intendevo in quel senso e non nel senso cinese (Cina che qualcuno provava a difendere Mesquilino mi sembra), però ti devo dire che se uno accomuna questa tua predilezione con l'adozione per i gay conclude che non ti preoccupi molto dei più piccoli…(eppure io sono convinto che segni molto anche la fecondazione in vitro, l'utero in affitto etc.)
    Sull'eugenetica nazista mi dispiace rifare il "non tutti sanno che", però il programma prevedeva film di sensibilizzazione tra cui il faoso "Ich Klage An" e basta che lo vedi per capire che la differenza semplicemente non c'è. Ti dico solo che Peter Singer, sì l'antispecista, è professore di bioetica a Princetown e quindi forma i medici di domani. Basta poco a spingere una persona verso la morte, specie nei tempi che corriamo. Il fine senza fare complottismi (che se no non ne usciamo) è palese, cioè la salute, cioè l'eugenetica per uccisione (o anche per sterilizzazione) ha il fine (così ce l'aveva anche nel nazismo) di migliorare la salute degli uomini
    Sulle mie precedenti risposte non è che hai risposto a tutte e non te lo impongo di certo, hai ragione io più o meno (anche se la discussione mi ha fatto bene e corroborato) le ho ripetute una 50ntina di volte.
    Ci sentiamo
    Armando

  123. anonimo
    giugno 18, 2011

    Il rapporto Kinsley è molto discutibile anche per me, ma apriremmo anche un nuovo fronte; in ogni caso, se ho in buona fede esagerato con le proporzioni, è altresì vero che il contagio tra etero sta molto sviluppandosi, quello tra omosessuali, a quel che ho capito io, sta calando; per cui la tendenza è quella (e se andando avanti così fra qualche anno ci sarà davvero un pieno livellamento? se la tendenza non si inverte…).

    Per il resto, Todikaion, dipende che vuol dire preoccuparsi della salute dei più piccoli… sull'aborto diverrebbe lunghissima e sorvolo, sulle adozioni…beh non so se la vita in un istituto sia meglio per un bambino… e, comunque, come io non muovo accuse personali etiche vorrei che la stessa cosa non fosse fatta a me

    Sul nazismo, non ci provare tu però… se ci sono stati film propagandistici ciò non toglie che l'aborto e spesso la sterilizzazione naturale sui 'tarati' (per usare un  linguaggio brutale che usavano loro) fosse obbligatoria e non fosse un diritto di scelta, il che, dettagli a parte, rende la questione totalmente diversa.

    Per il resto: se pensi che non abbia risposto ad alcuni tuoi punti o non sei soddisfatto, puoi, se vuoi, elencarmeli brevemente, proprio per non sfuggire alla discussione già affrontata, senza aprire nuovi discorsi e per dovere di correttezza nei tuoi confronti, in quanto anche tu ti sei mostrato rispettoso come interlocutore.

    Pax et Bonum

  124. anonimo
    giugno 18, 2011

    Scusa Todikaion

    è sterilizzazione forzata, non naturale come mi è sfuggito (pensavo nella mia testa al discorso della selezione naturale e del darwinismo sociale, ma anche qua sarebbe lunghissima).

    Poi, scusa, ma il paragone con Hitler, cioè quella che si chiama reductio ad hitlerum, è scorretto.
    Se per questo anche io posso trovare paralleli: la ricerca della cura dell'omosessualità era portata avanti nei campi di concentramento (soprattutto ad opera di un medico ss danese, di cui ora mi sfugge il nome che pensava di ricorrere al testosterone).
    Visto che avete una terapia anche voi, potrei arguire strani paragoni; ma mi guardo bene dal farlo.
    Lasciamo stare il nazismo dove è, che nel suo enorme abominio non ha nulla da spartire nè con te nè con me.

    Pax et Bonum.

  125. todikaion
    giugno 18, 2011

    La reductio ad hitlerum convengo è una pratica scomoda di chi non ha argomenti e dice all'altro nazista; è un pò la stessa cosa dell'accusa "omofobo" se ci pensi. Io però sto facendo un parallelo serio ti ripeto guardati il film (si trova su youtube), non troverai differenze di rilievo. Se parli degli esperimenti sugli omosessuali paradossalmente vai contro la teoria biologica che portano avanti tutti i movimenti omosessualisti (born this way), non contro quello che scrivo io. Anzi la teoria riparativa valorizza libertà e volontà delle persone.
    Sul meglio dei più piccoli è chiaro che io lo ho come obiettivo per questo al trauma dell'essere abbandonato non voglio aggiungere quello di crescere con due (o due donne) uomini.
    Mi fa piacere che hai tirato in ballo la parola etica (scusa la provocazione di prima), in effetti la differenza, scienza o non scienza, sta lì. Se io voglio il bene dell'altro non porto avanti una relazione senza sbocchi (perchè innaturale) e non mi prendo dei bambini per apparire normale.
    Io lascerei il nazismo dov'è, il fatto è che gli stessi che ci fanno due scatole così sopra si comportano peggio passando per filantropisti!
    Con simpatia, ma continuiamo da me se vuoi.
    Armando

  126. anonimo
    giugno 19, 2011

    Aspetto a muovere un'obiezione al tuo ultimo intervento, perchè ho da fare una una domanda pratica: ma perchè bisogna continuare -sempre che ormai ce ne sia necessità avendo io e te due visioni del mondo e della società molto diverse agli antipodi; ma, ripeto, se vuoi ti dico l'obiezione appena avrò meno da fare- sul tuo blog anzichè in questo, visto che la discussione mi pare assolutamente in tema e qua è nata e si è sviluppata?

    Pax et Bonum

  127. todikaion
    giugno 19, 2011

    Come vuoi, lo dicevo perchè ormai ha poco a che fare col tema del post iniziale.
    Ciao
    Armando

  128. anonimo
    giugno 19, 2011

    Se parli degli esperimenti sugli omosessuali paradossalmente vai contro la teoria biologica che portano avanti tutti i movimenti omosessualisti (born this way), non contro quello che scrivo io. Anzi la teoria riparativa valorizza libertà e volontà delle persone.

    Beh…c'è anche una terza via, che è quella che seguo io, e più autorevolmente di me, l'OMS.
    Essi sono così (che lo siano dalla nascita o lo siano diventati nei primissimi anni dello sviluppo è irrilevante, nel senso che su qualsiasi dato caratteriale o psicologico si pone lo stesso pseudoproblema), ma non c'è bisogno di curarli visto che non è considerata una patologia nè una parafilia.
    Anzi, è proprio la mancata accettazione di sè (appunto egodistonia) a portare spesso diversi danni, e non parlo solo dell'omosessualità ma in generale.

    Questo indipendentemente dal discorso delle unioni civili o delle adozioni che è altro genere di discorso.

    Se poi per voi è un vizio o una malattia o una parafilia, certo che cambia tutto l'approccio.

    Pax et Bonum

  129. todikaion
    giugno 19, 2011

    Beh più precisamente non è normale, nel senso sia ontologico che sociale. E po seguendo anche la prudente dottrina della Chiesa è un disordine.
    Secondo noi la mancata accettazione (anche perchè si accetta qualcosa di negativo, se ti dicono che una cosa è positiva la accetti da solo) di questa verità oggettiva priva la persona omosessuale degli strumenti per vivere una vita serena, dandogli solo l'illusione della felicità tipo effetto placebo. 
    Posso dirti che l'omosessaulità richiama e attira molto più facilmente dell'eterosesaulità (che anche se vissuta disordinatamente a sua volta può portare a cose più gravi) altre deviazioni. Inoltre il narcisismo (ancora presente dall'Oms, non so per quanto 🙂 sembra parte integrante della prima.
    La prova purtroppo sono gli stessi gaypride dove gay, trans (che è una devizione più manifesta) e altro "sfilano" esibendosi per la strada.
    Armando
    p.s. Buona Domenica 

  130. anonimo
    giugno 19, 2011

    Spesso le patologie sono un problema quantitativo, e con esse il narcisismo, che entro un certo limite non è patologico, nè, soprattutto, è  pienamente applicabile al discorso dei pride: dal momento che questa manifestazione vuole essere una dimostrazione di orgoglio contro chi li ritiene patologici, è comprensibile (anche se io reputerei più utili manifestazioni più politicamente organizzate e meno festanti, ma non essendo parte del movimento lgbt non posso metter bocca) che loro reagiscono a quel modo.
    Trans e gay peraltro sono due cose ben diverse e non una l'estremizzazione dell'altra: la prima riguarda l'identità di genere e la seconda l'orientamento sessuale.
    Manifestano insieme perchè sono accomunati dal fatto di non essere riconosciuti nei loro diritti (che poi per voi non siano tali è altra cosa, io qui ed ora dico ciò che è la loro tesi).

    Per il resto, che dire? Non sono d'accordo sul concetto di 'normalità', come dicemmo qualche post addietro, e per questo credo che ci siano presupposti talmente diversi da rendere difficile una conciliazione tra le due posizioni.

    Ora lascio che devo andare al lavoro (lavoro nel turismo per cui mi tocca anche la domenica); buona domenica anche a te.

    Pax et Bonum.

  131. todikaion
    giugno 19, 2011

    Lo so sono due concezioni diverse, normalità come stabilita dalla società e quindi se io "convinco" la società che una cosa è normale questa lo "diventa". Normalità come dato oggettivo.
    Non è un caso se i pride sono fatti a quella maniera; sia per richiamare più gente sia perchè vogliono rendere ogni estremismo accettato attraverso l'abitudine.
    Quello su cui voglio insistere io è che il modello rappresentato da queste organizzazioni non è l'unico modo per vivere l'omosessualità, anzi ne accentua le negatività.
    Buon lavoro
    Armando

  132. anonimo
    giugno 20, 2011

    Sì, quello della 'normalità', anche nei termini un po' brutali e riduttivi in cui l'hai messo, sottende un grosso problema antropologico: quanto dei costumi e della cultura umana sia prodotto storico, e dunque mutabile in quell'enorme connubio natura/cultura che è la specie umana, e quanto invece resti fisso.
    Io credo che possiamo andare avanti davvero all'infinito a discutere studi e controstudi proprio perchè alla base c'è questa divergenza di fondo che aprirebbe un altro filone di discussione immensamente impegnativo e lungo.
    Per cui io penserei che possiamo smettere qua e lasciar leggere chi vuole le considerazioni fin qua sviluppate: poi, se capita un argomento del genere in futuro e avrò più tempo, magari ne riparleremo.
    Se sei d'accordo anche tu, ovviamente.
    Un saluto e buona giornata.

    Pax et Bonum.

  133. todikaion
    giugno 20, 2011

    Certo quando vuoi.
    Buona giornata
    Ciao
    Armando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 8, 2011 da in Senza categoria con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: