Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Ikea pro-omosessualità!

In relazione alla indegna e provocatoria pubblicità dell’Ikea – che raffigura una coppia omosessuale con sopra la scritta “siamo aperti a tutte le famiglie” – Il Movimento Politico Cattolico Militia Christi esprime tutto il suo biasimo per l’ennesima manifestazione di degrado morale e sociale.
Militia Christi chiede al Governo ed in particolare al ministro della famiglia Giovanardi – al quale esprime gratitudine per le parole di condanna pronunciate – di  ricorrere al Giurì di autodisciplina pubblicitaria per impedire che una tale propaganda circoli in Italia.
Il Movimento chiede che vengano rispettati i sentimenti dei cattolici e di tutte le persone che ancora credono nei valori umani e naturali, che prevedono un unico tipo di famiglia costituito dal matrimonio tra un uomo ed una donna.
Premessa la nostra condanna  verso ogni forma di violenza ed ingiuria nei confronti delle persone omosessuali, ricordiamo ancora una volta che ci stiamo attivando per boicottare in tutti i modi leciti il prossimo euro-pride.
Militia Christi – Ufficio Stampa

21 commenti su “Ikea pro-omosessualità!

  1. anonimo
    aprile 26, 2011

    Questo post è ridicolo. Che diritto avete voi per dire che questa pubblicità sia sbagliata?!? Valori umani e naturali????? Pensate di più e parlate di meno.

  2. anonimo
    aprile 26, 2011

    ma è proprio perché pensiamo e usiamo la testa che ci sentiamo in dovere di parlare: come si può pensare di considerare una coppia omosessuale alla stessa stregua di una famiglia composta da un uomo e da una donna?
    Ciò non può essere infatti per due motivi fondamentali:
    nella coppia omosessuale innanzi tutto manca quella complementarietà fisica, psicologica e spirituale che esiste tra marito e moglie; in secondo luogo la coppia omosessuale non è in grado in nessun modo di trasmettere la vita.
    Far passare quindi l'omosessualità some una condizione "normale" è una vera aberrazione che prima ancora di offendere Dio offende la retta ragione.

    PAX

    Marcello

  3. todikaion
    aprile 27, 2011

    Non ti aspettare che l'ano-nimo risponda…è il politically correct che fa vendere.
    Carina sta battuta…
    http://osteriavolante.myblog.it/archive/2011/04/25/le-famiglie-di-ikea.html#comments

  4. anonimo
    aprile 28, 2011

    e invece rispondo eccome…e ti chiedo:

    1) che ne sapete voi di come si sentono una coppia omossessuale? che ne sapete se non sono addirittura più felici e completi loro due insieme piuttosto che una coppia "normale…."? niente!

    2) una coppia che fisicamente non può aver figli, per problemi dovuti alla fertilità di uno o entrambi, non potrà mai essere una famiglia? perchè? uno nasce che, mi dispiace per lui/lei, non può avere figli ed è condannato a non poter mai avere una famiglia???? ha senso??

    aspetto con ansia la risposta..

  5. todikaion
    aprile 28, 2011

    Ti  levo subito dall'ansia.
    Forse non  hai capito: la complementarietà tra sessi viene prima della fecondità che è un dono ed è possibile solo previa la prima.
    Gli uominisessuali non hanno nè l'una nè l'altra.
    Nessuno nega l'amicizia e l'affetto tra due persone. L'essere coppia però è un'altra cosa e non basta fare 1+1 come fa l'Ikea quando calcola gli introiti con abili mosse di marketing che si mischiano al sociale.
    Anche Lady Gaga fa lo stesso, stanno creando un mondo artificiale, non ve ne rendete conto?
    Armando

  6. anonimo
    aprile 28, 2011

    Che sia una furbata quella dell'ikea non ci sono dubbi. E lasciate che sia una fimaglia chi lo vuol essere. Tante "famiglie" come chiamate voi non si parlano neanche e vivono tanto per campare diciamo. Perchè non rompete le palle invece alla barilla che vi fa vedere delle famiglie non ideali, ma neanche immaginabili?

    Diego

  7. todikaion
    aprile 30, 2011

    Ci ho messo un pò a capire tutto quello che hai scritto. Comunque.
    Bisogna chiamare le cose con il proprio nome, la perversione del linguaggio è la prima forma di dominio alla 1984 di Orwell.
    Non è solo un fatto di forma, la famiglia indica un rapporto (senza indagare se sia idilliaco o no) radicalmente diverso.
    E' il modello che si propone che fa la differenza, comunque. 
    Anche la Renault ultimamente propone modelli disordinati, c'è da chiedersi perchè.
    La stessa Barilla ha fatto uno spot famoso con Fellini non proprio profamiglia.
    Non è sbagliato quello che dici, però, propone generalmente un modello rurale che porti a pensare alla genuinità dei suoi prodotti e in cui anche i bambini siano protagonisti (ricordi il fusillo offerto alla giapponesina dal bambino italiano?). 
    Per il resto le famiglie sono tutte con un figlio, se ci fai caso non un modello inarrivabile.
    La pasta comunque rappresenta bene o male l'Italia e la Barilla cerca di ripercorrere questa storia.
    Non a caso i futuristi volevano eliminare la pasta come alimento poco virile e all'estero gli italiani, immigrati per esempio, erano visti come mangiaspaghetti.

    Marinetti che si ingozza di pastasciutta…
    Un saluto Diego, almeno te tiu firmi.
    Armando

  8. waltergolden
    maggio 2, 2011

    …ma davvero i futuristi consideravano poco virile la pasta?
    che persone noiose ed antipatiche dovevano essere…

    poi all'ansioso utente anonimo rispondo che

    1) indubbiamente non posso sapere per esperienza personale come ci si sente ad essere omosessuali, posso però, oltre ad usare la mia testa, informarmi studiando le opere degli psicologi che curano l'omosessualità (tipo Nicolosi) o leggendo le opere di persone che sono guarite (tipo di Tolve). Da queste testimonianze e studi emerge una realtà ben diversa da quella del clima ostentatamente carnevalesco dei "gay-pride".
    Emerge infatti, un mondo in cui la "fedeltà" di coppia di fatto non esiste, in cui è presente solo una ricerca morbosa e bestiale dell'appagamento sessuale. Infatti non potendosi due persone dello stesso sesso completarsi in quanto "doppioni", essi vivranno nella continua quanto inesorabilmente vana ricerca del proprio completamento. Non stupisce che in questo triste clima morboso molte perone omosessuali pongano fine alla loro esistenza con il suicidio…

    2)  mai detto che una coppia che non può avere figli non sia una famiglia; è vero però che nell'ordine della normalità (parola magica!)  i figli sono la naturale conseguenza dell'amore sponsale (su questo ti hanno già risposto)

    W gli spaghetti!

    PAX

    Marcello
    Sper .

  9. todikaion
    maggio 3, 2011

    Forse vedevano nel "futuro" la campagna di Eatitaly…

  10. anonimo
    maggio 6, 2011

    Apparte che la sterilità di uno dei due coniugi può determinare l'impugnazione di una causa di annullamento del matrimonio, forse qui ci si dimentica caro Anonimo che il sesso è sia per il bene dei coniugi sia per la procreazione.
    Ora è evidente che se vengono usati determinati termini essi hanno un definito significato.
    Infatti il matrimonio è un'istituzione naturale tra maschio e femmina della specie umana, oltre che un possibile sacramento.

    Nessuno è quindi contro gli omosessuali, semplicemente il sesso non ha né senso né giustizia fuori dal matrimonio ed è evidente che un omosessuale non possa sposarsi proprio perché un fantomatico pseudomatrimonio omosessuale non sarebbe un'istituzione naturale ( e men che mai potrebbe divenire un sacramento) ma positivista ed arbitraria.
    Ricordando ciò noi andiamo contro la maggioranza degli usi attuali , anche contro i così detti, nel mondo di oggi, eterosessuali e lo facciamo perché la verità non và taciuta.

    Che essi si associno a noi per evitare che sussista un innaturale ed ingiustificabile pseudomatrimonio omosessuale ci fà solo che piacere.
    Ciò non toglie che anche molte coppie eterosessuali sono nel torto e non si ha paura a dirlo, almeno noi.

    Qui ci riferiamo alla coscienza degli homini in generale , noi ci referiamo alle istituzioni sociali affinché non propaghino confusione.
    Non abbiamo intenzione di giudicare la persona ma l'atto in sé e proprio perché non conosciamo la storia delle varie individualità, siano esse omosessuali od ubriaconi od adulteri, che le portate a tali decisioni.

    Ognuno vedrà , in coscienza, se tali azioni siano nefaste.
    Forse non si è in grado di notarlo e si abbisogna di chi lo spieghi( anche se con una certa dose di comprensione e carità che non sempre si trova ) e per questo noi siamo qua , oppure si è scelta la propria strada e via.

    Il fedele  omosessuale, alcolizzato, adultero non solo ha la pregheria e una comunità pronta ad aiutarlo ma ha anche il sacramento della riconciliazione.
    Egli non è solo.
    Un giorno i vizi possono essere vinti se veramente lo si vuole e gli omosessuali cattolici , quantunque conservino la loro inclinazione, lo testimoniano, come sono in grado di testimoniarlo nel loro celibato tantissimi sacerdoti o monaci.

    Davide

  11. waltergolden
    maggio 9, 2011

    caro Davide hai proprio ragione!
    In effetti molte persone (etero od omosessuali che siano), vivono una sessualità disordinata, e proprio a causa di ciò, si allontanano dalla vita di fede; il peccato contro la purezza infatti, oltre ad essere di per se stesso una grave offesa a Dio, conduce la persona che lo pratica all'indurimento del cuore e al rifiuto della Grazia.
    Sembra diventato molto difficile oggi far capire la bellezza, la ricchezza e l'importanza che possiede una vita vissuta in castità (intendendo in ciò anche l'amore sponsale)…In fondo il '68 è servito proprio a scardinare dai cuori delle persone la percezione della purezza e della bellezza, e la situazione che ci troviamo a fronteggiare è la naturale conseguenza di quei tristi anni…
    Comunque fiduciosi del trionfo del Cuore Immacolato di Maria, Mater Purissima, continuiamo a combattere la buona battaglia…NON PRAEVALEBUNT!

  12. anonimo
    maggio 9, 2011

    Infatti! Avendo obnubilato il vero significato della Grazia  si è favorito il percepimento di chi ribadisce e propaga i principi morali non negoziabili come se questi fossero gendarmi.

    Qui invece si ribadisce che matrimoni od adozioni da parte di omosessuali sono illegittimi , financo idioti.

    Non è affar nostro decretare come debba vivere l'omosessuale poiché , in vita , ognuno ha avuto ed anche continua ad avere i suoi vizi.
    Non c'è da vergognarsene ipocritamente ma non si vada a spacciarli per virtù o per cose normali !

    La cosa comica ma al contempo triste è che ci si chiede come mai si sia giunti ad un tale degrado.
    Bah.
    Come al solito ,d'altronde , ricciano fuori vari estremismi o vari spiritismi dal facile accesso che fanno subito capire la piega di determinate associazioni…

    Ciao, Daivde

  13. todikaion
    maggio 10, 2011

    L'ikea rilancia la sua campagna di marketing: tavolini dell'Arcigay ai suoi negozi
    Cliccare quì

  14. anonimo
    maggio 18, 2011

    "Gli UOMINISESSUALI"…

    Ehi, Armando….si scrive se mai OMOSESSUALI. Le hai poi finite, le elementari?

    No,eh?

    Ridicolo…come tutte le vostre argomentazioni.

  15. todikaion
    maggio 18, 2011

    Ma veramente anò (diminutivo di anonimo)?

  16. Nonimo
    febbraio 21, 2012

    Mi è capitato questo post come “random post” e mi sono divertito a leggerlo.
    1)L’ikea è un posto privato, e in quanto tale lo Stato, anzi il governo non ha nessun diritto di impedire una pubblicità che non violi qualche legge, e questa non la viola.
    2)Avete subito tirato in ballo il matrimonio, anche se “famiglia” , nella mia ottica laica (come lo stato) non lo comprende assolutamente.
    3)Non vedo nessuna decadenza etica in due gay che si amano e vogliono stare insieme e magari che vogliono anche godere dei diritti di “marito” sul piano dell’eriedità ecc, quindi questo è un vostro parere da moralisti bigotti con la mentalità da inquisizione che vi fa dire “decadenza etica” , un altro motivo in più per il quale è giusto che il governo non abbia fatto nulla.
    4)Ecco qui la solita solfa sul naturale.Ipocriti , è naturale vestirvi?Curarvi?Usare la macchina,il pc , internet, le midicine, comprare cibo al supermercato? NO! Come sempre dico davanti agli ospedali ci dovrebbe essere il cartello “io non posso entrare” con la foto del cattolico medio, perchè siete ipocriti, rompete le palle sulla naturalezza o meno della vita privata delle persone, e vivete ogni giorno in maniera non naturale. E comunque riguardo al fatto che ciò sia naturale o meno, ancora non ce ne sono prove (anzi qualcuno pare di aver trovato il “gene gay”) , ma comunque il solo fatto che gli omosessuali esistono da miliaia anni , prima ancora che la vostra ottusa religione esistesse , dovrebbe farvi pensare che non è una cosa così innaturale.
    Il sunto di tutto è , come sempre, sentitevi indignati, traditi, offesi, ma capite che è solo per una vostra tara di bigottismo, e siete voi che siete innaturali a pensare ancora queste stronzate.

    Bellum.

    • todikaion
      febbraio 22, 2012

      Nonimo, nonostante il linguaggio scurrile e offensivo, voglio rispondere anche se da quello che ha scritto si vede che è in piena trans (lo so trance, ma visto il soggetto…) ideologica omosessualista.
      La sua ottica laica e parziale comprende un mondo fantasioso che non contempla la storia dell’uomo. Valori umani e naturali famiglia fondata sul matrimonio portati avanti da noi sarebbero in contraddizione con la medicina e gli spedali? Forse li frequenta troppo poco se scrive così. L’Ikea è un posto privato, la giurisdizione dello Stato Italiano non può entranrci? Fare propaganda politico ideologica attraverso dei prodotti, propagandare un modello che è contrario alla nostra Costituzione (ma prima ancora alla retta ragione, al buon senso e al bene comune) non deve essere perseguito?
      Se c’è un apatia e anche una connivenza con certe forme di proselitismo queste non diventano automaticamente buone. Tralascio la sparata sul “gene gay” dal sapore vagamente mengeliano.

      • Nonimo
        febbraio 23, 2012

        Come sembre, tante scempiaggini 🙂
        1)Ho passato gli 8 anni da almeno qualche mese,perciò credo che le tattiche “trans” e co. che ha usato nelle prime righe mi facciamo solo ridere senza scalfirmi.
        2)Ciò che intendevo dire è che nella mia ottica (MIA) la famiglia e il matrimonio non sono legati, e questo l’ho detto per farvi rendere conto che non la pensiamo tutti nella vostra maniera bacata.
        3)La medicina e gli ospedali seguono la scienza , e sono INNATURALI, come del resto la medicina in sè. Questo lo capisce? Capisce l’ipocrisia di usare il termine innaturale in cose naturalissime (come i gay) , quando lei stesso vive, grazie o comunque anche con cose del tutto innaturali?
        4)Spero che lei sappia leggere, perchè è scritto chiaramente che lo Stato ( =/= dal governo che voi avete tirato in ballo) non deve entrarci fin quando ciò che decide di fare il responsabile di IKEA non viola alcuna legge. Propaganda politica non sussite in questo caso, propaganda ideologica si , ma è più che condivisibile, visto che si tratta del rispetto per tutti. Contraria alla costituzione? Ma seriamente, a lei scureggia il cervello? Una coppia gay è contrario alla costituzione? E quale “propagandare un modello”? Si tratta solo di ammetterne l’esistenza.La mia ragione mi dice che se una persona è gay è libera di stare con chiunque desideri, il buon senso mi dice lo stesso, e il bene comune anche, non so dove il suo bene comune viene meno se una coppia gay è libera di entrare da IKEA , o semplicemente è libera di essere tale, ma a me sembra che la sua concezione è retrogada e chiusa, e le ricordo che la costituzione di cui parla (e dichiara carta straccia da voi in altri post) parla chiaro riguardo alla differenziazione che NON deve essere fatta in base ai gusti sessuali. Comunque se lei pensa che sia contro la costituzione faccia causa, denunci, e perda la causa con onore.
        La verità è solo che voi partite dalle idee già confezionate e poi cercate le giustificazioni. Non c’è nulla di male in una coppia gay, NULLA, ma i vostri dogmi e tare mentali vi dicono il contrario e allora fate di tutto pur di trovare dei danni inesistenti in ciò. Un solo cattolico è più dannoso al bene comune di tutta la comunità gay.

        P.s. Accenda il suo pc e clicchi “gene gay” su google. Poi legga.

      • todikaion
        febbraio 24, 2012

        Che era la sua ottica (se non ci vede per la trans ideologica mica è colpa mia) lo avevo capito, che non capisse cosa vogliono dire valori umani e naturali pure, ma la prego la fantasia del gene (non gnocchi) gay se la tenga per lei.

      • Nonimo
        febbraio 24, 2012

        http://www.nextme.it/scienza/salute/845-e-stato-scoperto-il-gene-gay
        http://archiviostorico.corriere.it/1996/giugno/20/Isolato_Napoli_gene_gay_co_0_96062012512.shtml
        Ci sono smentite e prove su questo argomento , che infatti non ho dato per certo, ma di fatto la questione c’è. Che lei lo voglia ammettere o meno.
        P.s. Riflettendo ho pensato: ma dimmi tu se uno può sentirsi dire che l’ikea fa propaganda politica e ideologica (e poi sono io che ho le fantasie…) da uno che ha un professore di religione pagato dallo stato per insegnare le vostre stronzate. Nosense.

      • todikaion
        febbraio 25, 2012

        Sono meno seri di quello che era apparso con una spiegazione paraevoluzionistica un pò di tempo fa, che già era una boiata. Se per lei quello significa discutere seriamente (la questione non cambierebbe di una virgola comunque) si faccia curare da quei medici coreani…
        Non è che dico che Ikea fa propaganda, è un dato di fatto, che poi il fine sia quello di ottimizzare gli introiti sfruttando un tema sensibile su cui battono le lobby gay cavalcando l’onda della èpropaganda altrui poco cambia. Il nonsense sono continui quando finisco (cioè mette sempre qualosa che non c’entra niente rivogendosi come se sapesse le mie abitudini, mah…le identità virtuali) di leggerla, ma penso che mi abituerò. Anche èper questo sono quì.
        Buona serata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il aprile 24, 2011 da in Senza categoria con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: