Circolo Giovanile San Luigi IX

Circolo del Movimento politico cattolico Militia Christi

Figuraccia del IX Municipio, tra insulti e minacce ai militanti

Ieri l'ormai famigerata mozione abortista "anti-Tarzia" è approdata in IX Municipio dove (neanche a dirlo) eravamo presenti anche noi.
La discussione ed il dibattito si sono protratte lungo 3 ore in un' aula consiliare dove la tensione dovuta alla nostra presenza era palpabile; gli interventi del pubblico sono stati numerosi ed hanno visto partecipi (dalla parte del fronte pro-vita) il portavoce di Militia Christi ed un esponente del Comitato Roma Caput Mundi.
Oltre alle solite illazioni ridicole da parte del fronte abortista inerente la proposta Tarzia ("è incostituzionale","vogliono insegnare il coito interrotto nei consultori"), annoveriamo i pesanti insulti ricevuti da parte della presidente del Municipio che ha definito i militanti presenti "persone che o guadagnano economicamente dalla proposta Tarzia, o sono profondamente ignoranti"; davanti a simili falsità ed insulti i nostri hanno invocato un "democratico" diritto di replica ma sono stati tacciati dai consiglieri di sinistra presenti alcuni tra i quali invocavano addirittura il nostro arresto!!!
La giornata si è comunque conclusa con la caduta della sinistra a causa dell'assenza del numero legale e quindi con una nostra vittoria…
Ma come si sa la "democrazia" è tale finchè sono loro al potere e quindi nella giornata di oggi la mozione è stata ripresentata ed approvata, come già successe in I Municipio (per la serie ritenta, sarai più fortunato).
La battaglia continua ed il Circolo Giovanile San Luigi IX invita i suoi amici e simpatizzanti a sottoscrivere con una firma il proprio sostegno alla proposta Tarzia al seguente link:
http://www.olimpiatarzia.it/adesioni_consultori.asp 

W Cristo Re!

6 commenti su “Figuraccia del IX Municipio, tra insulti e minacce ai militanti

  1. anonimo
    novembre 27, 2010

    Per fortuna il mondo va in un'altra direzione!
    Al di fuori di questo infelice paese in cui il progresso è tenuto per la coda (ma a stento) dal pontefice di turno, c'è una umanità che è gioiosamente uscita dal medievo cristiano, ed è la maggioranza. Ci sono bambini felici e sani nati in provetta, bambini felici e sani allevati da coppie di fatto, persone cresciute con ideali di libertà e giustizia e senza il terrore del peccato.
    Per fortuna siete soltanto una goccia nel mare, un pugno di estremisti senza alcuna rilevanza politica e sociale. Avete il diritto di portare avanti le vostre crociate, dopotutto ognuno ha i suoi hobby, eppure ciò che mi stupisce e mi disgusta è la vostra arroganza. Perchè mai la legge, che appartiene allo Stato e non al paradiso, dovrebbe obbligare ME ad agire secondo la VOSTRA fede?
    D'altra parte, fate più compassione che rabbia. Basta guardarsi intorno per dimenticarsi della vostra esistenza. Basta guardare gente che si ama, che forma splendide famiglie anche dopo un divorzio o senza matrimonio, che prova i sentimenti più nobili per una persona dello stesso sesso, che usa i contraccettivi per rispetto verso il partner, che considera il sesso un dono sacro e non un peccato.
    Ci sono quelli come voi, è vero. Ma siete solo folkloristici, grazie al cielo.
     

  2. anonimo
    novembre 29, 2010

    Perché si sta uccidendo un essere umano indifeso ed innocente.
    Armando

  3. anonimo
    dicembre 1, 2010

    Una donna contraria all'aborto non abortirà mai, neanche se costretta. 

    Una donna che deve farlo PER FORZA, dato che si tratta di una decisione estrema, lo farà comunque ma dovrà far arricchire un medico abusivo, se non avrà l'appoggio dello stato.

    Ecco quanto sarebbe bello e giusto un paese lasciato governare da voi!
     

  4. todikaion
    dicembre 1, 2010

    Il senso della proposta è proprio che non sia costretta ad abortire per forza, cioè rimuovere le cause, economiche psicologiche e culturali che pregiudicano la vita del bambino e in qualche caso anche quella della donna.
    Comnque non siamo in Cina

  5. anonimo
    dicembre 4, 2010

    Ci sono duemila motivi per cui una donna può scegliere di abortire. Ad esempio, può scoprire che portare avanti la gravidanza significherebbe morte certa. Oppure nel caso tragico e tremendo che la donna sia in realtà una ragazzina di 14 anni vittima di stupro. Di certo l'aborto non è un passatempo, mi stupisco se sia così difficile per voi rendervene conto.

  6. todikaion
    dicembre 5, 2010

    I motivi della scelta (ormai rarissimi quelli della morte della madre e poi ci sono pure quelle eroiche…  )non cambiano il fatto che la scelta sopprime un essere umano indifeso, eppure non è difficile da capire…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 24, 2010 da in Senza categoria con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: