Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

1 Dicembre, giornata di lotta contro l’Aids…

Come molti di voi avranno notato questa mattina sui nostri quotidiani svettavano foto di preservativi (non che ne manchino di solito, ma oggi ci si sono veramente impegnati), come presentazione della giornata di lotta contro l'AIDS.
Andando a leggere articoli e statistiche si presenta chiaramente ai nostri occhi il quadro tragico, anche in occidente, sulla difussione di questa malattia: la Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali stima, per esempio, che nel nostro Paese il numero di sieropositivi cresca di 4mila unità l'anno per un totale di circa 170mila italiani sieropositivi.
Davanti a questo dato allarmante ecco arrivare il consiglio che tutti noi ci aspettavamo: USATE IL CONDOM!
E non è solo un consiglio, è quasi una richiesta, un obbligo sociale, l'unica arma per salvarci tutti dall'infezione.
Solo per citarne alcuni ecco Marco Mengoni che invita i ragazzi a usarlo in nome della vita; ecco Angela Rafanelli che da Mtv enfatizza la contraccezione con un programma ("Love"line) e suggerisce, tra le altre cose, di regalare sex toys per il S. Natale; ed ecco la Lega Italiana Lotta all'Aids unirsi all'accorato ed univoco appello ed anzi rilancia con:"Serve più informazione sull'uso dei condom"…ancora più informazione????
Chiunque sa cosa sono, come si usano, a che servono, ed è proprio per questa larghissima diffusione che hanno che il contagio continua: il condom non è affatto sicuro! Basti pensare a molti studi scientifici (guarda caso mai citati in queste occasioni) i quali confermano che il preservativo presenta sulla sua superficie buchi di 5 micron mentre il virus dell'HIV è "grande" 0,1 micron, siete ancora cosi sicuri che suia veramente questa l'arma giusta?? Vogliamo continuare a spegnere incendi con la benzina?
O forse è tempo di cambiare punto di vista, di valutare altre opzioni: l'AIDS si trasmette perchè lo stile di vita della persona è sregolato, immorale (si pensi anche solo all'uso di droga, ai rapporti omosessuali, alla prostituzione, all'infedeltà coniugale ecc..); risulta quindi evidente che la posizione scomoda della Chiesa rimane l'unica, valida alternativa al disastro che lo stesso genere umano ha causato: CASTITA', FEDELTA' ed ASTINENZA sono consigli molto più difficili da seguire..ma sono anche l'unico rimedio a questo male.

Circolo Giovanile San Luigi IX

9 commenti su “1 Dicembre, giornata di lotta contro l’Aids…

  1. anonimo
    dicembre 1, 2010

    " In quanto entità parassitarie, i virus non si muovono autonomamente, ma sono veicolati dalle cellule che attaccano. E le cellule, anche quelle di misura più ridotta, sono troppo grandi per passare attraverso le pareti di un preservativo. Pertanto la faccenda delle dimensioni, che rappresenta il punto di partenza della tesi imbastita da chi fa controinformazione sull’Aids, non sta in piedi."
     

  2. todikaion
    dicembre 2, 2010

    Ho visto da dove hai preso l'informazione e non capisco come fa a controbattere al fatto che se passa lo spermatozoo (in realtà più spermatozoi) passa anche il virus, visto che il primo è una cellula.

  3. todikaion
    dicembre 2, 2010

    Virus
    I virus sono organismi che possono causare infezioni e che si riproducono soltanto all'interno di cellule ospiti viventi. Quando tali virus si trovano al di fuori di tali cellule ospiti diventano inattivi. I virus contengono una copertura protettiva, hanno la forma di un germoglio, una sfera o di una striscia e sono cosi' piccoli (fra 0.02 e 0.09 μm) che possono passare attraverso i filtri che bloccano i batteri.
    A differenza dei batteri ed ai protozoi parassita, i virus contengono soltanto un tipo di acido nucleico (RNA o DNA). Non si possono riprodurre, ma tendono ad assimilare il metabolismo della cellula ospite e di assicurisi che il DNA sia copiato nella cellula ospite, provocando lo sviluppo di nuovi virus.
    Al contrario dei batteri, i virus non sono naturalmente presenti nel corpo umano. Quando la gente è infettata da un virus esso di solito lascia il corpo attraverso la secrezione e quando cio' avviene l'acqua può essere contaminata dai virus. Quando l'acqua non viene completamente disinfettate, la gente può essere infettata da virus

    Read more: http://www.lenntech.it/disinfezione-acqua/necessita-disinfezione-acqua.htm#ixzz17047ukMM

    Il virus può stare in acqua, insomma, è inattivo e non si riproduce però.
    vedere anche questo:
    http://espertorisponde.paginemediche.it/it/377/archivio-risposte/malattie-infettive/title/detail_30248_trasmissione-del-virus.aspx?c1=41&c2=0

  4. anonimo
    dicembre 4, 2010

    Ma fare il test, no?
    L'unica soluzione possibile (per modo di dire) è una società di gente civile, responsabile e previdente che si sottopone periodicamente alle analisi del sangue, per rispetto verso se stessi e verso gli altri. Per quanto riguarda il terzo mondo, andateci voi a predicare l'astinenza in un paese in cui l'AIDS non è riconosciuta neanche come malattia, ma come punizione degli spiriti maligni!
    Ci vuole informazione e responsabilità. La gente dovrebbe evitare di andare a letto con chiunque senza protezione non perchè è peccato, ma perchè è un grave rischio.

  5. todikaion
    dicembre 5, 2010

    Dovrebbe evitare di andare a letto con chiunque.
    In Africa altro che superstizioni scientiste e non

  6. anonimo
    dicembre 10, 2011

    Prima di tutto, partendo dagli albori , parlate di scienza, ma non sapete che non è ancora certo, e non ci sono ricerche che dimostrano, che il virus dell'HIV , sia quello che causi l'AIDS , in primis.Secondo, le vostre deduzioni/generalizzazioni, tenetevele per voi, perchè è un falso dire che "viene presentato come obbligo morale ", ma viene presentata come UNA delle tante precauzioni che si possono prendere durante l'atto sessuale. Il preservativo inoltre è STATISTICAMENTE sicuro al 98.5% se non sbaglio, che non è poco, contando che se viene usato correttamente, è praticamente infallibile.Poi è falso dire che "tutti sanno cos'è , come si usa, e bla bla", anzi, troppo pochi lo sanno. In un campione come la classe mia, solo 1/2 della classe saprebbe come USARLO e non cosa è, quindi saprebbe come fare praticamente a metterlo, per esempio. Se voi volete predicare la castità, fatelo, ma io con la mia partner da più di un anno ho avuto moltissimi rapporti sessuali e sono qui, vivo vegeto, e anche felice. Se voi volete rinunciare a quella che è un'esperienza (se fatta nei modi e nei tempi giusti) bellissima, e utilissima sia a conoscere sè stessi che gli altri, fatelo, ma non biasimate chi , sapendo prendere le dovute precauzioni , non vi vuole rinunciare.

    Castità così sicura? Ma non era la Madonna che da vergine è stata messa incinta? AHAH

     

    D.

  7. todikaion
    dicembre 12, 2011

    Confermo tutto quello che c'è scritto e tu con la tua crassa supponenza dovuta alla cultura masss mediatica lo riconfermi. Se a 16 anni (per dire, ma non mi sarò sbagliato di molto) sei così non hai belle prospettive. La colpa è di chi non ti propone un altro modello di vita (ma anzi ti martellano tristemente) rispetto a quello consumistiuco-sessuale (è l'effetto preservativo), ma anche tua che ti bevi tutto. 

  8. anonimo
    dicembre 12, 2011

    Primo ho 18 anni. Comunque rispetta le opinioni altrui. La visione mediatica è una visione dove in televisione non si può nemmeno pronunciare la parola "preservativo" senza dar scandalo, e questo anche per colpa vostra che avete sempre imposto la vostra visione. Io sono contento delle mie prospettive di vita, e ritengo che il sesso (che tu non hai mai provato da come penso (se non sei sposato) e sul quale se è così non hai diritto di giudicare) non sia soltanto uno dei primi bisogni dell'uomo , ma sia anche un modo per conoscere sè e il partner, nonchè una delle esperienze più belle della vita. Io trovo più martellato te che ti precludi una delle esperienze più umane (checchè tu ne pensi) , per le tue ideologie, e sei tu quello che dal mio punto di vista di bevi tutto.

  9. anonimo
    dicembre 12, 2011

    Ah p.s. Tu che confermi tutto, ma dire che il preservativo non è sicuro (per i buchi di 5 micrometri bla bla) è una stronzata che vi fa solo comodo. Perchè se statisticamente, STATISTICAMENTE , sul 99% dei casi funziona , sei smentito. Perciò basta cazzate, perfavore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 1, 2010 da in Senza categoria con tag .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: