Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Mozione contro l’Europride al primo Municipio


Questa mattina, in primo Municipio, la larga maggioranza di centrosinistra ha preferito scansare la discussione in esame riguardo l'Europride a Piazza Vittorio e interrompere anticipatamente i lavori consiliari. Dopo aver aperto i lavori ha abbandonato l'aula lasciando vacanti i loro seggi. Significativamente proprio questa mattina veniva recapitata nell'aula la lettera di critica di Militia Christi riguardo la vergognosa concessione dello spazio pubblico del centro storico, in un area a forte densità come Piazza Vittorio già problematica per altri motivi, per ospitare esibizioni contrarie alla decenza e al decoro di Roma capitale.  Con questo gesto i consiglieri di centrosinistra si sono dimostrati insensibili alle istanze dei cittadini e rimangono sempre più lontani dal vivere dei romani.

29 commenti su “Mozione contro l’Europride al primo Municipio

  1. anonimo
    maggio 21, 2011

    Siete dei poveracci senza speranza alcuna..Tanto il pride si farà… che inutile lotta la vostra! ahahah

  2. circolosanluigi
    maggio 21, 2011

    Lobby troppo potenti spingono in quella direzione, ma c'è ancora un resto di umani non plagiati…

  3. anonimo
    maggio 21, 2011

    Fate benissimo ad opporvi a simili abominevoli insulti a Dio e alla decenza umana. Siete uno dei pochi gruppi che ha il coraggio di opporsi all' ideologia LGBT. Gli altri partiti o sono a favore o fanno il doppio gioco.
    (Si ricordi il patrocinio dello spettacolo gay a Verona).
    Tra l' altro ponete l' accento su una questione poco nota: la non compatibilità tra le parate oscene e il decoro storico-culturale di Roma.
    Si veda l' art. 20 del codice dei beni culturali (che in parte è affine alla vostra posizione): <<i beni culturali non possono essere adibiti ad usi non compatibili con il loro carattere storico o artistico>>.

  4. todikaion
    maggio 21, 2011

    Purtroppo anche del vincolo per le manifestazioni a Piazza Vittorio se ne fregano o meglio le istituzioni non fanno rispettare nulla.

  5. anonimo
    maggio 21, 2011

    No no Armando…le istituzioni fanno rispettare quello che vogliono e si sà chi sono quelli chene debbono subire gli ostacoli, non certo loro.

    Ciao, Davide

  6. waltergolden
    maggio 23, 2011

    la cosa più triste di tutte è che anche molte persone che si dicono contrarie al gay pride poi vanno a votare Alemanno e tutta la sua ciurmaglia… all'anonimo #1 voglio solo ricordare che chi vince non necessariamente ha ragione e che tutti prima o poi dovremo fare i conti con Qualcuno ben più in alto dei nostri squallidi politicanti.

    PAX

  7. anonimo
    maggio 28, 2011

    Ma smettetela e datevi fuoco…..anzi, venite tutti insieme al pride così vi diamo fuoco noi come personalmente mi diverto molto a fare con gli scarafaggi…siete solo un branco di povedi idioti sfigati e disadattati…molto probabilmente ci sono più froci tra di voi di quanti ce ne saranno al pride…e ricordatevi: ci sono più gay in Vaticano che al Muccassasina

  8. anonimo
    maggio 28, 2011

    L' anonimo # 7: ecco un esempio tipico della tattica di insulto a coloro che non si piegano alla assurda ideologia gay: prima ti dicono che sei un reietto, un omofobo e un razzista. Visto che questi insulti sono delle barzellette e non danneggiano nessuno che non sia già stato plagiato dalla propaganda, allora ti danno del "frocio" con il doppio risultato di insultarti pesantemente e di far sembrare le tue argomentazioni antigay siano non valide perchè dette da un gay. Quindi per essere considerato eterosessuale devi essere per forza pro gay. E' una tattica subdola e idiota, che tra l' altro può essere fatta su qualunque altro argomento.
    # 7  tornatene al tuo sudicio postribolo sodomita. Io comunque preferisco di gran lunga essere arso vivo che inchinarmi al male.

  9. todikaion
    maggio 30, 2011

    anonimo #7 si vede che la propaganda omosessualista fa molto male, tu ne sei una prova. 

  10. anonimo
    maggio 30, 2011

    Questi ci sguazzano nell'ipocrisia.

    In modo raffinato riescono anche a dire la verità senza paura di contraddisrsi o possibilità di smentita. E' la tattica dell'inversione:

    "ci vogliono discriminare" = vi discriminiamo

    "siete dei razzisti"  = noi siamo razzisti.

  11. todikaion
    maggio 30, 2011

    Che siano invertiti ormai è sempre più una conferma!

  12. anonimo
    maggio 31, 2011

    ahahahhahaha…..inchinarvi al male, postribolo sodomita! Cioè vi sentite???? Ma cosa vi hanno fatto da piccoli per farvi provare tanto odio contro persone che neanche conoscete? La propaganda omosessualista, la lobby gay??? Ma vi rendete conto che questo è il paese con minori diritti sociali dove conta solo la chiesa…e vi lamentate pure!? Noi non vi discriminiamo, vi discriminate da soli, con le vostre parole piene di odio e di irrisoluzione….essere etero non vuol dire essere per forza pro-gay, essere intelligenti invece si, perchè essere intelligenti vuol dire essere tolleranti e non farsi riempire la testa da cazzate preformate.
    Per quanto rigurarda il fatto che fra voi è pieno di froci è assolutamente vero, è un processo di difesa psichica assodata nel caso delle cosiddette realtà egodistoniche.
    Ed è un dato di fatto che in vaticano è pieno di froci….perchè la crisi delle vocazioni nel mondo? Perhcè i gay finalmente si accettano e non hanno più bisogno di vestire l'abito talare per comprirsi salvo poi scoparsi i chierichetti….( cosa che comunque accade ancora e spesso con il silenzio-copertura delle alte sfere)

  13. anonimo
    maggio 31, 2011

    Noi sguazzare nell'ipocrisia? Noi vogliamo solo uno stato laico e uguali diritti per tutti….mentre voi volete imporci il vostro modello. Il succo di tutto è qua….
    Noi non vogliamo imporvi un modello, vogliamo solo la possibilità di scegliere come tutti, mentre voi volete per forza infilare a tutto il mondo delle briglie con la croce….se voi volete indossarle fate pure ma non dovete e non potete obbligare il resto del mondo a farlo.
    S Agostino diceva: ama e fà ciò che vuoi….lasciateci liberi di amare perchè noi non vogliamo togliere nulla a voi, ma voi volete togliere tutto a noi…. fate pure quello che volete delle vostre vite, ma noi vorremmo poter fare lo stesso…quindi nn rompete i coglioni

  14. anonimo
    maggio 31, 2011

    n° 13: confondi amore con lussuria e sant' Agostino con Aleister Crowley.
    Confondi stato laico con stato in cui bisogna fare tutto il contrario rispetto ai valori cristiani. Quanto ai diritti , essi non sono altro che costruzioni . Tutti possono inventarsi un diritto e reclamarlo , e in quest' epoca i diritti umani stanno assumendo la forma di peccati legalizzati. Noi non obblighiamo nessuno a credere in Dio, ma abbiamo l' obbligo di impedire la diffusione del peccato. Poi sta al singolo in ultimo decidere cosa scegliere. Hai la libertà di fare ciò che vuoi (puoi anche peccare..) ma non hai la licenza di commettere questo. Voi progressisti volete uno stato che vi dia la licenza di commettere il peccato e volete una divinità che soddisfi i vostri desideri.
    n° 12: se essere pro gay vuol dire essere intelligenti allora io sono orgoglioso di essere un ritardato (con tutto il rispetto per i veri ritardati).
    Me ne frego della tolleranza del male, il male non va tollerato.
    E se c'è una ideologia piena di cazzate performate quella è la teoria queer e del gender che è la vostra bibbia e che dice che uomo e donna sono costruzioni sociali mentre esistono 23 generi biologici diversi.
    Infine riguardo ai preti pedofili: sono persone immonde che vanno punite, e non a caso la maggior parte di essi è omosessuale, come sono gay i membri dell' associazione pedofila NaMbla , che ha contribuito a fondare l' ILGA e per anni ha marciato nei gay pride.

  15. anonimo
    maggio 31, 2011

    vediamo di essere precisi anonimi 12  e 13 .

    a) odio contro le persone qua non si è mai manifesto. Sfido voi a tovarlo

    b) Se aveste la possibilità di fare qualche riflessione che potesse portarti più verso la filosofia che verso " l'individualismo opinionistico " ,  potreste capire che i diritti non possono chiedersi alla potestà statuale senza che questa compia un'abuso.
    Inoltre il diritto è "farsì che si sia secondo legge" .
    Chiedete di far applicare la legge piuttosto che inventarvi diritti che non esistono!

    c) il fatto che nelle religioni ci siano omosessuali dimostra che gli omosessuali possono essere benissimo cattolici.

    Qua tali atteggiamenti non si scusano e se le gerarchie li coprono non si ha nessun problema ad affermare che sbaglino.
    Epperò non si deve parlare di invenzioni e sospetti come spesso fate.
    "A pensar male si fa peccato ma ci si azzecca" si diceva. Anche io sono convinto di ciò ma atti di tal genere non macchiano affatto l'istituzione e, a drila tutta, neanche i singoli erranti dacché lo sbaglio capita, l'importante è rialzarsi.

    d) " perchè la crisi delle vocazioni nel mondo? "  "Perhcè i gay finalmente si accettano e non hanno più bisogno di vestire l'abito talare "

    Le vostre fallacie logiche sono tanto puerili quanto lo è l'astio che vi corrode.

    d) Lo stato laico non è uno stato neutro. E' questo che non capite ed è proprio per questo che tra di noi c'è una lotta culturale.
    Sappiamo d'altronde che voi lo sapete benissimo ed ecco l'accusa di ipocrisia che vi meritate.

    Per il resto noi non vogliamo imporre nulla che non sia la naturalità delle cose, natualità intesa nella sua accezzione etico-sociale ( e non sul piano  fisico e nemmeno sul piano filosofico che avrebbe diversi significati ).
    Imporre che non si rubi non è opprimere ma liberare. Imporre che lo pseudomatrimonio o le adozioni gay non sussistano è preservare la libertà.

    Quelli che vogliono opprimere siete voi che volete portare a termine la sovversione distruggendo quel poco di ordine naturale che è rimasto.

    Come leggi qui non si vuole imporre a nessuno di non avere rapporti omosessuali.
    Tale cosa riguada la coscienza individuale, ossia scegliere o non scegliere il vizio.
    Ed il vizio di norma viene sconsigliato e stigmatizzato in ogni società normale che non voglia e deperire e crollare nell' inquità.

    e) Forse è meglio che lasciate san Agostino a chi è in grado di comprenderlo…

    "La mia libertà è la libertà di tutti , la libertà di tutti è la mia libertà".

    Proprio per questo non possiamo permettere che discorsi buonisti come questo che tu hai scritto possano espandersi.
    Putroppo avete grossi limiti a concepire cosa sia la Libertà e non riuscite a cogliere quel che vorrei intendere.

    saluti, Davide

  16. anonimo
    maggio 31, 2011

    "Confondi stato laico con stato in cui bisogna fare tutto il contrario rispetto ai valori cristiani. Quanto ai diritti , essi non sono altro che costruzioni . Tutti possono inventarsi un diritto e reclamarlo , e in quest' epoca i diritti umani stanno assumendo la forma di peccati legalizzati. Noi non obblighiamo nessuno a credere in Dio, ma abbiamo l' obbligo di impedire la diffusione del peccato"

    Se uno stato è laico non può prendere in considerazione i precetti cristiani, non può e non deve, altrimenti potremmo passare per stati laici anche gli stati mediorientali che applicano la shariah. Uno stato che si ispira o che fa propri valori eminentemente religiosi non è uno stato laico. La parola PECCATO e la parola STATO giustapposte fanno a pugni. Il problema è che voi talebani cristiani non arrivate a capire questo concetto.
    ..Voi non volete imporre un modello ma volete impedire il peccato….ma il concetto di peccato non è forse religioso? Chi non è religioso non possiede il concetto di peccato, perchè volete imporglielo? Il problema è che voi siete convinti di avere il dono della verità, e proprio perchè siete così accecati da questa presunzione non riuscite a capire che gli altri hanno altre convinzioni, e che tali convenzioni vanno rispettate, mentre voi vorreste imporre la VOSTRA verità…non è questo imporre un modello?

    Voi progressisti volete uno stato che vi dia la licenza di commettere il peccato e volete una divinità che soddisfi i vostri desideri.

    Certo che voglio uno stato che mi permetta di peccare, come ho detto prima la parola STATO e PECCATO non possono stare nella stessa frase. Uno stato che si basa sul concetto di peccato non è uno stato laico ( e siamo a due ).
    Una divinità che soddisfi i nostri desideri….non abbiamo bisogno di nessuna divinità per costruire uno stato. La fede è intima nel singolo, così come il bisogno di un dio, ma non è interesse dello stato tutelarla, a lui spetta solo tutelare la libertà di poterla professare.

    se essere pro gay vuol dire essere intelligenti allora io sono orgoglioso di essere un ritardato (con tutto il rispetto per i veri ritardati).

    Sospetto fortemente che tu lo sia, o comunque sei una persona cieca e chiusa al dialogo che si mette sul piedistallo convinta di essere sempre nel giusto e che tutti gli altri siano nel torto, con una mente fatta di dogmi e preconcetti sui quali non sei disposto a metterti in discussione. Questo fa di te una persona stupida o quantomeno ottusa

    E se c'è una ideologia piena di cazzate performate quella è la teoria queer e del gender che è la vostra bibbia e che dice che uomo e donna sono costruzioni sociali mentre esistono 23 generi biologici diversi.

    Con questa frase confermi quanto sopra sei una persona ottusa e piena di preconcetti alla quale non interessa chi la pensa diversamente, anche perchè confondi gay con trans, non esiste la teoria queer della quale tu parli ( la nostra bibbia???? ma che dici???) 23 generi biologici diversi??? Almeno prima di parlare potresti prenderti del tempo per conoscere il tuo "nemico" prima di dire cose che non stanno nè in cielo nè in terra. E questo ( e stiamo a tre) dimostra ancora quanto la vostra mente sia stata nutrita con verità preformate che non richiedono l'uso della ragione e dell'intelletto.

    e non a caso la maggior parte dei preti pedofili essi è omosessuale.

    Tutte le ricerche scientifiche in psichiatria e psicologia sono concordi nell'affermare che la percentuale di omosessuali tra i pedofili non sia diversa da quella della popolazione generale. In poche parole i pedofili non sono al 10% gay e al 90% etero così come tutta la popolazione mondiale. Se poi a catechismo ti hanno inegnato il contrario sono problemi tuoi.

     Se aveste la possibilità di fare qualche riflessione che potesse portarti più verso la filosofia che verso " l'individualismo opinionistico " ,  potreste capire che i diritti non possono chiedersi alla potestà statuale senza che questa compia un'abuso.
    Inoltre il diritto è "farsì che si sia secondo legge" .
    Chiedete di far applicare la legge piuttosto che inventarvi diritti che non esistono!

    Che fai ti contraddici? Lo hai detto che che i diritti sono costruzioni….abuso poi verso cosa? Verso dio? Abbiamo già detto che il concetto di dio non può e non deve appartenere ad uno stato

    ma atti di tal genere non macchiano affatto l'istituzione e, a drila tutta, neanche i singoli erranti dacché lo sbaglio capita, l'importante è rialzarsi.

    Io direi che la macchia eccome, non stiamo parlando di un partito politico ma della chiesa cattolica alla quale se si fa portatrice di certi valori si richiede quantomeno di rispettarli.
    Tantopiù che nel credo reciti "credo la chiesa" quindi un'istituzione divina…anche se fatta da umani, ma in quanto divina puoi forse permetterle questi errori?

    perchè la crisi delle vocazioni nel mondo? "  "Perhcè i gay finalmente si accettano e non hanno più bisogno di vestire l'abito talare

    E' un dato di fatto…..chi prima era gay, o si sposava o si faceva prete per non sposarsi, era scomodo in una società come quella del tempo non essere sposato…se poi ti fai un giro per seminari e conventi ti renderai conto di come la percentuale di gay sia BEN più alta del 10% della popolazione normale. Sarà mica un caso…

    Lo stato laico non è uno stato neutro. E' questo che non capite ed è proprio per questo che tra di noi c'è una lotta culturale.

    Assolutamente si, lo stato laico è uno stato neutro, che deve tutelare tutti ed evitare prevaricazioni. E voi volete prevaricare su tutti quelli ( e sono molti ) che non la pensano come voi

    Per il resto noi non vogliamo imporre nulla che non sia la naturalità delle cose, natualità intesa nella sua accezzione etico-sociale

    Non esiste il concetto di naturale su un piano etico-sociale….ma solo su un piano fisico. Il piano etico sociale è per definizione non naturale.
    Solo la natura fisica è jus naturalis, la legge etico sociale è jus positum…appunto positum…il che la dice lunga.
    Se vogliamo parlare di lex naturalis non esisterebbe neanche il matrimonio…nè la monogamia ( quindi sono entrambe cose "innaturali" contro natura. Lo jus positum è fatto dall'uomo non puoi definirlo naturale.

    Quelli che vogliono opprimere siete voi che volete portare a termine la sovversione distruggendo quel poco di ordine naturale che è rimasto

    Ordine naturale? Mi sono spiegato prima direi…il vostro ordine non E' naturale…non lo è tanto quanto "il nostro"

    Forse è meglio che lasciate san Agostino a chi è in grado di comprenderlo

    Dubito fermamente che la tua mente possa veramente comprendere la grandezza di certe affermazioni, chi vive con i paraocchi non comprenderà mai veramente il mondo, chi non è disposto al confronto ma pone tutto come un diktat non potrà mai imparare nulla….

  17. todikaion
    giugno 1, 2011

    Voi più che lo stato laico siete per lo stato laido.
    La manifestazione che si farà a Piazza Vittorio è un modo per imporre stili di vita antisociali e perversi nel senso che pervertono l'ordine sociale.
    Oltre ad essere un pessimo esempio è un qualcosa che va contro il buon senso e il decoro che una società dovrebbe esprimere, rappresenta il disfacimento più totale, l'esaltazione del desiderio scambiato per diritto e l'esaltazione di un istinto antinaturale. Anche per gli9 stessi omossessuali quindi è deleteria tale manifestazioe gravemente lesiva della loro dignità innanzitutto, ma in unltima analisi degli uomini e delle donne tutte oltre che della nostra città e civiltà.
    Come dite voi esiste una correlazione tra pedofilia e omosessulaità anche se nei seminari un ultimo studio lo ha ridimensionato.
    Un domani uanto succede per i gay succederà per i pedofil con buona pace di tutte le critiche (strumentali) fatte alla Chiesa.
    S. Agostino andrebbe studuato tutto, non strumentalizzato. Se vi interessa basta leggerlo.
    Come vedete ho utilizzato solo categortie razionali per rispondervi…
    Saluti

  18. anonimo
    giugno 1, 2011

    #17
    Voi più che lo stato laico siete per lo stato laido.

    Il problema è che siete così miopi da non riuscire ormai più neanche a capire che uno stato laico non può prendere in considerazione concetti religiosi. 

     La manifestazione che si farà a Piazza Vittorio è un modo per imporre stili di vita antisociali e perversi nel senso che pervertono l'ordine sociale.
    Oltre ad essere un pessimo esempio è un qualcosa che va contro il buon senso e il decoro che una società dovrebbe esprimere, rappresenta il disfacimento più totale, l'esaltazione del desiderio scambiato per diritto e l'esaltazione di un istinto antinaturale.

    Quale buon senso? Quale decoro? Pervertire l'ordine sociale?…"ll decoro che una società dovrebbe esprimere " E secondo quali stilemi? Sempre secondo I VOSTRI. "istinto antinaturale" e infatti anche negli animali esiste l'omosessualità….quindi tanto antinaturale non è, anche perchè nell'uomo esiste da migliaia di anni, non è mica un'invenzione del XXI secolo…
    Ma soprattutto IMPORRE A CHI? Mica ti obblighiamo a sposarti con uno/una del tuo stesso sesso? Mentre a te vorresti tanto obbligare noi a non farlo. Mica ti vogliamo obbligare a essere gay, mentre te vorresti probabilmente addirittura "curarci".

    "Come dite voi esiste una correlazione tra pedofilia e omosessulaità anche se nei seminari un ultimo studio lo ha ridimensionato."

    Questo concetto da dove lo hai estrapolato? No perchè non c'è nel mio post….te lo sei inventato te. E' proprio il contrario….NON C'E' correlazione fra omosessualità e pedofilia. Mentre c'è fra omosessualità e seminario.

    S. Agostino andrebbe studiato tutto, non strumentalizzato. Se vi interessa basta leggerlo.

    Caro mio….studiate voi, e soprattutto cercate di capire il mondo intorno a voi smettendola di inserire tutto nelle vostre categorie predefinite. Io ho frequentato molto la chiesa, scuola di comunità di CL, ho letto bibbia, vangelo e autori cristiani….per pura voglia di capire. Da parte vostra invece c'è puro desiderio di giudicare senza nessuna base se non le vostre particolari convinzioni.

    Come vedete ho utilizzato solo categortie razionali per rispondervi..

    Personalmente ho trovato il tuo post molto autoreferenziale, a tratti quasi delirante.
    Si capisce perfettamente che non hai praticamente letto il mio post o che comunque hai fatto in modo di trarne conclusioni a te favorevoli ( ma è ovvio perchè parlare con voi è come combattere con i mulini a vento….in poche parole avete ragione sempre e solo voi…e mi chiedo perchè continuo da anni a fare certi discorsi con la gente della vostra tipologia)

    Non hai utilizzato categorie razionali, ma come sempre hai semplicemente espresso i soliti pareri in stile diktat senza addurre alcuna motivazione reale. Ti faccio un esempio:
    dici " un pessimo esempio" e "va contro il buon senso" : ma secondo chi? Pessimo esempio perchè? E di quale buon senso parli? Spiegami secondo quali leggi naturali o scientifiche o sociali puoi affermare quanto mi hai detto (non ricominciare con la filastrocca del peccato perchè abbiamo detto che uno stato non può fare le leggi in base al "peccato")
    Solo e soltanto secondo le vostre leggi….e questo perchè vi sentite detentori di ciò che è giusto, della verità…..ma sappiatelo, questa convinzione è solo dentro di voi, non siete i detentori della verità, è solo una vostra illusione.

  19. anonimo
    giugno 1, 2011

    COmplimenti per l'impresa di ieri notte…..siete proprio dei grandi! Dei grandi pezzi di idiota, speriamo che la prossima volta gli diano fuoco alla vostra sede

  20. todikaion
    giugno 1, 2011

    Per anonimo #18 l'ho estrapolato da quì:
    "e non a caso la maggior parte dei preti pedofili essi è omosessuale."
    La confusione del commento #18 che cita alcune volte senza virgolette lo rende inintelligibile. Continui a non rispondere.
    La prova che lo stile di vita omosessuale è antisociale è che non permette lo sviluppo armonico della società che ha per base la famiglia, costituita (va da sè) da un uomo e una donna.
    Non ci sarebbe bisogno di spiegarlo, è così alla luce del sole da essere accecante. Crescere in una famiglia è un diritto, formarLa secondo i giusti canoni naturali è un dovere e una responsabilità. Con l'ideologia omosessualista si sconvolge tutto, invece e a pagarne le conseguenza saranno le prossime generazioni sempre più sbandate e confuse.
    Per il #19 tanto a noi la legge sulla militia christi fobia non ce la faranno, anzi.

  21. todikaion
    giugno 1, 2011

    Faccio notare al #18, inoltre, che ci stanno imponendo una falsa equivalenza (prova a negarlo) tra eterosessualità e omosessualità, attraverso queste manifestazioni, attraverso pseudounioni, ma anche usando strumentalmente i bambini delle famiglie arcobaleno.
    per il #19 faccio notare la differenza tra il mettere uno striscione e minacciare o spingere qualcuno a dare fuoco ad una proprietà che a differenza di Piazza Vittorio (e poi non ci vogliono imporre nulla, eh? Manifestazione pubblica, imposta che occupa illegittimamente – ma c'è il consenso di Alemanno – il suolo vincolato di Piazza Vittorio) è privata.

  22. anonimo
    giugno 1, 2011

    "e non a caso la maggior parte dei preti pedofili essi è omosessuale."

    Questa è una tua convinzione, non è scritto da nessuna parte…certo c'è da dire che in una società sessuofobica come quella ecclesiastica che non prevede l'espletamento di una necessità naturale intrinseca all'uomo porti poi la stessa a prendere vie non corrette, quale appunto la pedofilia.
    In poche parole come si dice a Roma "s'ha dda sfogà" ed in un modo o in un altro questo avviene, irrinunciabilmente perchè natura dell'essere umano…se non può espletarsi per i normali canali lo farà in canali non normali. Ecco spiegata la maggiore incidenza di pedofilia fra i preti rispetto alla normale società, la prevalenza degli omosessuali fra gli ecclesiastici è già stata spiegata nei post precedenti. Per semplificare: nella chiesa ci sono più omosessuali che nella popolazione standard perchè prima era un modo per nascondersi, nella chiesa ci sono più pedofili che nella popolazione standard perchè la sessualità repressa tende a sfogarsi per vie non corrette, ma le due cose non sono in relazione. Questa è scienza cari miei, non sono opinioni. Nella poplazione mondiale ci sono più etero pedofili che omosessuali pedofili.

    "La prova che lo stile di vita omosessuale è antisociale è che non permette lo sviluppo armonico della società che ha per base la famiglia, costituita (va da sè) da un uomo e una donna."

    E chi l'ha detto che non permette lo sviluppo armonico della società? Lo dite voi….non mi sembra che i paesi che legalizzano le unioni di fatto o i matrimoni siano società disarmoniche, direi piuttosto il contrario. Pensiamo alla Svezia, alla Danimarca, alla Germania, alla Spagna, al Canada….e invece per contro vediamo i paesi conservatori: la Russia, la Serbia, la Grecia, la Polonia o anche gli USA…..quali di questi due gruppi ha le società più armoniche e progredite? Non credo ci sia bisogno di commentare oltre.

    "tanto a noi la legge sulla militia christi fobia non ce la faranno, anzi"

    Allora di cosa vi lamentate? Lamentate sempre che si calpestano i vostri valori….allora la vedete anche voi la vostra ipocrisia. Voi cattolici siete la lobby più potente d'Italia, e ne siete consapevoli….almento smettete di dire che vi si vuole zittire…abbiate almeno questo buongusto.

    "ci stanno imponendo una falsa equivalenza (prova a negarlo) tra eterosessualità e omosessualità, attraverso queste manifestazioni, attraverso pseudounioni, ma anche usando strumentalmente i bambini delle famiglie arcobaleno."

    Certo che provo a negarlo….anzi lo nego proprio….noi stiamo cercando di "imporre" o meglio di fare comprendere la VERA EQUIVALENZA!
    Siete voi a voler imporre una FALSA DISEGUAGLIANZA basata su un libro scritto 2000 anni fa da neanche si sa chi….ish ed issah li creò…..

    " Manifestazione pubblica, imposta che occupa illegittimamente"

    Illegittimamente in base a cosa, a cosa è imputabile questa millantata illegittimità? 
    Articolo 17 della costituzione Italiana
    "I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senza armi. 
    Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. 
    Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica".

  23. todikaion
    giugno 1, 2011

    Allora il tuo commento mi fa capire che non ti capisci neanche da solo.

    1) "e non a caso la maggior parte dei preti pedofili essi è omosessuale. Questa è una tua convinzione non è scritto da nessuna parte…":
    Questo lo hai scritto te al commento 16 copiato paro paro.

    2) "quali di questi due gruppi ha le società più armoniche e progredite? Non credo ci sia bisogno di commentare oltre."
    Tralasciando la Spagna che sta iniziando a pagare politiche dissennate e demagogiche l'Olanda faro di questa politica omossessaulista ha il quartiere a luci rosse tra i più pericolosi della città e sta al centro, droghe libere e partiti e associazioni pedofile riconosciute. Sarà un caso, lo chiami progresso e vacci a vivere, tanto tra poco esploderà come tutte le società costruite su basi false. L'esperienza che portiamo noi non ha 2.000 anni ma è vecchia quanto il mondo e ha portato (volente o nolente ) a quello che siamo oggi. Sei tu che tiri sempre in ballo la Chiesa e hai una vera e propria fissa, io parlo in termini razionali.

    3)" Certo che provo a negarlo….anzi lo nego proprio….noi stiamo cercando di "imporre" o meglio di fare comprendere la VERA EQUIVALENZA!"
    Allora fai pace col cervello o si impone l'accettazione dell'omossessualità anche attraverso la legge sull'omofobia oppure lo neghi.

    4) "Illegittimamente in base a cosa,"
    Piazza Vittorio oltre ad avere il vincolo dei beni storici di Roma Capitale no permette che una manifestazione duri più di due giorni. Casualmente si è fatta un'eccezione su spinta delle lobby gay a cui anche i fascisti si piegano.

    Infine non abusare della pazienza altrui e cerca di rispondere con ordine magari ricordandoti di quello che scrivi. Ah e magari firmati che l'anonimato è degradante per la conversazione e per te stesso.
    Armando

  24. waltergolden
    giugno 1, 2011

    All'anonimo #22: tu sostieni che "In poche parole come si dice a Roma "s'ha dda sfogà" ed in un modo o in un altro questo avviene, irrinunciabilmente perchè natura dell'essere umano" .. Ma   
    Ma questa tua visione della sessualità non è da essere umano quanto piuttosto da bestia. Così facendo dimostri solo quanto il nostro striscione fosse giusto: a piazza vittorio dall'1 al 12 ci sono persone che hanno abdicato alla loro natura umana e assunto comportamenti indegni pure per gli animali.

  25. waltergolden
    giugno 1, 2011

    1) riguardo al rapporto tra omosessualità e pedofilia nei casi purtroppo esistenti nella Chiesa esiste un interessante studio scientifico del dottor Brian Clowes scaricabile dal sito

    http://www.hli.org/index.php/homosexuality 

    che dimostra l'oggettiva contiguità dei due problemi; inoltre vorrei ricordare che i deprecabili casi esistenti non superano lo 0,03 per cento di tutti i sacerdoti esistenti, vale a dire una minima parte; La stragrande maggioranza dei casi di pedofilia vede coinvolte persone che non hanno nessun voto di castità da rispettare, ergo il problema non è una presunta sessuofobia ecclesiastica.

    2) Lo stato laico ha il dovere di impedire qualsiasi manifestazione pro-omosessualità per i seguenti motivi:
    la pratica dell'omosessualità è un'offesa alla dignità dell'essere umano perché contraddice la Legge Naturale. La retta ragione dimostra infatti che è del tutto incongruo ed assurdo attribuire ai rapporti omosessuali la stessa dignità dei rapporti eterosessuali sanamente intesi.
    Vi si oppone innanzi tutto l'OGGETTIVA NATURA DELL'ESSERE UMANO IN QUANTO VIENE A MANCARE LA COMPLEMENTARETA' INTERPERSONALE SUL PIANO FISICO, PSICOLOGICO E MORALE CHE C'E' TRA MASCHIO E FEMMINA, vi si oppone inoltre l'OGGETTIVA IMPOSSIBILITA' DI FAR FRUTTIFICARE IL CONNUBIO MEDIANTE LA TRASMISSIONE DELLA VITA.
    Lo Stato laico ha il dovere inoltre il dovere di tutelare la sola vera famiglia, quella naturale, in quanto cellula basilare di ogni società civile. Se crolla la famiglia, crolla la società intera.
    In tutto questo non c'è nulla di religioso, tantomeno di cristiano o cattolico, si tratta solo di buon senso… 

  26. waltergolden
    giugno 1, 2011

      
    Riguardo poi la citazione di Sant'Agostino vale la pena fare un po' di chiarezza:  Il contesto è l’interpretazione della Prima lettera di Giovanni, alla quale il vescovo d’Ippona dedicò un ciclo di dieci omelie, le prime otto predicate dal 14 aprile (domenica di Pasqua) al 21 aprile (ottava di Pasqua) del 407.   

     "Dicemmo questo in riferimento a fatti simili. In riferimento a fatti diversi troviamo un uomo che infierisce per motivo di carità ed uno gentile per motivo di iniquità. Un padre percuote il figlio e un mercante di schiavi invece tratta con riguardo. Se ti metti davanti queste due cose, le percosse e le carezze, chi non preferisce le carezze e fugge le percosse? Se poni mente alle persone, la carità colpisce, l’iniquità blandisce. Considerate bene quanto qui insegniamo, che cioè i fatti degli uomini non si differenziano se non partendo dalla radice della carità. Molte cose infatti possono avvenire che hanno una apparenza buona ma non procedono dalla radice della carità: anche le spine hanno i fiori; alcune cose sembrano aspre e dure; ma si fanno, per instaurare una disciplina, sotto il comando della carità.  coUna volta per tutte dunque ti viene imposto un breve precetto: ama e fa’ ciò che vuoi; sia che tu taccia, taci per amore; sia che tu parli, parla per amore; sia che tu corregga, correggi per amore; sia che perdoni, perdona per amore; sia in te la radice dell’amore, poiché da questa radice non può procedere se non il bene".

    Quindi Sant'Agostino dice tutto il contrario di quanto alcune persone poco e male informate hanno qui detto; inoltre mi sembra proprio che la frase "alcune cose sembrano aspre e dure; ma si fanno, per instaurare una disciplina, sotto il    comando della carità" si adatti alla perfezione al nostro striscione: a voi fautori della pratica dell'omosessualità esso suona duro ma in realtà esso è stato fatto per il vostro bene, in ultima analisi per amore.  

     QuiQ

  27. anonimo
    giugno 1, 2011

    Innazi tutto si deve essere chiari nelle risposte.
    Io non sono l'anonimo n. 14 per quanto io condivida il suo messaggio digitale.
    Accorpare il tutto assieme non ha senso, soprattutto se si scrivono amenità come queste

    "Che fai ti contraddici? Lo hai detto che che i diritti sono costruzioni….abuso poi verso cosa? Verso dio? Abbiamo già detto che il concetto di dio non può e non deve appartenere ad uno stato"

    riferite a me mentre invece sarebbero dovute esser destinate all'anonimo n 14.

    Questi sono giochetti squallidi ; auspico sia stato un errore…

    __

    Rispondo a quel che mi riguarda.

    "Io direi che la macchia eccome, non stiamo parlando di un partito politico ma della chiesa cattolica alla quale se si fa portatrice di certi valori si richiede quantomeno di rispettarli.
    Tantopiù che nel credo reciti "credo la chiesa" quindi un'istituzione divina…anche se fatta da umani, ma in quanto divina puoi forse permetterle questi errori?"

    La tua logica non ha senso.
    La chiesa cattolica non è un'organizzazione umana ma è anche una organizzazione umana, il ché implica che non vi sia differenza alcuna tra quel che può accadere nell'una o nell'altra realtà.
    Quel che cambia è la qualità ed il carisma.

    Convengo con te che è più squallido e triste che cose del genere avvengano nella Chiesa.
    Lo impone la differenza qualitativa e spirituale.

    "E' un dato di fatto…..chi prima era gay, o si sposava o si faceva prete per non sposarsi, era scomodo in una società come quella del tempo non essere sposato…se poi ti fai un giro per seminari e conventi ti renderai conto di come la percentuale di gay sia BEN più alta del 10% della popolazione normale. Sarà mica un caso…"

    Innanzi tutto nel tuo messaggio n.  16  quella che hai riportato è una tua frase a cui io ho risposto, e la mia risposta manca.

    Qui sopra è invece riportata la tua sola risposta.

    Ti faccio notare queste due cose:

    a) come puoi dare per dato di fatto quello che per definizione è statisticamente non misurabile , sia nel caso dei gay che si sposavano,  sia nella loro cospicua presenza nei seminari, sia che siano il 10% della popolazione totale?

    b) come puoi ritenere che il calo di vocazioni sia unicamente associabile a quel che dici senza associarvi tutti gli altri fattori di cui tener conto?

    La tua ipotesi sarà anche verosimile, ma sicuramente non è un dato di fatto né un'ovvietà.
    Stai sparando dati inverificabili e viziati dalla tua ideologia.

    "Assolutamente si, lo stato laico è uno stato neutro, che deve tutelare tutti ed evitare prevaricazioni. E voi volete prevaricare su tutti quelli ( e sono molti ) che non la pensano come voi"

    No.
    Lo stato è un ricettacolo ed ha l'impronta della dottrina , od ideologia , che lo guida.

    Per una risposta leggi il messaggio n. 25 di wlaterlgolden parte 2)

    "Non esiste il concetto di naturale su un piano etico-sociale….ma solo su un piano fisico. Il piano etico sociale è per definizione non naturale.
    Solo la natura fisica è jus naturalis, la legge etico sociale è jus positum…appunto positum…il che la dice lunga.
    Se vogliamo parlare di lex naturalis non esisterebbe neanche il matrimonio…nè la monogamia ( quindi sono entrambe cose "innaturali" contro natura. Lo jus positum è fatto dall'uomo non puoi definirlo naturale."

    Veramente io avevo specificato l'accezione secondo cui usavo naturale.

    Ad ogni modo non cambia nulla, basta specificare che c'è il legittimo e l'illegittimo ossia quel che và con/secondo la legge o quello che và contro la legge.

    Se l'omosessualità è un vizio, l'adozioni gay e lo pseudomatrimonio gay sono illegittimi.

    Il tuo problema è che riduci la legge all'istituzione esteriore che è preposta a farla rispettare.
    Inoltre ignori del tutto il fatto che il corpo procede dalla psiche e questa dallo Spirito cosicché non è sufficiente una giustizia che si limiti al corporeo…

    Inoltre, a rigore, anche il tuo significato di naturale è illogico dacché l'unico senso che bisognerebbe usarsi è quello di natura prima o materia prima ( con ciò si palesa che il materialismo non ha senso alcuno ).Anche uccidere, secondo quest'accezione , è naturale ma certo non è legittimo.

    Il legittimo si ricava dalla Verità e la Verità è concetto universale e sopra-umano.
    Ciò noto , la razionalità è da questa illuminata. Ecco come si ha il legittimo o l'illegittimo.

    "Ordine naturale? Mi sono spiegato prima direi…il vostro ordine non E' naturale…non lo è tanto quanto "il nostro"  "

    Il nostro allora,  si convenga, non è un ordine naturale, ma un ordine legittimo.

    In questo caso si parlava delle proposte omosessualiste e delle loro rivendicazioni.
    Ecco tali rivendicazioni sono meramente sovversive.
    La differenza qualitativa è tutta quella che intercorre tra l'arbitrio individuale e la giustezza delle cose.

    "Forse è meglio che lasciate san Agostino a chi è in grado di comprenderlo"

    Ti ha risposto magistralmente waltergolden al n. 26

    "Dubito fermamente che la tua mente possa veramente comprendere la grandezza di certe affermazioni, chi vive con i paraocchi non comprenderà mai veramente il mondo, chi non è disposto al confronto ma pone tutto come un diktat non potrà mai imparare nulla…."

    A me sembra il contrario.

    D'altronde quello che non crede in Dio sei tu ( a quanto ho capito ) non io, il ché già svela la tua ignoranza.

    Che l'Assoluto Iddio , essendo Infinito, doni i paraocchi ai propri fedeli questo veramente è esilarante!

    _____

    risposte al messaggio  n. 17

    "Il problema è che siete così miopi da non riuscire ormai più neanche a capire che uno stato laico non può prendere in considerazione concetti religiosi".

    Il problema è che non riesci a capire che la ragione rientra nella religione e che tutto è religione poiché ogni cosa è sacra agli occhi di Dio.
    Studia e scoprirari che l'unico modo per essere imparziale e neutro per lo Stato è che esso segua la Verità il ché non ha nulla a che fare con la teocrazia.

    "Quale buon senso? Quale decoro? Pervertire l'ordine sociale?…"ll decoro che una società dovrebbe esprimere " E secondo quali stilemi? Sempre secondo I VOSTRI. "istinto antinaturale" e infatti anche negli animali esiste l'omosessualità….quindi tanto antinaturale non è, anche perchè nell'uomo esiste da migliaia di anni, non è mica un'invenzione del XXI secolo…
    Ma soprattutto IMPORRE A CHI? Mica ti obblighiamo a sposarti con uno/una del tuo stesso sesso? Mentre a te vorresti tanto obbligare noi a non farlo. Mica ti vogliamo obbligare a essere gay, mentre te vorresti probabilmente addirittura "curarci" . "

    Innanzitutto è bizzarro che tu prenda ad esempio chi ti è inferiore.
    Come se io , colto in fallo , dicessi "eh ma lo fanno anche i bambini!".

    in secondo luogo non comprendi che la verità è Universale ed essendo tale è sopra-umana.
    Tutti ad essa si possono collegare.

    Noi non vi obblighiamo a non frequentarvi ed avere rapporti.

    Noi diciamo che i benefici del matrimonio non posso venir accordati ai conviventi ed agli omosessuali ed ugualmente neghiamo ad entrambi la possibilità di adottare.
    Come noti ci rientrano anche i conviventi , ma voi afflitti dal gaycentrismo vittimistico , li ignorate bellamente!

    Ugualmente propagandare tali amenità è illegittimo.

    " Ti faccio un esempio:
    dici " un pessimo esempio" e "va contro il buon senso" : ma secondo chi? Pessimo esempio perchè? E di quale buon senso parli? Spiegami secondo quali leggi naturali o scientifiche o sociali puoi affermare quanto mi hai detto (non ricominciare con la filastrocca del peccato perchè abbiamo detto che uno stato non può fare le leggi in base al "peccato")
    Solo e soltanto secondo le vostre leggi….e questo perchè vi sentite detentori di ciò che è giusto, della verità…..ma sappiatelo, questa convinzione è solo dentro di voi, non siete i detentori della verità, è solo una vostra illusione."

    conosci Max Stirner?
    Mi sembri uno di quelli, talmente contro ogni cosa che l'altro può convenzionalmente imporgli che giunge ad esaltare l'unico contro tutti , legge a sé stesso, che è cosa veramente buffa e …

  28. anonimo
    giugno 2, 2011

    Sono il n°14 .rispondo in ritardo al #16:
    Hai fatto una confusione atroce e hai stravolto le mie parole.

    I)<<Se uno stato è laico non può prendere in considerazione i precetti cristiani, non può e non deve, altrimenti potremmo passare per stati laici anche gli stati mediorientali che applicano la shariah. Uno stato che si ispira o che fa propri valori eminentemente religiosi non è uno stato laico.>>

    Credo che qui sia chiaro che per te lo stato laico sia uno stato che deve fare tutto il contrario di ciò che dice il cristianesimo (o le altre religioni), anche se parte di questi valori non sono solo espressi dalle religioni(non serve necessariamente essere cristiani per essere antigay). Anche la tua è una censura a priori dogmatica, basata sul concetto "laico= buono= antireligioso".
    Stato laico invece è uno stato non teocratico.

    II)<<La parola PECCATO e la parola STATO giustapposte fanno a pugni. Il problema è che voi talebani cristiani non arrivate a capire questo concetto…Voi non volete imporre un modello ma volete impedire il peccato….ma il concetto di peccato non è forse religioso? Chi non è religioso non possiede il concetto di peccato, perchè volete imporglielo? Il problema è che voi siete convinti di avere il dono della verità, e proprio perchè siete così accecati da questa presunzione non riuscite a capire che gli altri hanno altre convinzioni, e che tali convenzioni vanno rispettate, mentre voi vorreste imporre la VOSTRA verità…non è questo imporre un modello?>>

    Non sto dicendo che lo stato deve punire i peccati (es:arrestare chi non va a messa la domenica), ma che come cristiani abbiamo il dovere di combattere il male ,a prescindere dalle leggi dello stato e lo stato dovrebbe quanto meno assicurare un minimo di ordine, specialmente nelle questioni principali (sicurezza, lavoro,famiglia..). Le altre cose che hai scritto si basano su pura idolatria relativista, e quindi non possiamo capirci. Chi crede in una verità assoluta crede che essa sia vera per tutti (da qui quella che chiami imposizione); chi crede nel dogma relativista crede che la verità non esista e pensa che questo sia la verità assoluta[nota:contraddizione].

    III)<<Una divinità che soddisfi i nostri desideri….non abbiamo bisogno di nessuna divinità per costruire uno stato.>>
    Non ho mai detto che vi serve una divinità per costruire uno stato. Volevo dire che così come ponete i vostri desideri egoisti come diritti da legalizzare così , qualora non poniate come divinità voi stessi,volete un concetto di Dio che non vi dia leggi, ma solo licenze, che vi legittimi a seguire il piacere.
    Tra l' altro il parallelo tra stato e divinità non è fuori luogo , visto che la democrazia è la vostra nuova divinità che venerate secondo precisi rituali al fine di ottenere ciò che volete (cioè i diritti-perversioni).

    IV)<<non esiste la teoria queer della quale tu parli >>
    La teoria queer e del gender , unite a quella dell' orientamento sessuale esistono, e sono la base del 90% dei programi gay. La Australian human rights commission ha dichiarato che ci sono 23 generi che non sono su base culturale o dipendenti dalla volontà del soggetto (quindi sono biologici). In genere le teorie gay postulano come orientamenti sessuali : eterosessuale, gay, bisessuale, pansessuale, asessuale; e come generi: maschio, femmina, trans, intersex, Genderqueer, travestiti,
    Two-Spirit.Alcuni pustulano anche l' omosessualità come terzo sesso. Ora ,intersecando le variabili dell' orientamento sessuale (innato, secondo il dogma gay) e dell' identità di genere (innata e che deve essere seguita, secondo il dogma gay) combinando anche solo la versione "ridotta" dei generi escono una quantità enorme di status biologici, in barba alla biologia, che indica XX e XY e al massimo alcune rare anomalie sterili.
    Poi ci sono certi ideologi che dicono che siamo tutti pansessuali e che l' eterosessualità è un costrutto sociale e linguistico.
    Piccola parentesi: lo sai che alcune associazioni di psicologi stanno affermando che esiste un altro (come se non bastassero) orienamento sessuale naturale: indovina quale? la pedofilia. Era anche stata per un periodo rimossa dalle psicopatie, ma a causa delle proteste hanno dovuto reinserirla.

  29. todikaion
    giugno 2, 2011

    Invito tutti, a prescindere da cosa si scrive, a firmare (anche con un nome di fantasia o con una sigla come fa il coraggioso F.)  per favore. 
    Non si riescono se no a seguire gli argomenti e le risposte.
    Armando

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 20, 2011 da in Senza categoria con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: